14°

Scuola

Ragazzi al lavoro contro la violenza sulle donne. Ricordando Virgy

Sistemati il "murale" e il giardino dedicato alla ragazza uccisa nel 2006. Marcella Saccani (Provincia): "L'Ulivi sia capofila delle iniziative contro la violenza"

Ragazzi al lavoro contro la violenza sulle donne. Ricordando Virgy
Ricevi gratis le news
1

Hanno preso pennello e colori e hanno restaurato il «murale» più famoso di Parma: quello dedicato a Virginia Fereoli. I ragazzi dell'Ulivi di oggi non l'hanno conosciuta ma restano il ricordo della ragazza e della brutalità che l'ha strappata alla vita. Per ricordare Virgy i ragazzi hanno sistemato anche il giardino, con i fiori a forma di V.
C'era anche Achille Fereoli, questa mattina: il papà di Virgy a un tratto si è unito ai ragazzi alle prese con tinta e piantine. L'intervista del TgParma

Ricordare Virgy perché non accada mai più, insomma. Le attività di questa mattina facevano parte di un'assemblea di istituto incentrata sulla violenza di genere, che può partire anche da uno spintone o da un comportamento sbagliato sui social network. 
Parlano gli studenti

L'indice del video:
0': Marco Ludergnani, rappresentante di istituto 
1'40": Gaia Betti, studentessa
3'48": Giacomo Montagna (4°C)
7'12": Giorgia ed Eleonora (4°E)


Mentre alcuni studenti lavoravano all'esterno, altri hanno incontrato esponenti di Centro antiviolenza, Polizia municipale e anche l'assessore provinciale Marcella Saccani. Si sono confrontati con i ragazzi, per ragionare insieme sulla violenza e su come, in concreto, possa manifestarsi anche nella vita quotidiana. Conoscere per prevenire, in sostanza.
I ragazzi a volte rischiano di sentirsi - a torto - un po' lontani dai discorsi come questo. Stimoli concreti come quelli dell'assemblea di oggi possono aiutare a far arrivare meglio il messaggio, dice Antonella Paolillo, insegnante, collaboratrice del preside. E a quanto racconta l'ispettore della Municipale Debora Veluti gli studenti si sono aperti e hanno mostrato interesse.
Le interviste

L'indice del video:
0' Antonella Paolillo, insegnante
2'49" Debora Veluti, ispettore della polizia municipale

 

 

La cronaca della mattina nel comunicato stampa della Provincia 

E’ un giorno in cui al Liceo “Ulivi” di Parma tutti sono mobilitati. Sono passati otto anni dal femminicidio di Virgi – Virginia Fereoli – e le ragazze e i ragazzi che frequentano ora la sua stessa scuola erano alle medie quando accadde quella tragedia.
Oggi, in una mattinata dedicata a fare e ragionare della violenza contro le donne, si sono scelti i compiti da svolgere. C’è chi lavora al muro esterno della scuola superiore di Parma per ripristinare la scritta che vi apposero i compagni di classe della 17enne uccisa. Danno nuovo colore alle lettere della frase “Ci sono cose che neanche la polvere del tempo potrà mai cancellare, e una di queste sei tu Virgi”.
Lì fuori, insieme a loro, con Marco Ludergnani rappresentante di istituto e Antonella Paolillo, vicaria del dirigente scolastico, c’è anche il padre di Virginia, Achille Fereoli. Sta “difficilmente bene” come lui stesso dice rispondendo a una domanda. Sottolinea anche la capacità dei ragazzi di “essere consapevoli di un problema così enorme”. Un altro gruppo di studenti lavora nel piccolo giardino, sul lato della scuola, per renderlo perenne, come qui tutti vogliono sia la memoria di quello che è successo. Risistemano il muro scrostato, piantano rosmarino timo e lavanda accanto ai cespugli di salvia e menta. Creeranno un sentiero, spiega Gaia Betti, studentessa, che porterà ad una V disegnata con fiori. L’idea è anche quella di mettere una targa “perché tutti sappiano il senso di questo giardino” dice. Intanto dentro ci sono ragazze e ragazzi che stanno seguendo i tre film in proiezione continua: Miss Violence, Un giorno perfetto e La bestia nel cuore. Altri sono in classe che discutono con Samuela Frigeri del lavoro che la Provincia ha condotto con il centro antiviolenza nelle scuole “per creare una generazione con una nuova cultura delle relazioni e per far conoscere il fenomeno della violenza contro le donne” spiega la presidente del centro antiviolenza di Parma. E’ a queste ragazze e ragazzi seduti in cerchio insieme a rappresentati delle Forze dell’ordine e della Polizia municipale, che Marcella Saccani si rivolge per lanciare la sua proposta.
“Questa scuola deve diventare capofila di un movimento di giovani, testimoni permanenti di un impegno contro la violenza sulle donne, nel nome di Virginia e di tutte le donne morte e di quelle che tutti i giorni subiscono violenza. Voi – ha detto l’assessore provinciale alle Pari Opportunità – potete rappresentare in questa città il simbolo di un impegno. Oggi lo avete fatto mostrando su questo tema, che è un tema del mondo, una condizione sociale dentro cui viviamo tutti, una attenzione a 360gradi. Ci avete detto che è importante una scritta, un giardino, un film, il confronto. Di questo vi dico grazie. E’ questa la grande bellezza: sensibilità, impegno e ricerca”.
Alla fine della mattinata su due lenzuola che poi saranno esposte ciascuno studente scriverà una propria frase, l’esito di una esperienza collettiva e, spiegano i promotori, “perché sia chiaro dove si schiera l’Ulivi su questa questione”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vanessa

    24 Aprile @ 19.55

    Bravi ragazzi bella iniziativa! Uno appunto.. forse si potevano coinvolgere gli ex compagni di classe di virgi.. ci avrebbe fatto ancora piu piacere ! Cmq bravi ! Vanessa

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è tanto ritmo al Jamaica

FESTE PGN

C'è tanto ritmo al Jamaica Foto

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

TELEVISIONE

I ragazzi di "Amici" puliscono le strade di Roma per punizione: le foto

Foto con Romina, Lecciso lascia Al Bano, lo rivela 'Oggi'

gossip

La Lecciso lascia Al Bano. Colpa di Romina

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

ECONOMIA

Bonatti, Ghirelli: «Valutiamo tutte le opzioni per crescere»

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

Dopo la sentenza

Troppi genitori pubblicano le foto dei figli in rete: quale regola?

TRIBUNALE

Cocaina, patteggiano due «fornitori» di Langhirano

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

"crociata al contrario"

Striscia torna a Parma, i musulmani: "Si alle Luigine, basta non si imponga la fede cattolica"

i nuovi arrivati

Faggiano: "Mercato per fare il salto: ora solo uscite" Il videocommento di Piovani - Ciciretti, i gol (video)

mercato

Parma, ultimo colpo: preso il centrocampista Anastasio

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

anteprima gazzetta

Smartphone alla guida: incivile e...pericoloso Video

1commento

politica

Elezioni, domenica sera la lista dei partiti in lizza per il Parlamento Video

CARABINIERI

In casa con l'arsenale: arrestato

In manette un tunisino 48enne

1commento

SORBOLO

Auto fuori strada a Enzano: un ferito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I richiami dell'Europa e le condizioni italiane

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

milano

Torna casa il "caracat" sequestrato dai carabinieri

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

SPORT

SERIE B

Anticipi e posticipi: "ritocchi" anche al calendario del Parma in febbraio

FORMULA 1

La Ferrari e... il fattore ex. Perché ha vinto Hamilton

SOCIETA'

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

GAZZAFUN

Occhio al trabocchetto, è un quiz per secchioni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

moto

Yamaha MT-09 SP: la prova