11°

17°

lettera aperta

Asili, i genitori si appellano ai 5 Stelle. Uno per uno...

Asili, i genitori si appellano ai 5 Stelle. Uno per uno...

Foto d'archivio: la manifestazione dei giorni scorsi contro la riorganizzazione degli asili

Ricevi gratis le news
7

Mancano tre giorni all'arrivo in Consiglio comunale della delibera sul nuovo assetto di Parmainfanzia e sulle esternalizzazione di alcuni servizi ad oggi comunali. Una delibera che, se approvata, renderà inutile il referendum consultivo chiesto dai comitati dei genitori.

E' per questo che oggi i genitori del comitato "Per fare un bambino ci vuole un asilo" scrivono una lettera aperta ai consiglieri di maggioranza. Chiamandoli in causa uno per uno....e chiedendo poi a tutti un "sussulto di onestà e dignità". E chissà se qualcuno di loro risponderà.

Ecco il testo. 

"Caro consigliere comunale di maggioranza,
Sono passati oramai tre anni dal quel 21 maggio 2012, quando Pizzarotti venne eletto sindaco di questa città e voi diventaste consiglieri del nostro Comune.

Molti di noi genitori erano sotto i Portici Del Grano quel giorno, emozionati e contenti di aver contribuito ad una piccola rivoluzione che, finalmente, poneva la buona politica, ed i cittadini onesti nei posti decisionali: guardavamo le vostre facce nuove, emozionate ed un po' smarrite, ed in cuor nostro cominciavamo ad aspettarci grandi gesti da voi tutti.

Credevamo, innanzitutto, che avreste fatto tutto quanto possibile per adempiere al vostro mandato, in virtù del consenso ottenuto, della fiducia che vi era stata tributata. Vi abbiamo delegato non solo per quanto ciascuno di voi potesse offrire sulla base della sua storia personale ma per quanto avevate scritto nel programma elettorale che ci avevate presentato.

In tre anni di acqua sotto i ponti sembra esserne passata tanta, di promesse rimaste sulla carta e non realizzate ne abbiamo viste molte e temiamo di vederne un'altra ancora, la prossima settimana, in consiglio comunale, quando sarete chiamati a votare la "riorganizzazione" dei servizi educativi dell'infanzia proposta dalla giunta che voi sostenete: lasciateci dire che mai come adesso sarete chiamati a sostenere una proposta diametralmente opposta agli impegni che vi siete presi.

La proposta della giunta per il bando di ParmaInfanzia e, in generale, la riorganizzazione dei servizi educativi, non tiene per nulla conto di quanto voi stessi avete scritto alla voce "scuola" del programma elettorale: non ha tenuto conto dei cittadini nei processi decisionali, sacrifica strutture pubbliche per garantire le quote dei privati, fa leva sui contratti delle educatrici delle cooperative per risparmiare denaro.

È per votare questo tipo di provvedimenti che siete stati eletti?

E il referendum senza quorum, la pietra miliare della vostra "rivoluzione democratica che parte da Parma": lo avete inserito nel regolamento comunale per farvi beffe dei cittadini che lo richiedono?

Lo chiediamo a te, consigliere Mallozzi, che fino a 3 anni fa ti battevi pubblicamente per la difesa della scuola pubblica, perché ora le volti le spalle? Perché quella sedia è comoda?

Lo chiediamo a te, consigliere Cacciatore, che fino a pochi anni fa seguivi con passione le sorti della scuola di Baganzola, adesso non ti importa che in tutto il quartiere Golese, il tuo quartiere, il più giovane della città, rimanga solo una sezione di asilo nido?

Lo chiediamo a te, consigliere Rizzelli, che da sempre ti vanti di essere iscritto alla FIOM, perché non alzi nemmeno la testa quando in commissione l'assessore Ferretti dice che con ParmaInfanzia si risparmia "perché le educatrici vengono pagate di meno"? Non sono lavoratrici che hanno diritto alla stessa dignità e allo stesso trattamento economico delle comunali?

Lo chiediamo a te, consigliere Adardi, che da sempre lavori con passione nel sociale e, per lungo tempo, lo hai fatto proprio nell'ambito dei servizi all'infanzia: è per ridurre di altre 200 unità il numero di bambini che compiranno l'esperienza del nido o della materna che sei entrata in politica?

Lo chiediamo a te, consigliere Ageno, che nel 2011 ti attivavi per indire un referendum comunale contro l'inceneritore e la privatizzazione dell'acqua, contro le lobby di potere e i partiti collusi in consiglio comunale: cosa c'è di tanto diverso oggi perché tu voglia impedire col tuo voto ai cittadini di esprimersi?

Lo chiediamo a te, consigliere De Lorenzi Lucio, è questo l'esempio che ti senti di dare a tuo figlio Andrea? Che i programmi elettorali valgono solo per prendere voti?

Lo chiediamo a te, consigliere Savani, il diritto di un bambino ad avere il migliore dei servizi possibili, ed il diritto di una famiglia ad avere un posto in una scuola d'infanzia, valgono meno d'una potatura di siepe?

Lo chiediamo infine a te, consigliere Bosi, in qualità di capogruppo: che senso ha inseguire genitori disperati per le scale se poi non si può avere la dignità in cuor proprio di guardarli in faccia?

A voi tutti chiediamo un sussulto di onestà e dignità. Il Sindaco vi ha ormai delegittimato da tempo: dice in anticipo cosa verrà deliberato in Consiglio, tanto sa che voi al momento giusto alzerete la mano per approvare scelte decise da altri. Il programma elettorale, i valori in cui dicevate di credere, per lui non valgono più. La storia lo sta già giudicando. E voi come volete passare alla storia, come quelli che passarono cinque anni in consiglio comunale ad alzare la mano a comando? "

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    09 Maggio @ 16.06

    " Fa leva sui contratti delle educatrici delle cooperative per risparmiare denaro" ......"L' assessore Ferretti dice che con Parmainfanzia si risparmia perchè le educatrici vengono pagate meno . NON SONO LAVORATRICI CHE HANNO DIRITTO ALLA STESSA DIGNITA' E ALLO STESSO TRATTAMENTO ECONOMICO DELLE COMUNALI" ? Visto che , gratta gratta , qualcosina comincia a venir fuori , senza andare a chiamare in causa i Massimi Sistemi del Mondo ? "Sono passati oramai tre anni da quel 21 maggio 2012....molti di noi genitori erano sotto i Portici del Grano quel giorno , emozionati e contenti di avere contribuito ad una piccola rivoluzione " . così ora possono vedere che differenza c' è tra votare e andare alla fiera degli "oh bej ! Oh bej !" .

    Rispondi

  • Movimento

    09 Maggio @ 16.01

    Tempo perso: questi signori hanno deciso e nulla li smuovera'..... Un giorno non lontano, siamo sicuri, risponderanno delle azioni con le quali hanno tradito la fiducia dei cittadini per fare l'esatto opposto di quanto avevano proclamato in campagna elettorale..... Vergogna! Siamo al fianco di questi genitori coraggiosi, come di chiunque lotti per far valere in maniera legale e legittima i propri diritti. Nuovi Consumatori Direttivo Nazionale

    Rispondi

    • Davide

      09 Maggio @ 18.45

      Siete degli sciacalli....vergognatevi Voi che fate già campagna elettorale sulla pelle dei cittadini di Parma. Si certo risponderanno delle loro azioni alle prossime elezioni come è giusto che sia in un paese democratico non ora come vorreste Voi che della democrazia e della costituzione vi riempite la bocca per poi tradirla continuamente per i Vostri ritorni di "BOTTEGA"

      Rispondi

  • Davide

    09 Maggio @ 14.11

    Scusate ma che c'entra Andrea, il figlio di De Lorenzi Lucio? Una lettera alquanto stucchevole scritta per cavalcare questo tema caldissimo che dimostra come alcune persone non abbiano rispetto per nessuno quando vengono toccati i propri interessi.

    Rispondi

    • Fabio L

      10 Maggio @ 09.25

      Scusi sig Davide........lei come si sarebbe comportato se avessero toccato i suoi interessi personali?????

      Rispondi

  • Andreaparma

    09 Maggio @ 14.01

    Mi sembra una lettera piena di verità. Questa gente, come tanti altri politici parmigiani, non è in grado di assumersi la responsabilità di governare il Comune. E, come aggravante, dopo tre anni non hanno ancora capito come si amministra. Alle prossime elezioni stiamo un po' più attenti chi scegliamo, nella speranza non si ripresenti un candidato alla Bernazzoli, Buzzi, Peri o Soliani.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va