19°

Provincia

La proposta di Lucchi: impegnare i detenuti nella manutenzione dell'Appennino

Il sindaco di Berceto scrive al ministro Cancellieri

La proposta di Lucchi: impegnare i detenuti nella manutenzione dell'Appennino
Ricevi gratis le news
4

I detenuti potrebbero essere impegnati nella tutela del territorio in Appennino. Lo pensa il sindaco di Berceto Luigi Lucchi, che annuncia di aver scritto una lettera al ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri. «La mia richiesta al Ministro - scrive Lucchi in una nota - è quella di studiare, celermente, con il contributo d’idee e il coinvolgimento degli Enti locali, una modalità per impiegare le risorse dei detenuti nelle nostre montagne, nei nostri boschi, e di utilizzare, quanti lo desiderano, per una manutenzione capillare, come si trovavano un tempo, in tutto il territorio montano per il governo delle acque superficiali, la pulitura dei rii, il governo del boschi. Ritengo questa proposta fattibile non solo perché utilizzerebbe meglio le risorse dello Stato per mantenere i detenuti, eviterebbe le sanzioni dell’Unione Europea, ma anche perché l’opinione pubblica, preoccupata di qualsiasi norma svuota carceri per le ricadute sulla sicurezza, vedrebbe con piacere, a mio avviso, queste persone, a compiere lavori utili alla società e avere modo, stando alle più evolute tecniche d’inserimento, lavorando, rendendosi utili, alle persone e all’ambiente di redimersi». 

La lettera di Luigi Lucchi al ministro della Giustizia: 

 

Gentilissimo Ministro, certamente ricorderà Berceto e il Suo Sindaco anche per l’onore che ha fatto, a questo paese, il 3 luglio 2012, con la Sua graditissima visita per l’intitolazione dei giardini del Comune al Prof. Cesare Bartorelli. Mi rivolgo a Lei, donna del fare, per chiederLe un aiuto che potrebbe invertire le condizioni del territorio montano: predisporre dei progetti per coinvolgere i carcerati che ne faranno richiesta e che saranno ritenuti idonei per svolgere tutte quelle azioni di prevenzione contro il dissesto, per ripristinare e mantenere le sistemazioni idraulico-agrarie, per pulire i rii, governare i boschi e produrre, anche, energia rinnovabile.
C’è la sensibilità, da parte dell’Amministrazione Comunale di Berceto, d’intesa con l’assessorato provinciale, per essere coinvolti in questo progetto. Un progetto che nasce dalla mia consapevolezza che ormai non sono più eccezioni gli smottamenti, lo sgretolamento del territorio, con qualche ora di pioggia, con giorni di pioggia. Serve tornare a fare prevenzione, manutenzione. Serve, insomma, governare il territorio come un tempo.
Oggi, però, non ci sono le condizioni economiche e la montagna, anche nella ricca Emilia, nella ricca Provincia di Parma, è spopolata ed abbandonata. Le risorse statali facevano fatica anche in passato ad essere utilizzate per la manutenzione, la prevenzione ed ora, complice la crisi economica e la crisi della politica, nei fatti, è impensabile un ritorno, a breve, della salvaguardia del territorio. In poco tempo, con l’accelerazione attuale, verrà cancellata tutta la cultura contadina delle nostre zone, modificato pesantemente il paesaggio, depauperato il patrimonio edilizio e soprattutto si accentueranno i pericoli per la città di Parma e la ricca pianura. Leggo che un detenuto costa mediamente 130 euro al giorno e inoltre, da Maggio, lo Stato potrebbe essere costretto, per il sovraffollamento delle nostre carceri, a pagare sanzioni stimate da 300 milioni ad 1 miliardo, all’Unione Europea. Tutte risorse che potrebbero essere utilizzate, gestendo diversamente parte dei detenuti. Ritengo, poi, che l’opinione pubblica, in considerazione di una martoriante criminalità, o microcriminalità come viene, a torto, definita per chi la subisce, resti contraria a qualsiasi decisione svuota carceri. Diverso, invece, una modalità nuova di approcciare le condizioni, molte volte, disumane delle carceri, e l’inserimento, doveroso, dei detenuti, ex detenuti nella società.
Credo, insomma, che senza impiegare nuove risorse, si potrebbero affrontare e risolvere diversi problemi complementari: l’affollamento delle carceri, l’abbandono del territorio montano e la sua fragilità.
Nulla è semplice, signor Ministro, e Lei lo sa bene. Desidero, però, vederLa tenace e capace d’essere pratica come ha sempre dimostrato. E’ l’unica che può favorire questo salto di qualità, nel nostro vivere civile.
Io, come Sindaco, sono a Sua disposizione anche per un incontro e resto fiducioso.
Desidero, insomma, rivedere il mio territorio governato ed utilizzato al meglio.
Grazie dell’attenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimo

    22 Gennaio @ 00.19

    Proposta da valutare con interesse. È analoga a quella che ho fatto per bonificare la "terra dei fuochi" alcuni mesi fa dalle pagine della Gazzetta. Purtroppo come la mia sconta un difetto: è e rimane una iniziativa isolata e circoscritta. Meglio sarebbe costruire alleanze politiche con il sostegno dell'opinione pubblica. Poi c'è un altra proposta da valutare. Con la crisi occupazionale si potrebbero fare progetti per integrare il reddito dei cassaintegrati legati alla cura e manutenzione del territorio.

    Rispondi

  • teddy

    20 Gennaio @ 19.25

    Proposta perfettamente condivisile. Chissà che davvero non possa realizzarsi, data la problematica del sovraffollamento delle strutture carcerarie

    Rispondi

  • Gufo

    20 Gennaio @ 17.35

    porcino

    MAGARI!!!!! Ma credo, purtroppo, non se ne farà nulla. Non siamo in America!!

    Rispondi

  • danycassio

    20 Gennaio @ 15.05

    Come non essere d'accordo con una proposta cosí! Io la ritengo sensata e fattibile. Ne avrebbero da guadagnare tutti, e l'unica accortezza dovrebbe essere quella di scegliere accuratamente quali tipologie di detenuto (e a quale momento della pena) possa richiedere di partecipare a tali programmi. Lavori socialmente utili come sostitutivo del carcere per le pene piú leggere, insomma. Spero Lucchi riesca in questa battaglia, davvero...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

8commenti

Parma

Ai domiciliari per maltrattamenti, va a lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

32commenti

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro