11°

Incontro

Torrente Baganza, presto lavori per 2.400.000 euro

Torrente Baganza, presto lavori per 2.400.000 euro
Ricevi gratis le news
4

In attesa che venga finanziata e realizzata la cassa di espansione, le istituzioni preposte sono impegnate per mettere in atto le opere di mitigazione idraulica utili a diminuire i rischi in caso di nuove piene del torrente Baganza, finanziate dallo Stato nell’ambito degli interventi urgenti di protezione civile e realizzati a cura dell’Assessorato Regionale alla Protezione Civile e Difesa del Territorio tramite Servizio Tecnico di Bacino.
L’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi ha convocato, insieme ai tecnici del Comune, i rappresentanti di Servizio Tecnico di Bacino ed AIPO, per concordare e condividere modalità e tempi dell’intervento.
Lo stesso Servizio Tecnico di Bacino provvederà nel mese di maggio ad appaltare lavori di difesa idraulica nel tratto urbano del torrente, per un importo complessivo di 2.400.000 euro, da realizzare entro un anno dalla consegna del cantiere.
L’ipotesi progettuale degli interventi a valle della tangenziale sud è imperniata sulla riapertura integrale delle arcate sotto il ponte dei Carrettieri, in esito ad uno studio finanziato nell’ambito degli interventi straordinari seguiti all’alluvione. Il progetto prevede la rimozione di una imponente quantità di materiali ed opere strutturali di difesa spondale, volte a consentire una portata d’acqua in transito di circa 600 metri cubi al secondo, con un miglioramento della capacità di deflusso delle acque di circa il 30% in più rispetto alla situazione attuale.
Sono inoltre previsti rialzi e consolidamenti degli argini esistenti, comprendendo in alcuni casi anche l’arretramento degli stessi, realizzando aree golenali capaci di ridare spazio all’alveo del torrente.
La creazione di nuovi tratti di arginature favorirà la percorribilità ciclabile e cicloturistica lungo le rive, sia sul lato destro che sul lato sinistro del torrente.
L’operazione restituirà maggiore sicurezza alla città, mettendola, almeno in una certa misura, al riparo dai rischi derivati dalle piene del torrente Baganza. Il progetto di difesa idraulica tiene inoltre conto delle prescrizioni di indirizzo tecnico contenute nel concorso di idee per la ricostruzione del Ponte Navetta, per il quale il Ministero delle Infrastrutture, grazie al determinante intervento della Regione Emilia Romagna, in accordo con il Comune di Parma, ha stanziato 1.400.000 euro, destinati a chiudere una delle ferite anche simboliche più gravi ereditate dall’esondazione del 13 ottobre scorso. 

Video: il servizio del TgParma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • enisfera

    02 Aprile @ 10.39

    Ma scusate... se alziamo gli argini e aumentiamo la portata del Baganza quest'acqua bella veloce e tanta secondo Alinovi dove va a finire? Sarà felice Parma centro di questa idea. Che piena non sopraggiunga...e con 2.400.000 Euro ci fanno si e no il ponte, altro che piste ciclabili che puzzano di campagna elettorale quanto il greenways della giunta precedente

    Rispondi

    • federicot

      02 Aprile @ 12.18

      federicot

      prendi google map e guarda il baganza dall'alto nel tratto tra la tangenziale sud e il ponte dalle Piccole figlie. Lo vedi che si stringe moltissimo ??? E infatti lì è dove è andato su allagando in quartiere Montanara. Il problema è ( ed è sempre stato) in quel tratto lì. Mica puoi allargare il letto? Allora in quel punto si cerca di farlo defluire meglio che si può. Vuol dire Argini adeguati e manutenzione costante . Se si accumula roba è un problema. Andrà sempre prima sotto chi sta dalla Baganza che Parma centro....a meno che non piova a dirotto SOLO in VAL Parma.... ma mi sembra un po' improbabile.

      Rispondi

      • enisfera

        02 Aprile @ 16.13

        Sono perfettamente d'accordo. Hai detto parole sante: Argini adeguati e manutenzione costante. Stop, inutili altri voli pindalici per condire il mero lavoro (ma costante) e comuqnue se non si fa una cassa di espansione a monte della tangenziale il problema Parma Centro resta e se ricordi per un soffio (quel soffio che ha invaso il Montanara purtroppo) non è esondata la Parma in città. Piste verdi sono sogni d'altre giunte ed altri tempi, si fa fatica a manutenere il verde esistente

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS