-1°

monchio

«Faremo il pane con il nostro grano»

«Faremo il pane con il nostro grano»
1

La si potrebbe definire una piccola grande rivincita del mondo dei campi, perché ad Aneta, dopo almeno quarant’anni di «stop», si torna a seminare il grano. Ed è subito attesa, divertimento, passione.
A far rivivere il passato nei giorni scorsi ci hanno pensato prima Secondo Quaretti, vera e propria colonna del paesino che il tempo del frumento nella frazione monchiese se lo ricorda eccome, e poi Marco Ilari e Marco Ravera, 35 e 39 anni, neofiti della materia, termotecnico uno, meccanico l’altro. Ed è bastato guardare i due giovani lavorare insieme perché negli amici si scatenasse la voglia di aiutarli e, perché no, di imitarli. Due giorni sul campo, un intero weekend passato ad arare, zappare, seminare e recintare un terreno di circa mille metri quadri. Fatica? Soprattutto allegria tra le vette, la terra e il cielo.
«Abbiamo comprato a Rivalta di Lesignano la semente “Ardito”, una qualità di grano antico particolarmente adatta alla montagna (siamo intorno ai mille metri di quota, ndr). L’intenzione è quella di arrivare a farci il pane, un pane buono e naturale al cento per cento», spiega Marco Ilari, cresciuto in città ma con le radici ben piantate lassù mentre il compagno di avventura vive in pianta stabile a Rigoso, a un solo chilometro da Aneta. La strada è ancora lunga: se tutto andrà bene la mietitura avverrà tra la fine di luglio e gli inizi di agosto. Quindi sarà la volta della trebbiatura e poi il frumento sarà macinato per ottenere una farina non raffinata.
«Se credo che il grano verrà? Ma certo, la fiducia è la prima regola di un contadino», risponde pronto il termotecnico già calato a trecentosessanta gradi nel nuovo ruolo. E così nei prossimi mesi anche ai due giovani «sperimentatori del verde», abituati alla tecnica e alla meccanica, toccherà tornare all’antico: guardare con speranza al cielo, confidare nel meteo, che in alta Val d’Enza non è dei più clementi, e attendere di vedere ripagate le proprie fatiche e il proprio entusiasmo.
Fino a pronunciare quella parola vecchia e sempre bellissima: raccolto. Che quando si tratta di grano, è ancora più evocativa. Perché frumento vuol dire pane e il pane rimanda l’immagine di tavole apparecchiate e famiglie riunite. In effetti, il progetto ha anche un certo valore simbolico», ammette Ilari.
Per Aneta, paese di poche anime, quasi un presagio, un augurio di ripartenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    06 Novembre @ 10.28

    Forza ragazzi ! :)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Elisa accoltellata alle spalle

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

turchia

Autobomba nel centro di Istanbul: 13 morti e decine di feriti

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti