16°

Monchio

Cuccioli in regalo per proteggere le greggi

Campagna di prevenzione Wolf Apennine Center e Almo Nature. I pastori maremmani donati agli allevatori della montagna

Cuccioli in regalo per proteggere le greggi
0

E’ da qualche tempo iniziata a cura del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano la distribuzione agli allevatori di cuccioli di pastore maremmano, razza di cane tra le migliori per la protezione dei greggi dai predatori.
L’intento è quello di favorire, con il recente ritorno del lupo nella zona dell’Appennino, una pacifica convivenza tra l’animale selvaggio reinserito nel suo habitat e le attività umane, in particolare la pastorizia e l’allevamento che da sempre contano sulla presenza di cani da guardia per tenere lontani dalle greggi i predatori naturali.
Le donazioni rientrano nella campagna di prevenzione contro gli attacchi dei predatori e di sostegno alla pastorizia e sono a cura del Wolf Apennine Center (Wac), che da anni promuove l’utilizzo dei cani da pastore grazie ad alcuni pastori locali disposti a regalare nuovi cuccioli per gli allevatori che ne siano sprovvisti.
Inoltre, per favorire il mantenimento dei cani di grossa taglia, che necessariamente devono essere allevati in gruppo per fornire una più efficace guardia, il Parco Nazionale ha accolto la proposta dell’azienda produttrice di cibo per animali «Almo Nature» che ha donato all’Ente un primo carico di due tonnellate del suo miglior prodotto: una quantità sufficiente per mantenere per un anno circa duecento pastori maremmani.
L’iniziativa di «Almo Nature» rientra nell’Almore Fund Europe, uno stanziamento per il 2014 di circa un milione di euro che l’azienda mette a disposizione per azioni a favore degli animali, fra cui la donazione di pasti a cani e gatti in difficoltà.
«Per il Parco Nazionale – spiega il direttore Giuseppe Vignali – questi interventi rientrano nella nostra strategia tesa a creare le condizioni di una possibile convivenza tra natura e attività dell’uomo, preservando sia la biodiversità sia la cultura, sia la fauna selvatica sia tutte quelle attività economiche e sociali che tradizionalmente sostengono le nostre comunità. Le produzioni tipiche sono il nostro fiore all’occhiello, anche per questo gli allevamenti vanno sostenuti. E proprio sulla pastorizia ovicaprina il Parco Nazionale intende attuare un importante progetto in collaborazione con i sedici Comuni del nostro territorio».
Le derrate di cibo verranno distribuite dal personale del Wolf Apennine Center, secondo i criteri descritti agli allevatori interessati in una serie di incontri nelle province comprese nel Parco Nazionale, Reggio Emilia, Parma, Lucca e Massa Carrara. Gli allevatori hanno tempo fino all’11 luglio per richiedere la distribuzione del cibo per cani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling