10°

20°

TENDENZE

Dacia, il volo della regina «low cost» continua

Dacia, il volo della regina «low cost» continua
0

Bernard Chretien, direttore generale di Renault Italia, racconta la crescita al galoppo del brand: «Non siamo scelti soltanto per il rapporto qualità-prezzo»

di Lorenzo Centenari

Rubare ai ricchi per dare ai poveri. Nella leggenda, una missione per Robin Hood. Oggi, la filosofia di un marchio che più di ogni altro sembra intercettare le esigenze dell’automobilista italiano. A parlare sono le cifre: quasi 40 mila immatricolazioni nel 2014 (+42%), già oltre 12 mila (+30%) nel primo trimestre 2015. Se fino allo scorso millennio il termine veniva accostato alla tipica abitazione russa, o a una provincia dell’impero romano, da dieci anni a questa parte Dacia è diventato sinonimo di spesa intelligente. Un fenomeno, il «boom» della divisione low-cost del Gruppo Renault, che lascia tutti a bocca aperta tranne chi, sulla formula franco-rumena del «value for money», aveva scommesso in tempi non sospetti.

«I risultati commerciali che Dacia sta registrando nel Belpaese ci fanno felici. Ma in fondo, non ci sorprendono». A parlare è Bernard Chretien, dal 2013 direttore generale di Renault Italia. «Con orgoglio, mi sento di giudicare la gamma Dacia moderna e completa, un’offerta di modelli eterogenea capace di conquistare il cliente con allestimenti al passo coi tempi e un grado di qualità sul quale non c’è traccia di risparmio. Definirei il nostro un brand “essenziale”, ma non certo “spartano”». Il prodotto, ma non solo: «La fortuna di Dacia - aggiunge Chretien - si deve anche a una rete di vendita, la stessa della capogruppo, capillare ed estremamente efficiente. Oltre alla politica del Gpl estesa a tutti i modelli che per il momento sta a sua volta pagando».

Inizialmente avvicinate dal pubblico con sospetto, attualmente vetture come Sandero, Lodgy, Dokker e soprattutto Duster non solo incontrano le preferenze di una vasta fascia di utenti, ma ispirano anche - come nel caso del Suv - autentici moti di affetto e fedeltà: proprio a Duster, al secondo posto in Italia nel segmento fuoristrada, è da tempo intitolato un club di appassionati. «Il mercato - afferma Chretien - dimostra come dalle concessionarie escano ormai numerosi modelli Dacia equipaggiati di tutto punto, a scapito delle versioni base: significa che siamo scelti non solo per il rapporto qualità-prezzo, ma anche per rispecchiarsi in un’identità di marca sempre più concreta».

Fiore all’occhiello del marchio, infine, una strategia di comunicazione coerente e accattivante: l’iniziativa «Dacia Sponsor Day» ha celebrato il 25 aprile, in occasione del match casalingo dell’Udinese (di cui Dacia è main partner) contro il Milan, la prima vincitrice di un concorso davvero originale. L’undici di Stramaccioni è infatti sceso in campo dividendo i colori sociali con quelli della Pallamano Rovereto. I più «poveri» sempre in primo piano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

1commento

MILANO

Corona, urla in aula contro il fidanzato di Nina Moric

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

Medicina

Le nove regole per prevenire i tumori

SPORT

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling