23°

32°

Alvezio ed Irma Ferrari

«Un attimo e ti crolla il mondo attorno»

«Un attimo e ti crolla il mondo attorno»

Silvia Ferrari

Ricevi gratis le news
4

Fintanto che non si prova, non si può comprendere. Tutto, per un momento di disattenzione, di euforia, di inquietudine, in cui il mezzo che si conduce prevale sulla ragione del conducente e, in una frazione di secondo, si distrugge l’esistenza di tante persone.
Tutto accade in un attimo e la vita non è, e non sarà, mai più la stessa. Una cruda realtà, da mettere a fuoco, che attraversa momenti di assurda incredulità e lacerante dolore, momenti invasi da sentimenti inimmaginabili e strani, da sensazioni irripetibili ed inenarrabili. Il cuore scoppia, la testa non aiuta, è un mondo attorno che crolla, è la morte dentro, il senso della fine, del vuoto, della precarietà e della debolezza umana, la consapevolezza di non sapere più cosa aspettarsi dalla vita, quella vita che, solo per una pressione più pesante sulla leva dell’acceleratore, è stata così brutalmente vilipesa e calpestata.
La vita di un’altra persona messa a repentaglio per un comportamento colpevole ed irragionevole, per non avere avuto il riguardo di capire che la strada è di tutti, non soltanto di chi si mette alla guida del proprio veicolo.
Occorre rieducare alla presenza degli altri, al loro rispetto, allo stesso modo come ognuno di noi ha diritto di essere rispettato, poiché la nostra libertà comincia proprio dal rispetto degli altri. Sempre ed ovunque.
In queste lunghe ed interminabili giornate e notti di angosciante attesa per sapere cosa ne sarà della giovane vita della nostra Silvia, che oggi compie diciotto anni, abbiamo pensato a come deve sentirsi chi, per un attimo di distrazione, ha gettato nella disperazione tante persone, arrecando così indicibili sofferenze.
E non possiamo certo nascondere il tumulto di sentimenti dai quali siamo stati pervasi, nei confronti di questa persona, responsabile di siffatto accadimento.
Il perdono è un gesto difficile, ma il tempo, e quello che succederà, potranno incidere notevolmente, ma, dimenticare sarà impossibile, perché qualcosa è penetrato e mai più ti abbandonerà, purtroppo.
Non spetta a noi giudicare, ma riteniamo doveroso, da parte nostra, esprimere un invito solenne a tutti coloro che si mettono alla guida di un veicolo, affinché prestino la necessaria e dovuta attenzione agli altri, alla strada, alle indicazioni segnaletiche, poiché anche un solo attimo di distrazione può costare la vita a persone innocenti e la distruzione della serenità di molte famiglie.
La dimensione di assurdo in cui precipitano le famiglie delle vittime della strada è una delle più dolorose sensazioni che si possano provare. Se poi la vittima è la figlia che compie diciotto anni, allora, forse, si può comprendere come la disperazione in cui siamo precipitati non potrà essere rimediata nemmeno dal tempo, ma vorremmo che servisse da monito a tutti coloro che ritengono di essere i soli utilizzatori della strada, e valutano le loro capacità al di sopra degli enormi ed imponenti rischi che sono perennemente in agguato, ovunque.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    18 Dicembre @ 15.52

    254 528 morti o feriti all'anno vittime di incidenti stradali (dati ufficiali ISTAT per il 2014). E primi fattori sono la velocità e la disattenzione, in un paese dove le campagne per l'informazione e la prevenzione degli incidenti stradali sono vergognosamente inconsistenti.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      18 Dicembre @ 17.35

      Le cause prime degli incidenti stradali sono il mancato rispetto della precedenza , ed il sorpasso pericoloso ( in curva , in dosso , con altri veicoli in arrivo dalla direzione opposta) . La velocità aggrava le conseguenze , essendo lapalissiano che un conto è scontrarsi a 30 km/h , altro conto è scontrarsi ai 180. Sono d' accordo che , in Italia , la prevenzione è molto carente . La Polizia non è sulle strade , come in altri Paesi. La sicurezza della gente non si tutela nascondendo macchinette fotografiche in mezzo alle frasche !

      Rispondi

      • LaoTzu

        19 Dicembre @ 06.56

        Sì, Vercingetorige, per maggiore precisione: le prime cause di incidente stradale sono la mancanza di rispetto delle regole (tra cui la velocità eccessiva è il primario) e la disattenzione del guidatore.

        Rispondi

  • BRUNO C.

    18 Dicembre @ 11.07

    PAROLE SANTE

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti