12°

23°

Montechiarugolo

I profughi trovano casa dai salesiani

I dieci immigrati dalla Nigeria sono accolti nell'ambito dell'operazione "Mare Nostrum" in attesa di ottenere lo status di rifugiati. I volontari di Montechiarugolo: "Qui imparano l'italiano. Ma anche impegno, condivisione e integrazione"

I profughi trovano casa dai salesiani

I rifugiati a Montechiarugolo

Ricevi gratis le news
1

Si chiamano Emmanuel, Osagie, Vincent, Daniel, Ibrahim, Isioma, Alex, David, Endurance, Benjamin. Sono dieci in tutto, hanno tra i 18 e i 28 anni. Vengono da un paese in guerra, la Nigeria, sono arrivati in Italia con l’operazione «Mare Nostrum» e in attesa di sapere se sarà accettata la loro richiesta di asilo politico, hanno trovato accoglienza nella ex scuola salesiana di Montechiarugolo.
«La Prefettura – spiega Lante Musetti, responsabile del gruppo “Amici opera salesiana” che oggi gestisce la ex scuola - ha chiesto ad ogni Comune di farsi carico di un certo numero di immigrati e la quota di dieci che spetta a Montechiarugolo è in effetti quella che noi abbiamo accolto». Nel territorio provinciale ci sono circa 230 immigrati seguiti all'interno del percorso di «Mare Nostrum».
Il termine «abbiamo» non è a sproposito. Lante Musetti, e con lui Arta Barchi e Stefano Riccardi, si occupano dei dieci ragazzi tutti i giorni, in prima persona, in modo gratuito e volontario. Forniscono loro un alloggio, vestiti, cibo, assistenza sanitaria (grazie anche alla collaborazione con il Centro salute immigrati di Parma) e giuridica, per il disbrigo delle pratiche di richiesta d’asilo.
«E’ un impegno non indifferente, perché significa avere sempre qualcosa da fare, qualche problema da risolvere, qualche pratica burocratica da sbrigare; soprattutto significa investire tempo ed energie in un progetto di accoglienza che non vuole essere elemosina ma occasione di integrazione, in attesa di sapere se questi ragazzi otterranno oppure no l’asilo politico».
E l’integrazione passa prima di tutto dalla lingua. «Parlare italiano – spiega Musetti – è indispensabile per rapportarsi con la comunità e soprattutto per trovare un lavoro. Per fortuna abbiamo trovato la disponibilità di Cecilia Borri, un’ex insegnante che si è offerta di insegnare loro la nostra lingua: due ore di lezione, tre giorni a settimana».
«Alcuni di loro incontrano più difficoltà - spiega Cecilia Borri -, altri invece apprendono più facilmente, come è normale. Per loro, che sono anglofoni, imparare una lingua come l’italiano non è semplice; quello che però mi interessa è metterli in condizione di capire la lingua, e di conoscere le parole più importanti per poter dialogare».
«L’integrazione – ci tiene a sottolineare Musetti – passa anche dalle regole. Con loro sono stato molto chiaro: finché sono nostri ospiti hanno sia diritti che doveri. Lo hanno capito e hanno imparato a rispettarle, pur venendo da un Paese in cui le regole sono violate ogni giorno».
Hanno imparato, ad esempio, a cucinare tutti insieme, a turno, anziché ognuno per sé: i volontari fanno la spesa e loro si gestiscono i pasti. Hanno imparato a non sprecare il cibo, a gestire in modo oculato le provviste, a fare la raccolta differenziata. Hanno imparato a rendersi utili come possono, con piccoli lavoretti: tengono pulito il piazzale, il giardino.
«Uno di loro – racconta Arta Barchi - si alza alle 7 ogni sabato per pulire tutta la chiesa, senza che nessuno glielo dica». «Si sono costruiti le racchette per giocare a ping pong – aggiunge Musetti -. Abbiamo raccolto nove biciclette vecchie, donate da cittadini che volevano sbarazzarsene, e poi si sono dati da fare per sistemarle e utilizzarle, anche se loro sono dieci e uno è rimasto senza. Insomma, ci stiamo dando da fare affinché l’accoglienza sia utile a questi ragazzi, che vogliamo restino lontani dall’illegalità e, allo stesso tempo non crei disagi a nessuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • patti

    30 Settembre @ 11.37

    e l'uso del badile lo imparano o sono già capaci?!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...