dissesto e viabilità

L'Appennino ferito dalle frane. "Intervenga il governo"

Interrogazione parlamentare di Maestri e Romanini: "Ancora famiglie senza casa"

L'Appennino ferito dalle frane. "Intervenga il governo"
0

Destinare con urgenza risorse alla difesa del suolo delle aree dell’Appennino Parmense più colpite dal dissesto, escludere dal patto di stabilità 2014 e 2015 i finanziamenti e le spese sostenute dai Comuni e dalla Provincia di Parma per le opere di ripristino e prevenzione del rischio idrogeologico, finanziare le misure per la ricostruzione contenute nel piano presentato da Provincia e Regione. E’ la richiesta che il deputato Giuseppe Romanini insieme alla collega Patrizia Maestri ha presentato al Governo interessando i tre Ministeri coinvolti: quello alle Infrastrutture, Ambiente, Economia e Finanze.
“Dopo i ripetuti appelli sulla gravità della situazione lanciati anche di recente anche dal Presidente della Provincia e dall’assessore alla Viabilità riferiti all’impossibilità dell’Ente di far fronte ai danni da frane e sulla viabilità, ho ritenuto di coinvolgere il Governo con una interrogazione firmata anche dalla collega Maestri – spiega Romanini – Servono misure urgenti per garantire che la Provincia di Parma sia posta nelle condizioni di poter svolgere gli obblighi istituzionali e le funzioni che fra l’altro sono state confermate anche per il nuovo ente di secondo grado che sta nascendo”.
Nell’interrogazione Romanini ripercorre le emergenze che il Parmense ha subito in particolare negli ultimi 4 anni: i nubifragi nella bassa Ovest del 2010 e l’esondazione dello Scodogno a Sala Baganza nel 2011 fino alla stagione delle grandi frane di Sauna e Capriglio del 2013.
“La Provincia ha presentato un piano di interventi al Ministero dell’Ambiente, che però non è mai stato finanziato – continua Romanini – e ha continuato a ricercare risorse per tamponare le emergenze ma ora la situazione è tale da mettere in dubbio la rimozione della neve dalle strade”
“Solo nel periodo dicembre 2013- marzo 2014 – cita l’interrogazione presentata - le persistenti piogge hanno provocato danni per complessivi circa 100 milioni di euro e in particolare nell’Appennino Parmense esistono nuclei familiari senza casa. Ad oggi sono 6 le provinciali chiuse, 35 le strade con tratti con senso unico alternato o restringimento di careggiata. 131 gli interventi urgenti necessari per un ammontare di 18.595.700”.
Una situazione, quella della Provincia di Parma non isolata: “stante i ripetuti appelli delle istituzioni, singole o delle loro associazioni, è la maggioranza delle Provincie che versa in difficili condizioni economiche in una fase resa ancor più problematica dalla trasformazione in enti di secondo grado, fase non del tutto definita dai decreti attuativi”.
Queste le iniziative specifiche che vengono indicate nell’interrogazione: destinare con urgenza alla difesa del suolo delle aree Parmensi quota a parte delle risorse del Fondo per le Politiche di coesione per interventi di messa in sicurezza del territorio e prevenzione del rischio idrogeologico (art. 1, comma 7, legge n. 147/2013); di emanare specifiche direttive, sulla base della analitica ricognizione dei danni presentata dalla Regione Emilia Romagna, per attuare le prime misure per la ricostruzione, così come indica la legge (art. 5 della legge 215/1992 , e successiva legge 119/2013); escludere dal patto di stabilità interno relativo agli anni 2014 e 2015 le risorse provenienti dallo Stato e dalla Regione e le relative spese di parte corrente e in conto capitale sostenute dai Comuni e dalla Provincia di Parma per far fronte alle conseguenti opere di ripristino, prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)