10°

22°

Auto

La pioggia non rovina il Rally del Taro

La pioggia non rovina il Rally del Taro
Ricevi gratis le news
0

di Lorenzo Centenari
 Che rally sarebbe senza la pioggia? O per meglio dire, che primavera sarebbe senza il Rally del Taro, anche quest’anno accompagnato dall’acqua e dalla visibilità ridotta ai minimi termini.
 D’altra parte si parla della specialità a quattro ruote che meglio si sposa con gli ideali di coraggio, avventura, improvvisazione. Ben venga quindi un tempo da lupi, il pubblico dei rally ha gli stivali di gomma sempre in borsa e per la diciassettesima edizione della classica della Valtaro, attirato anche dalla partecipazione del pilota di F1 Robert Kubica (a quanto parte un fenomeno anche a bordo di una Clio), non ha privato i tornanti e i dossi lungo il percorso della consueta coreografia di entusiasmo e passione.
Vittoria assoluta a Manuel Sossella, il vicentino che alla guida di una Subaru Impreza Wrc ha fatto gara a parte dalla prima all’ultima speciale. Sette «piesse» su dieci portano la sua firma: da Borgotaro a Bedonia passando per Bardi, Sossella e il suo navigatore Walter Nicola hanno giocato in difesa lasciando che si litigasse nelle retrovie.
 Piazza d’onore per un felino Claudio Sora (Ford Focus Wrc, 34.7 secondi di ritardo): rincorsa ad handicap costretta da un testacoda nel prologo bardigiano di sabato, poi il progressivo recupero che lungo i conclusivi 15 km di Montevacà gli fruttano il sorpasso su Silvano Luciani, con la sua Peugeot 307 Wrc ottimo terzo (a 38.8) dopo due anni di assenza dalle corse.
Dicevamo di Kubica e del suo sorprendente adattamento a una specialità che si basa su principi opposti alla ruote scoperte: il campione polacco, navigato dal connazionale Gerber, ha concluso ottavo assoluto (3'04.06 di distacco da Sossella) e primo di classe Super 1600. A Fabio Federici, attesissimo lungo le strade sui cui è cresciuto agonisticamente e secondo tra i «terrestri» (dodicesimo nella generale), non resta che prendere atto del talento del portabandiera ufficiale Renault Sport. Chissà che combinerebbe se disponesse dei 300 Cv e della trazione integrale di una Wrc. Al Taro 2010, prova inaugurale della Trony International Rally Cup articolata come tradizione su un intero weekend (dopo la doppia speciale di Bardi del sabato, ieri il vivo della corsa su e giù per l’Appennino sud-ovest) e orchestrato dalla Scuderia San Michele, sensazioni agrodolci le ha sperimentate pure il Federici più anziano, a sua volta al ritorno dopo una pausa di riflessione: per il cugino Flavio Federici, al volante di una Peugeot 207 Super 2000 (2 litri ci cilindrata e trazione 4x4) preparata da Twister Corse, solo il terzo posto di classe dietro a Capelli-Pratesi e Cortinovis-Guzzi, ma la piacevole conferma che piede e fegato, tutto sommato, non sono invecchiati. Eroico infine Marco Leonardi (Clio), primo fra le R3C. Il rally come disciplina sportiva, ma anche come efficace «social network»: le verifiche tecniche e lo shake down lungo le strade del centro di Bedonia (venerdì), gli spettatori che dall’interno di una curva possono penetrare con lo sguardo dentro un nebbioso abitacolo, le chiacchiere al riordino finale con gli abitanti. Fraternità, fair play, scuola di sopravvivenza. La Valtaro, «rally valley» parmense a pieno titolo, ringrazia. E conta i giorni da qui alla prossima edizione: fumi di benzina e boati meccanici danno assuefazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel