22°

L'ACCORDO FCA-GOOGLE

Ma la guida autonoma è davvero dietro l'angolo?

La tecnologia c'è. Ma gli ostacoli legislativi sono ancora molti

Ma la guida autonoma è davvero dietro l'angolo?
0

Molte Case sono al lavoro da tempo, con risultati stupefacenti. Google e Apple sono già della parita per rivoluzionare la nostra vita al volante. L'anno «battezzato» è il 2020. Troppo presto? 

In principio, era il piacere di guida. Poi vennero gli ingorghi, le Ztl, le rotonde per niente tonde, i parcheggi a pettine, lisca di pesce, quelli ad «esse» e quelli - ancor più rari - all’Esselunga. E fu così che la magia delle origini scomparve, lasciando posto al semplice «dovere» di guida. E ispirando agli esseri umani nuove forme di mobilità, caratterizzate - come tutti gli indizi fanno pensare - dalla totale «assenza» di guida e dall’intreccio sempre più fitto tra informatica e sfera automotive.

DALL'IPHONE ALL'ICAR Senza abbandonare il proprio business di motore di ricerca, Google si darà (con Fca) ai motori elettrici e alle auto a guida autonoma (prototipi di «Google car» da tempo percorrono in lungo e in largo le strade della Silicon Valley). Apple dal canto suo tratta con Bmw (al lavoro insieme all’internet company cinese Baidu per ultimare la sua creatura) per la fornitura di know-how e componenti adatti alla propria alternativa. Dall’iPhone a un’iCar? Un’Audi RS7 completamente autopilotata macina record dopo record sulla pista di Sonoma in California, mentre Mercedes ha già mostrato un esemplare autonomo di Classe E al CES di Las Vegas già nel 2015. Un veicolo a guida autonoma del Gruppo PSA (Peugeot Citroen) è andato allegramente da Psrigi a Madrid, più di 3mila chilometri... Notizia dello scorso autunno è poi l’acquisizione in forma paritetica da parte dei tre marchi premium tedeschi di Nokia Here, il servizio di navigazione satellitare del colosso finlandese. Nello sviluppo della guida senza conducente, infatti, la cartografia di nuova generazione (mappe digitali precise al centimetro, dati in real time trasmessi dagli utenti stessi, etc.) avrà a sua volta un ruolo chiave.

2020, L'ANNO CHIAVE Dall’Homo habilis all’Homo sapiens, dall’Homo «vector» all’Homo «viator»: specie in costante evoluzione, l’automobilista staccherà a poco a poco le braccia dal volante e gli occhi dalla strada, passando da un ruolo attivo e determinante a una funzione passiva e (quasi) irrilevante. I più ottimisti, tra i quali il numero uno del Gruppo Nissan-Renault Carlos Ghosn, individuano il 2020 come spartiacque tra la guida intesa in senso tradizionale e il cosiddetto «piloted driving», o guida autonoma. È tuttavia probabile che l’era delle auto-robot in grado di sollevare i loro proprietari da qualunque pensiero, di gestire cioè qualsiasi manovra in completa indipendenza grazie a radar, telecamere, sensori a ultrasuoni e il continuo scambio di «big data» con il web, disti qualche anno in più. Questo non tanto per ragioni di sviluppo tecnologico, il cui stato dell’arte ha raggiunto proporzioni pressoché definitive e la cui traccia è già stata battuta dalla quasi totalità dei maggiori costruttori mondiali. Quanto piuttosto (oltre al capitolo costi) in funzione assicurativa e legislativa.

I PROBLEMI A chi attribuire la responsabilità di un eventuale sinistro, se il guidatore non era ai comandi? La convenzione di Vienna sul traffico stradale, risalente al 1968 e tuttora in vigore, stabilisce dopotutto che il conducente debba possedere il controllo costante del veicolo. Una serie di adeguamenti normativi secondo i quali le funzioni di guida autonoma sarebbero consentite qualora il guidatore fosse in grado di poterle controllare in maniera attiva, oppure di disattivarle, sarebbe già in via di definizione, con la Germania in veste di apripista. Ma non sarà un iter rapido, uniforme e senza ostacoli.

QUELLO CHE C'E' GIA' Al contrario, la transizione alla guida autonoma è un processo irreversibile ma che si realizzerà per gradi, come d’altronde il pubblico già sperimenta sulla propria pelle. La diffusione dei sistemi ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) ha ormai contagiato anche la fascia generalista del mercato: acronimi come ACC (Adaptive Cruise Control), FCW (Forward Collision Warning), EBA (Emergency Brake Assist) e LDWS (Lane Departure Warning System) fanno oggi parte del gergo comune. E oltre a salvare vite, forniscono un’anteprima di quella che, prima o poi, sarà un’esperienza di auto-pilotaggio a tutti gli effetti.

Vai alla sezione Motori

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

GAZZETTA LIBRI

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

 Il “maratoneta in carrozzina” ha scritto un articolo per la “sua” Gazzetta

5commenti

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

24commenti

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara