11°

17°

Protesta

"Perché il Comune sostiene la Festa antiproibizionista?"

I manifesti dell'evento appesi agli alberi davanti alle scuole: nel logo una foglia di marijuana. Il preside del Romagnosi: "E pensare che firma protocolli sull'educazione alla salute"

"Perché il Comune sostiene la Festa antiproibizionista?"

Locandina della festa

Ricevi gratis le news
13

Per la prima volta, il Comune di Parma dà il patrocinio alla Festa antiproibizionista, che il Canapaio Ducale organizza dal 2003.
Ma la novità già crea dibattito e proteste. A vedere i manifesti dell’evento, attaccati ai cancelli delle scuole, con il logo di una grande foglia di marijuana e, sotto lo stemma del Comune, alcuni insegnanti sono sobbalzati. Il preside del liceo classico Romagnosi ha scritto una lettera al sindaco di Parma Federico Pizzarotti, e al vice sindaco con delega alla Scuola Nicoletta Paci, nella quale contesta all’ente locale di dare un messaggio contraddittorio.
«E l'educazione alla salute?»
«Gentile signor Sindaco di Parma, - esordisce Guido Campanini - tutte le scuole di Parma, spesso in collaborazione con l’Asl e gli Enti locali, sono impegnate da tempo nell’educare le allieve e gli allievi ad un atteggiamento ed un comportamento corretto verso se stessi e verso gli altri, ad assumere stili di vita consoni, e pertanto a non fare uso di sigarette (vietate in ogni ambiente scolastico, cortili compresi), a evitare, o comunque a non esagerare con bevande alcoliche, ad evitare abuso di medicinali o uso di sostanze stupefacenti».
«E’ con grande stupore – dichiara il dirigente scolastico - che stamattina ho visto appeso agli alberi di viale Maria Luigia, davanti alla scuola che dirigo, il Liceo Romagnosi, e alle altre scuole del viale, dei manifesti che annunciano una “festa antiproibizionista”, organizzata da una nota associazione cittadina, col patrocinio del Comune di Parma - lo stesso Comune che firma protocolli d’intesa con le scuole e con l’Asl per l’educazione alla salute».
«Messaggi contradditori»
La lettera si conclude con una provocazione: «A parte l’irregolarità (che andrebbe sanzionata) di affiggere manifesti fuori dalle apposite plance e su incolpevoli tigli, mi chiedo se a questo punto non valga la pena consentire di fumare ovunque, e di eliminare dalle scuole ogni attività di educazione alla salute, vista la contraddittorietà dei messaggi che arrivano ai nostri ragazzi da parte delle pubbliche autorità».
La festa antiproibizionista, che si terrà il 17 maggio in piazzale Picelli dalle 16 alle 24, è arrivata all’undicesima edizione. Non è una festa per incitare all’uso di droghe – spiegano gli organizzatori - ma un momento di riflessione e di dibattito sulla legislazione applicata alle sostanze stupefacenti, sulle conseguenze del proibizionismo sulla giustizia, i carceri e la società, in cui partecipano personalità del mondo della cultura e delle scienza.
Il programma di quest’anno prevede concerti, banchetti e due conferenze: la prima alle 17, con l’argomento della cannabis terapeutica, e la testimonianza diretta di medici, neurobiologi, giuristi e pazienti.
Il secondo dibattito, sul tema “legalizzazione come buona pratica per la sicurezza urbana”, sarà alle 18.30, e avrà come ospite anche il sindaco Federico Pizzarotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alberto

    20 Maggio @ 21.24

    Meglio lasciare i soldi alla malavita e ai neri della Pilotta no??? Invece di tassarla e poter aprire coffe shop e poter risanare un po l'economia...allora perché sono legali le sigarette l'alcool il gioco d'azzardo?? L'alcool provoca il triplo delle morti rispetto alla marijuana. Se si fa questo discorso ogni bar vende morte allora giusto?? Se bisogna fare i moralisti si fa su tutto o su niente.

    Rispondi

  • permalooser

    18 Maggio @ 20.50

    Io sono d'accordo con l'antiproibizionismo, se introdotto in un certo modo potrebbe portare a una diminuzione dell'abuso di alcoolici che provocano molti più danni a se stessi e agli altri. Inoltre credo che si avrebbe una diminuzione se non la scomparsa di spacciatori e altra gente che vende robaccia ai ragazzini che tuttora ne fanno uso anche al di fuori dalla legge. Poi la cannabis ha mille altri usi oltre la marjuana, solo che alcuni bigotti commentatori di questo sito non si sono mai informati a riguardo. Peccato.

    Rispondi

  • Moralizzatore

    15 Maggio @ 14.00

    Ma siete ciechi? ma dove sta scritto DROGA LIBERA O DROGA IN VENDITA O VENITE CHE FUMIAMO DELLE CANNE ! non sapete neanche leggere un articolo ignoranti polentoni

    Rispondi

  • Francesco

    12 Maggio @ 14.09

    Caro sig. Claudio, leggendo la seguente frase da lei scritta: "Tutti comportamenti giovanili beceri e trasgressivi che violano ogni più elementare regola di convivenza civile!" direi che grazie a lei nulla potrà mai cambiare dato il suo stato mentale bloccato ai classici stereotipi che ormai sono diventati obsoleti da secoli! Ovvio che lei è il classico esempio di una persona campione in mezzo a tutti coloro che ritengono giusto alcool e sigarette in quanto legali e contrario alla cannabis in quanto illegale ma, si è mai documentato sulle morti causate dai primi due e le morti causate dalla cannabis? Continuiamo pure a camminare col paraocchi mangiando solo la pappa preconfezionata dal sistema, certo, è più comoda e sopratutto non rischioso ma vediamo i dati medici cosa dicono e perchè la destra vuole togliere la fiducia al governo nel caso l'altra parte dovesse proporre qualcosa a favore riguardo la questiona "legalizzazione"??? Forse per qualcosa che va ben oltre il semplice discorso giusto o sbagliato... Forse è più legato a qualche accordo tra coloro che dovrebbero gestirne il mercato, tipo io te lo lascio xò tu..... etc etc....

    Rispondi

  • Lorenzo

    11 Maggio @ 13.56

    Invece che promuovere l'uso della canapa sativa per rilanciare l'economia si promuove l'uso di quella indica. Complimenti... L'ignoranza è il più brutto di tutti i mali.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va