-2°

basilicagoiano

A scuola senza zaini. Via anche banchi e cattedra

A scuola senza gli zaini. Via anche i banchi e la cattedra
1

Lo zaino, simbolo della scuola tradizionale, non servirà più. Gli alunni di una classe della scuola primaria dell’Istituto comprensivo Barilli di Basilicagoiano porteranno a casa solo ciò che serve per fare i compiti. Il tutto sulla scia di un’innovazione pedagogica e di una trasformazione dello spazio didattico, in grado d’eliminare la classica contrapposizione tra insegnante e studenti.
Nell’aula scolastica, infatti, non ci saranno né i classici banchi singoli, sostituiti da alcuni collettivi, né la cattedra dell’insegnante, che invece affiancherà direttamente gli studenti.
Si chiama «Scuola senza zaino» il progetto, introdotto dal Comune di Montechiarugolo in via sperimentale nella primaria del Barilli nel giugno scorso, che proseguirà nell’anno scolastico 2015-16. Il costo sostenuto dall’Amministrazione è pari, inizialmente, a circa settemila euro, di cui tremila per il nuovo allestimento dell’aula e quattromila per il percorso di formazione degli insegnanti. Il piano dovrebbe poi essere esteso alle altre quattro classi della primaria. L’iniziativa sarà presentata ai genitori, giovedì 3 settembre alle 17, nella mensa dell’Istituto Barilli, da Marco Orsi, responsabile nazionale e ideatore del progetto.
Interverranno: Daniele Friggeri, vicesindaco del Comune di Monntechiarugolo e Michele Salerno, dirigente scolastico del Barilli. «Si è trattato – afferma Friggeri al proposito– della prima cosa che ho ricercato su Internet come nuovo amministratore. Volevo trovare qualcosa di nuovo, che consentisse d’eliminare i limiti da me direttamente vissuti nella scuola. Parto, comunque, dal concetto che il fulcro sono gli insegnanti e da lì bisogna partire per cambiare». Di fatto, il ruolo degli insegnanti in «Scuola senza zaino» è fondamentale, visto che, innanzitutto, sono loro che devono andare a lezione da un formatore, per poi mettere in pratica subito dopo quanto appreso.
«Noi come Amministrazione – aggiunge Friggeri – abbiamo creduto nel progetto e coinvolto l’Istituto comprensivo Barilli, incentivando gli insegnanti a ragionare sullo stesso. L’idea è stata approvata nel maggio scorso dal Consiglio d’Istituto».
Secondo il vicesindaco «una delle prime innovazioni è rappresentata dal fatto che s’insegnano delle competenze affinché vengano impartite delle conoscenze. In sostanza si abbandona l’insegnamento per conoscenza e si propongono delle attività, dei progetti e dei giochi, utili per imparare. A mio avviso parliamo di una scuola più vicina ai ragazzi, che devono per forza collaborare».
Anche i genitori «devono prendervi parte, in primis perché il progetto è molto coinvolgente e in un’ottica di partecipazione attiva e di scuola aperta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    24 Agosto @ 11.13

    Propongo di abolire anche maestri e prof, tanto i risultati non cambierebbero di molto. Rimpiango sinceramente, da prof pensionato, i poveri colleghi ancora in servizio, presi tra tre fuochi micidiali: alunni buzzurri, genitori assatanati, presidi e e direttori imbelli. Invito chi volesse intraprendere la carriera di insegnante a cambiare direzione, finché si trova in tempo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

2commenti

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»