-2°

concorso di idee

Ponte della Navetta: ecco il progetto vincitore

Hanno votato online 447 cittadini. Più la giuria tecnica

Ponte della Navetta: ecco il progetto vincitore
Ricevi gratis le news
24

Ottantanove progetti in gara, 477 voti "popolari" (attraverso il sito del Comune) e quelli della giuria tecnica. Ed ecco che c'è il vincitore del concorso di idee per la ricostruzione del ponte ciclo-pedonale “Navetta”. Primo premio ad un architetto torinese, il secondo ad un professionista romano, il terzo gradino del podio al parmigiano Moretti

"Il concorso di idee può definirsi il primo esperimento cittadino di opera pubblica partecipata, fortemente voluto dall'assessore Michele Alinovi - recita una nota del Comune - . Dopo il lavoro della commissione tecnica, che ha individuato i migliori 3 progetti da sottoporre a giudizio popolare fra i 89 presentati, sono stati infatti i cittadini a votare il progetto preferito, influenzando in tal modo il giudizio della giuria tecnica, arrivando a decretare la classifica finale".

La "giuria popolare" (si è votato sul sito del Comune  dal 26 giugno al 5 luglio) ha di fatto determinato  il vincitore del primo premio assoluto, che si è aggiudicato i 6.000 euro in palio, oltre alla possibilità di vedersi assegnato dal Comune l'incarico per i successivi livelli di progettazione.  
La palma del vincitore è andata al progetto “A” firmato dal capogruppo Mario Macchiorlatti Dalmas, iscritto all'Ordine degli Architetti di Torino.
A ridosso del professionista torinese, con pochi punti di distanza e sulla base della combinazione fra i voti dei cittadini e quelli della "giuria tecnica", si è classificato in seconda posizione il progetto “C”, presentato dal capogruppo Alessandro Felici, iscritto all'Ordine degli architetti di Roma, che si aggiudica il premio di 3.500 euro. In terza posizione il progetto “B” dell’architetto parmigiano  Pietro Paolo Moretti, "medaglia di bronzo" con 2.300 euro di premio.
I voti dei cittadini sono stati in tutto 477, la somma del punteggio assegnato dalla Commissione tecnica e di quello ottenuto con il voto popolare ha dato il seguente risultato:

Posizione finale classifica totale ridotto al 50% Punteggio commissione Ridotto al 50% sul % totale voto popolare
00%,100 477 tot
61,39 42 84 19,39% 38,784% 185
A n. 17
Mario Macchiorlatti Dalmas
56,88 40 80 16,% 33,753% 161
B n. 67
Pietro Paolo Moretti
58,73 45 90 13,73% 27,463%

131
C n. 88
Felici Alessandro

In precedenza la commissione tecnica, presieduta dal dirigente comunale Tiziano Di Bernardo e composta da rappresentanti degli Ordini degli Architetti, Ingegneri, Provveditorato Interregionale  Opere Pubbliche e Servizio Tecnico di Bacino,  aveva stilato la sua graduatoria assegnando il punteggio più alto al progetto “C”, seguito dal progetto “A” e da ultimo il progetto “B”, senza conoscere i nomi degli autori. Il giudizio è stato poi parzialmente ribaltato dal voto popolare.
Il concorso, bandito dal Comune di Parma con il sostegno del "Rotary Club Area Emiliana 2", apre di fatto la strada alla realizzazione del nuovo ponte ciclo-pedonale della Navetta, tanto caro al cuore di diverse generazioni di parmigiani, grazie allo stanziamento già annunciato di 1.400.000 euro, previsto nel decreto del Ministero delle Infrastrutture “Italiasicura”, da destinare alla realizzazione dell'opera nell'ambito degli interventi pubblici post-alluvione.
I progetti che hanno partecipato al concorso verranno  esposti al pubblico nel mese di settembre, in occasione della cerimonia di premiazione dei tre vincitori.


“Ringrazio la Commissione per il lavoro svolto ed il Rotary per il fondamentale sostegno all’iniziativa – afferma l'assessore Michele Alinovi - oltre alle associazioni dei commercianti del quartiere Montanara, il Comitato Alluvionati, il CUS Parma e il Rugby Parma che hanno ospitato la mostra dei tre progetti finalisti. Ringrazio inoltre i cittadini di Parma ed in particolare quelli del quartiere Montanara e Molinetto che hanno condiviso l’iniziativa, rivestendo un ruolo importante e determinante nella scelta del progetto vincitore”.

Ecco gli altri due progetti:

Progetto B



Progetto C


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabe

    23 Luglio @ 13.19

    Smontare il ponte su via Emilio Lepido (inutile e soprattutto inutilizzato) e montarlo al posto della Navetta. Senza grossi investimenti due problemi risolti.

    Rispondi

  • federicot

    23 Luglio @ 11.25

    federicot

    Fa schifo e come già detto é totalmente inutile. Soldi buttati.

    Rispondi

    • salamandra

      23 Luglio @ 14.45

      A me piace e l'ho anche votato sul sito del Comune. Muovendomi spesso in quella zona in bicicletta ne sentivo decisamente la mancanza.

      Rispondi

    • GUALO

      23 Luglio @ 13.02

      ESATTO!!

      Rispondi

  • SILENZIOSO

    23 Luglio @ 11.20

    Un altro successone della democrazia dal basso del M5S : 477 su 190.000 è un gran bel risultato.

    Rispondi

  • LaMicky

    23 Luglio @ 11.16

    premesso che dalle foto io non capisco nulla, credo che sia più importante tenere pulito il letto del banganza e di tutti gli altri fiumi/torrenti di parmsa, anziché "fare i riccioli" al ponte....per evitare che succeda di nuovo quella tragedia....

    Rispondi

    • paolo

      23 Luglio @ 17.54

      solo la casse di espansione avrebbe evitato il disastro, la pulizia c'entra ben poco questa volta.

      Rispondi

    • Davide

      23 Luglio @ 16.17

      Che visione e perspicacia sarebbe un ottima consigliera del PD....

      Rispondi

    • GUALO

      23 Luglio @ 13.01

      CONCORDO!! Ma li vogliamo pulire o no questi torrenti???? Lo capite che se si fosse fatta manutenzione non sarebbe successo quello che è successo in ottobre?!!! Cosa stiamo aspettando??

      Rispondi

    • Fede

      23 Luglio @ 13.01

      SACROSANTA VERITA' BASTA PULIRE IL LETTO DEL FIUME COSTA MOLTO MOLTO MENO!!!!!!!

      Rispondi

      • salamandra

        23 Luglio @ 18.52

        E una volta che abbiamo pulito, il ponte si rigenera da solo?

        Rispondi

        • GUALO

          24 Luglio @ 12.59

          Non si rigenera, ma non si causa un'altra alluvione e tutti i danni che ne sono derivati...compresa la caduta del ponte

          Rispondi

  • salamandra

    23 Luglio @ 10.40

    Mi piace, vedo un unico difetto, sulla sponda destra arriva piú a valle del precedente. Spero sia possibile correggere questa insensatezza di un ponte ciclopedonale che invece di portare sulla pista porta su una strada.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

6commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

PADOVA

Azienda non riusciva a trovare 70 operai: dopo l'appello 5mila domande

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande