15°

basilicagoiano

A scuola senza zaini. Via anche banchi e cattedra

A scuola senza gli zaini. Via anche i banchi e la cattedra
1

Lo zaino, simbolo della scuola tradizionale, non servirà più. Gli alunni di una classe della scuola primaria dell’Istituto comprensivo Barilli di Basilicagoiano porteranno a casa solo ciò che serve per fare i compiti. Il tutto sulla scia di un’innovazione pedagogica e di una trasformazione dello spazio didattico, in grado d’eliminare la classica contrapposizione tra insegnante e studenti.
Nell’aula scolastica, infatti, non ci saranno né i classici banchi singoli, sostituiti da alcuni collettivi, né la cattedra dell’insegnante, che invece affiancherà direttamente gli studenti.
Si chiama «Scuola senza zaino» il progetto, introdotto dal Comune di Montechiarugolo in via sperimentale nella primaria del Barilli nel giugno scorso, che proseguirà nell’anno scolastico 2015-16. Il costo sostenuto dall’Amministrazione è pari, inizialmente, a circa settemila euro, di cui tremila per il nuovo allestimento dell’aula e quattromila per il percorso di formazione degli insegnanti. Il piano dovrebbe poi essere esteso alle altre quattro classi della primaria. L’iniziativa sarà presentata ai genitori, giovedì 3 settembre alle 17, nella mensa dell’Istituto Barilli, da Marco Orsi, responsabile nazionale e ideatore del progetto.
Interverranno: Daniele Friggeri, vicesindaco del Comune di Monntechiarugolo e Michele Salerno, dirigente scolastico del Barilli. «Si è trattato – afferma Friggeri al proposito– della prima cosa che ho ricercato su Internet come nuovo amministratore. Volevo trovare qualcosa di nuovo, che consentisse d’eliminare i limiti da me direttamente vissuti nella scuola. Parto, comunque, dal concetto che il fulcro sono gli insegnanti e da lì bisogna partire per cambiare». Di fatto, il ruolo degli insegnanti in «Scuola senza zaino» è fondamentale, visto che, innanzitutto, sono loro che devono andare a lezione da un formatore, per poi mettere in pratica subito dopo quanto appreso.
«Noi come Amministrazione – aggiunge Friggeri – abbiamo creduto nel progetto e coinvolto l’Istituto comprensivo Barilli, incentivando gli insegnanti a ragionare sullo stesso. L’idea è stata approvata nel maggio scorso dal Consiglio d’Istituto».
Secondo il vicesindaco «una delle prime innovazioni è rappresentata dal fatto che s’insegnano delle competenze affinché vengano impartite delle conoscenze. In sostanza si abbandona l’insegnamento per conoscenza e si propongono delle attività, dei progetti e dei giochi, utili per imparare. A mio avviso parliamo di una scuola più vicina ai ragazzi, che devono per forza collaborare».
Anche i genitori «devono prendervi parte, in primis perché il progetto è molto coinvolgente e in un’ottica di partecipazione attiva e di scuola aperta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    24 Agosto @ 11.13

    Propongo di abolire anche maestri e prof, tanto i risultati non cambierebbero di molto. Rimpiango sinceramente, da prof pensionato, i poveri colleghi ancora in servizio, presi tra tre fuochi micidiali: alunni buzzurri, genitori assatanati, presidi e e direttori imbelli. Invito chi volesse intraprendere la carriera di insegnante a cambiare direzione, finché si trova in tempo.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

giappone

Airbag killer, multa da 1 miliardo  Video

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia