10°

TENDENZE

Dacia, il volo della regina «low cost» continua

Dacia, il volo della regina «low cost» continua
0

Bernard Chretien, direttore generale di Renault Italia, racconta la crescita al galoppo del brand: «Non siamo scelti soltanto per il rapporto qualità-prezzo»

di Lorenzo Centenari

Rubare ai ricchi per dare ai poveri. Nella leggenda, una missione per Robin Hood. Oggi, la filosofia di un marchio che più di ogni altro sembra intercettare le esigenze dell’automobilista italiano. A parlare sono le cifre: quasi 40 mila immatricolazioni nel 2014 (+42%), già oltre 12 mila (+30%) nel primo trimestre 2015. Se fino allo scorso millennio il termine veniva accostato alla tipica abitazione russa, o a una provincia dell’impero romano, da dieci anni a questa parte Dacia è diventato sinonimo di spesa intelligente. Un fenomeno, il «boom» della divisione low-cost del Gruppo Renault, che lascia tutti a bocca aperta tranne chi, sulla formula franco-rumena del «value for money», aveva scommesso in tempi non sospetti.

«I risultati commerciali che Dacia sta registrando nel Belpaese ci fanno felici. Ma in fondo, non ci sorprendono». A parlare è Bernard Chretien, dal 2013 direttore generale di Renault Italia. «Con orgoglio, mi sento di giudicare la gamma Dacia moderna e completa, un’offerta di modelli eterogenea capace di conquistare il cliente con allestimenti al passo coi tempi e un grado di qualità sul quale non c’è traccia di risparmio. Definirei il nostro un brand “essenziale”, ma non certo “spartano”». Il prodotto, ma non solo: «La fortuna di Dacia - aggiunge Chretien - si deve anche a una rete di vendita, la stessa della capogruppo, capillare ed estremamente efficiente. Oltre alla politica del Gpl estesa a tutti i modelli che per il momento sta a sua volta pagando».

Inizialmente avvicinate dal pubblico con sospetto, attualmente vetture come Sandero, Lodgy, Dokker e soprattutto Duster non solo incontrano le preferenze di una vasta fascia di utenti, ma ispirano anche - come nel caso del Suv - autentici moti di affetto e fedeltà: proprio a Duster, al secondo posto in Italia nel segmento fuoristrada, è da tempo intitolato un club di appassionati. «Il mercato - afferma Chretien - dimostra come dalle concessionarie escano ormai numerosi modelli Dacia equipaggiati di tutto punto, a scapito delle versioni base: significa che siamo scelti non solo per il rapporto qualità-prezzo, ma anche per rispecchiarsi in un’identità di marca sempre più concreta».

Fiore all’occhiello del marchio, infine, una strategia di comunicazione coerente e accattivante: l’iniziativa «Dacia Sponsor Day» ha celebrato il 25 aprile, in occasione del match casalingo dell’Udinese (di cui Dacia è main partner) contro il Milan, la prima vincitrice di un concorso davvero originale. L’undici di Stramaccioni è infatti sceso in campo dividendo i colori sociali con quelli della Pallamano Rovereto. I più «poveri» sempre in primo piano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: strage sfiorata Foto Video

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

CALCIO

Parma, i conti tornano

collecchio

Assemblea pubblica su situazione Copador, sabato 4 marzo

sport

Inaugurato il Parma Golf Show

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Cade al Bicocca Village, grave ragazza 14enne

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia