15°

montagna

Cinque sindaci di montagna contro le Unioni di Comuni

I primi cittadini di Albareto, Bardi, Berceto, Solignano e Valmozzola hanno firmato il documento. "Una realtà anticostituzionale: chi governa deve essere eletto dai cittadini".

Cinque sindaci di montagna contro le Unioni di Comuni
0

 

Cinque sindaci di montagna della Valtaro e della Valceno si sono riuniti nella sede municipale di Albareto per sottoscrivere un documento programmatico per «salvaguardare il territorio montano offrendo opportunità di sviluppo concrete con una ricetta che dice ''no'' alle unioni di comuni forzate dalle normative, ma che guarda con interesse alle convenzioni tra comuni qualora vi sia un effettivo interesse nella sottoscrizione per il singolo ente».
Non vogliamo più ricoprire il ruolo di gabellieri per conto dello Stato – spiegano i sindaci Ferrando Botti di Albareto, Giuseppe Conti di Bardi, Luigi Lucchi di Berceto, Lorenzo Bonazzi di Solignano e Claudio Alzapiedi di Valmozzola. «Le decisioni sui comuni vanno prese coinvolgendo la base, sentendo chi è a diretto contatto con la gente. Per attuare riforme che migliorino la pubblica amministrazione non si può prescindere dal dialogo e dal confronto con i sindaci e con i comuni, l’anello debole e più tartassato della catena amministrativa, ma allo stesso tempo maggiormente a contatto con i cittadini».
Dal confronto tra i sindaci è scaturito un documento programmatico che analizza le problematiche del territorio ed individua alcune possibili soluzioni in merito alle quali i sindaci chiedono di confrontarsi con Provincia, Regione e Stato.
I problemi sono quelli dell’eccessiva tassazione – solo a Berceto «a fronte di un prelievo forzoso di 1 milione 150 mila euro lo Stato restituisce 147 mila euro come trasferimenti, fondo di solidarietà e federalismo fiscale – e dell’incertezza normativa: si sono fatte le corse contro il tempo per introdurre la Tares e poche settimane fa Governo e Parlamento hanno detto ai comuni che sono eventualmente liberi di applicare la vecchia Tarsu dei precedenti anni».
Sotto accusa anche il patto di stabilità «che ingessa l’attività dei comuni, costretti ad accantonare soldi, spendibili per il territorio, al solo scopo di far quadrare i conti dello Stato».
Con il documento sottoscritto i sindaci chiedono che siano rivisti «tutti quei decreti che modificano l’assetto istituzionale del Paese come l’obbligo di convenzioni tra Comuni, l’Unione dei Comuni obbligatoria e la cancellazione delle Province per sostituirle con meno precisate aree vaste. Il principio ispiratore – sostengono - è che chi governa debba essere eletto dai cittadini. Questo vuol dire eliminare tanti enti di secondo grado che risultano, proprio perché non possono essere censurati dal voto, irresponsabili. Alcuni servizi, senza interferenze dall’alto, debbono essere gestiti dai comuni e non possono esserci obblighi di consorzi, società, spa per gestire il servizio idrico integrato, la raccolta smaltimento rifiuti o altri servizi indispensabili. Siamo contrari alle Unioni non per mero campanilismo, ma perché si tratta di realtà anticostituzionali che sfuggono al giudizio del cittadino espresso tramite il voto. Chi decide nell’Unione, infatti, non è eletto direttamente dai cittadini. Noi sindaci di Albareto, Bardi, Berceto, Solignano e Valmozzola ci stiamo incontrando per lavorare su possibili convenzioni che verranno sottoscritte solo se ritenute veramente utili dal singolo ente e se saranno organizzate senza burocrazia proprio con lo spirito di dare migliori servizi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

CORTE DEI CONTI

Finto malato e assenteista, infermiere condannato

Sicurezza

Blitz nelle cattedrali del degrado

FISCO

Condomini, è guerra contro le scadenze impossibili

A TEATRO

«Mar del Plata», il rugby contro la dittatura

Fidenza

Concari, quando la medicina è una missione

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis?

CCV

Ventuno progetti per Parma

calcio

Cerri, che gioia il gol in A

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

enti

Allarme Provincia: "Rischiamo di non chiudere il bilancio" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti