-2°

Monchio Palanzano

Monchio e Palanzano, le medie a un passo dalla chiusura

Solo 6 iscritti per entrambe le nuvoe classi. I genitori attendono una risposta. Ne potrebbe restare in vita solo una, ma i comuni non hanno trovato un accordo su quale

Monchio e Palanzano, le medie a un passo dalla chiusura

La scuola di Palanzano

0

Non ci sono i numeri per tenere aperte entrambe le scuole medie di Monchio e Palanzano. Troppi pochi studenti iscritti: 6 da una parte e 6 dall’altra, dalla prima alla terza media. Non bastano nemmeno per fare una pluriclasse, cioè una classe con studenti di diverse età.
L’ufficio scolastico ha chiesto ai due Comuni della montagna di scegliere: quale delle due scuole deve chiudere? E quale invece deve rimanere aperta per accogliere gli studenti di entrambi i paesi? Non è una decisione facile, perché chiudere una scuola vuol dire rinunciare ad un pezzo del proprio territorio e del proprio futuro.
Così, ogni Comune ha indicato la propria scuola. Per Palanzano la risposta è stata di tenere aperta la scuola di Palanzano, più vicina a Parma, di fianco al campo per l’elisoccorso, al campo sportivo, alla sede croce rossa e quella dei carabinieri, e con più studenti, visto che ai sei iniziali si sarebbero aggiunti tre bocciati e due nuovi iscritti provenienti dalla struttura per minori di Lalatta «Mondo piccolo», già dal settembre di quest’anno.
Per Monchio la risposta è stata di salvaguardare la scuola di Monchio, senza barriere architettoniche, dove sono state investite grosse somme per la messa in sicurezza e dove è stata garantita la mensa gratuita, con la possibilità di avere, tra due anni, i numeri giusti, dal momento che gli alunni attualmente iscritti alle elementari sono più numerosi di quelli delle medie.
Il risultato del braccio di ferro è che non è stata trovata soluzione. E così il provveditorato, dopo mesi di incontri, proiezioni e tentativi di mediazione andati a vuoto, ha deciso di non concedere a nessuna delle due scuole la possibilità di aprire il prossimo anno, almeno fino a quando non sarà trovata una soluzione. Il provveditore ha chiesto un accordo, per individuare quale delle due scuole far partire la nuova pluriclasse di 12 alunni. Ma, dal momento che non c’é stata una soluzione condivisa, l’ufficio scolastico, in sede di programmazione dell’organico di diritto, non ha assegnato le risorse e gli insegnanti per creare una classe di scuola media, né a Monchio né a Palanzano. Il provveditore ha però lasciato uno spiraglio: c’é la possibilità di cambiare le cose entro l’inizio dell’anno scolastico, quando saranno definiti gli organici di fatto, e l’assegnazione degli insegnanti sarà modificata in base alle esigenze delle scuole. Per questo ha chiesto ai sindaci di comunicare la situazione alle famiglie, e di raccogliere nuovi elementi per arrivare ad un accordo, dicendo quale delle due scuole deve restare aperta.
Nel frattempo, sono iniziati gli incontri con la Regione e la Provincia, per salvaguardare il futuro di entrambe le scuole, che fanno parte dell’istituto comprensivo di Corniglio.
Il problema è anche di competenza: chi è che deve decidere quale scuola va chiusa? La Provincia, ufficio scolastico, comuni? Non c’é una risposta, ma nel frattempo bisogna trovare una soluzione, anche per evitare l’incertezza delle famiglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Contro il Teramo (domani al Tardini: ore 14.30): non ci saranno Lucarelli e Calaiò

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

10commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

2commenti

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti