-2°

10°

montagna

Cinque sindaci di montagna contro le Unioni di Comuni

I primi cittadini di Albareto, Bardi, Berceto, Solignano e Valmozzola hanno firmato il documento. "Una realtà anticostituzionale: chi governa deve essere eletto dai cittadini".

Cinque sindaci di montagna contro le Unioni di Comuni
Ricevi gratis le news
0

 

Cinque sindaci di montagna della Valtaro e della Valceno si sono riuniti nella sede municipale di Albareto per sottoscrivere un documento programmatico per «salvaguardare il territorio montano offrendo opportunità di sviluppo concrete con una ricetta che dice ''no'' alle unioni di comuni forzate dalle normative, ma che guarda con interesse alle convenzioni tra comuni qualora vi sia un effettivo interesse nella sottoscrizione per il singolo ente».
Non vogliamo più ricoprire il ruolo di gabellieri per conto dello Stato – spiegano i sindaci Ferrando Botti di Albareto, Giuseppe Conti di Bardi, Luigi Lucchi di Berceto, Lorenzo Bonazzi di Solignano e Claudio Alzapiedi di Valmozzola. «Le decisioni sui comuni vanno prese coinvolgendo la base, sentendo chi è a diretto contatto con la gente. Per attuare riforme che migliorino la pubblica amministrazione non si può prescindere dal dialogo e dal confronto con i sindaci e con i comuni, l’anello debole e più tartassato della catena amministrativa, ma allo stesso tempo maggiormente a contatto con i cittadini».
Dal confronto tra i sindaci è scaturito un documento programmatico che analizza le problematiche del territorio ed individua alcune possibili soluzioni in merito alle quali i sindaci chiedono di confrontarsi con Provincia, Regione e Stato.
I problemi sono quelli dell’eccessiva tassazione – solo a Berceto «a fronte di un prelievo forzoso di 1 milione 150 mila euro lo Stato restituisce 147 mila euro come trasferimenti, fondo di solidarietà e federalismo fiscale – e dell’incertezza normativa: si sono fatte le corse contro il tempo per introdurre la Tares e poche settimane fa Governo e Parlamento hanno detto ai comuni che sono eventualmente liberi di applicare la vecchia Tarsu dei precedenti anni».
Sotto accusa anche il patto di stabilità «che ingessa l’attività dei comuni, costretti ad accantonare soldi, spendibili per il territorio, al solo scopo di far quadrare i conti dello Stato».
Con il documento sottoscritto i sindaci chiedono che siano rivisti «tutti quei decreti che modificano l’assetto istituzionale del Paese come l’obbligo di convenzioni tra Comuni, l’Unione dei Comuni obbligatoria e la cancellazione delle Province per sostituirle con meno precisate aree vaste. Il principio ispiratore – sostengono - è che chi governa debba essere eletto dai cittadini. Questo vuol dire eliminare tanti enti di secondo grado che risultano, proprio perché non possono essere censurati dal voto, irresponsabili. Alcuni servizi, senza interferenze dall’alto, debbono essere gestiti dai comuni e non possono esserci obblighi di consorzi, società, spa per gestire il servizio idrico integrato, la raccolta smaltimento rifiuti o altri servizi indispensabili. Siamo contrari alle Unioni non per mero campanilismo, ma perché si tratta di realtà anticostituzionali che sfuggono al giudizio del cittadino espresso tramite il voto. Chi decide nell’Unione, infatti, non è eletto direttamente dai cittadini. Noi sindaci di Albareto, Bardi, Berceto, Solignano e Valmozzola ci stiamo incontrando per lavorare su possibili convenzioni che verranno sottoscritte solo se ritenute veramente utili dal singolo ente e se saranno organizzate senza burocrazia proprio con lo spirito di dare migliori servizi».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

PARMA

Controlli dei vigili del fuoco sul Battistero dopo il terremoto

Piazza Duomo è parzialmente chiusa

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

2commenti

Sant'Ilario d'Enza

Calci e pugni al barista per un bottino di 10 euro: denunciati 3 giovani e una minorenne

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

3commenti

PARMA

Problemi burocratici: slitta di un giorno il trasferimento della salma di Riina a Corleone

La Procura dà il nulla osta per portare il corpo del boss in Sicilia

tg parma

Infortunio sul lavoro: ferito un 48enne a San Polo di Torrile Video

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

Domani il posticipo fra Palermo e Cittadella

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

6commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

SPORT

Morta a 49 anni la tennista Jana Novotna: vinse a Wimbledon nel 1998

SOCIETA'

PARMA

"Io non chiudo gli occhi": un video per dire no alla violenza sulle donne Video

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

MOTORI

NOVITA'

Nuova Bmw X3. Sa fare tutto (da sola)

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq