10°

20°

Torrente Baganza

Alluvione Parma: al via l'Iter per cassa espansione Burla

Tavolo tecnico interistituzionale comunale al lavoro: primo bilancio

Alluvione Parma: al via l'Iter per cassa espansione Burla
Ricevi gratis le news
3

Il progetto completo per la realizzazione di una cassa di espansione del canale Burla, al centro di polemiche a Parma dopo l’esondazione del torrente Baganza, è stato consegnato alla Regione oggi.
Solo ora potrà partire l’iter della Valutazione di impatto ambientale (Via) per la realizzazione della cassa di espansione delle piene che metta in sicurezza Ravadese. Il Consorzio di Bonifica Parmense aveva, infatti, presentato lo scorso 4 agosto un progetto con grandi lacune, emerse nel corso della verifica di completezza che precede l’avvio della Via. Come previsto dalla legge, gli uffici della Regione hanno chiesto le integrazioni (il 12 settembre) e sollecitato il Consorzio affinchè inviasse i documenti mancanti, che sono appunto giunti solo oggi. Ciò comporta l’avvio della procedura di Via.

 

Tavolo tecnico interistituzionale in municipio per concordare una strategia comune contro i rischi legati a possibili esondazioni del torrente Baganza

Tavolo tecnico interistituzionale in municipio per affrontare in modo coordinato tra Enti i problemi emersi in occasione dell’esondazione del torrente Baganza di lunedì 13 ottobre. L’obiettivo è quello di definire un percorso condiviso che preveda la revisione del protocollo relativo all’allerta meteo, una revisione del sistema pluviometrico, la sottoscrizione di un nuovo protocollo di intesa, dopo quello del 2011, che coinvolga tutti i soggetti che insistono nel bacino idrografico del Baganza, le misure da adottare in ambito di programmazione degli strumenti di pianificazione territoriale dei singoli Comuni che garantiscano la sicurezza idraulica e il progetto della nuova Cassa di Espansione.
Tanti sono stati gli argomenti al centro dell’incontro a cui hanno partecipato il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, il presidente della Provincia Filippo Fritelli, gli assessori del Comune di Parma Gabriele Folli e Michele Alinovi, i sindaci di Sala Baganza Cristina Merusi e di Felino Maurizio Bertani, tecnici e amministratori dei Comuni di Collecchio, Calestano, Terenzo, Berceto, rappresentanti della Prefettura di Parma, dei Vigili del Fuoco, di Arpa Parma, del Consorzio di Bonifica Parmense, della Protezione Civile e di Aipo. Il tavolo è stato convocato dal Sevizio Tecnico di Bacino rappresentato da Claudio Malaguti e Gianfranco Larini.
Ed è stato proprio l’ingegner Malaguti che ha fatto il punto della situazione a poco più di un mese dall’esondazione del Baganza che, nella zona urbana, è stato interessato dalla pulizia a fondo del letto, e dalla realizzazione di sistemi di difesa spondale laddove è straripato. Sono state rinforzate sia la sponda destra che sinistra del torrente. C’è in previsione, con costi pari a 300 mila euro, la pulizia ed il ripristino di tutte le arcate del ponte dei Carrettieri, in modo da agevolare il passaggio delle acque in caso di piena.
Fino ad oggi sono stati spesi circa 2 milioni e 500 mila euro per gli interventi di somma urgenza nella zona dell’esondazione. Tali interventi dovrebbero essere finanziati nell’ambito dei 14 milioni di euro derivanti dal riconoscimento dello stato di calamità.
Tutto questo per mettere in sicurezza la città. Ma la soluzione radicale per fare in modo che Parma sia tutelata per sempre è la realizzazione della Casse di Espansione. Ne ha parlato l’ingegner Mioni di Aipo, dicendo che l’ultimo progetto, che prevede una unica grande cassa, è stato pensato per mettere in sicurezza sia la città di Parma che Colorno. La cassa ha una capacità di 4.6 milioni di metri cubi di acqua, pari alla metà della cassa di espansione del torrente Parma.
Il tavolo è stato l’occasione per approfondire alcuni temi tra cui quello della raccolta del legname trasportato dalle acque e lasciato sul greto del torrente, ma anche per capire come sia meglio muoversi sul versante della manutenzione delle golene e del torrente stesso. “Vogliamo mettere a punto un piano per le nuove emergenze – ha spiegato il sindaco Pizzarotti – definendo ruoli e funzioni in uno spirito collaborativo, per fare in modo che quanto avvenuto non si ripeta”. Per questo sarà necessario studiare non solo sistemi di allerta sicuri e rapidi, basati su un potenziamento dei sensori esistenti, ma anche un piano legato alla manutenzione delle vegetazione e interventi sugli strumenti di pianificazione urbanistica dei singoli Comuni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rodolfo

    18 Novembre @ 23.51

    Quelli di prima avevano la fobia delle rotatorie, questi hanno la fobia delle casse di espansione, magari pulire i canali no eh?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

IL VINO

Trento doc «Etyssa», spumante di montagna nel nome dell'amicizia

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

3commenti

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Garani è presidente del gruppo fotografico Obbiettivo Natura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

Como

Anche la quarta figlia è morta nell'incendio

SPORT

Moto

Phillip Island: super Marquez, Dovizioso indietro

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

1commento

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: