-4°

FIAT

La 124 Spider compie mezzo secolo

Il 3 novembre 1966 la due posti debuttò a Torino

La 124 Spider compie mezzo secolo
0

Grande anno, per la storia dell’industria automobilistica italiana, il 1966: in marzo al Salone di Ginevra viene lanciata l’iconica Alfa Romeo Duetto, e qualche mese più tardi - esattamente il 3 novembre - al palazzo delle Esposizioni del Parco del Valentino, sede del Salone di Torino - Fiat fa debuttare la splendida Dino Spider, nata da una collaborazione con la Ferrari visto che servivano 500 esemplari di produzione per ottenere l’omologazione del motore V6 destinato alla monoposto di Formula 2 della Casa di Maranello.

PININFARINA Ma nel vasto stand al centro del padiglione principale, accanto alle "ammiraglie" 1800 e 2300 e agli altri modelli più popolari del catalogo Fiat dell’epoca, svetta per in tutta la sua bellezza e modernità la nuova 124 Sport Spider, disegnata da Pininfarina, a cui Fiat affida anche la costruzione delle carrozzerie. A firmarla, ispirandosi al suo prototipo Corvette Rondine presentato al Salone di Parigi del 1963, è Tom Tjaarda.

90 CAVALLI Realizzata su una variante accorciata del telaio della omonima berlina, la prima versione della 124 Sport Spider monta un 4 cilindri bialbero 1.5 alimentato con un carburatore doppio corpo, in grado di erogare 90 Cv e capace di spingere questa agile spider 2+2 fino a 170 km/h. Lo schema delle sospensioni prevede ancora il ponte rigido al retroreno, ma la 124 Sport Spider porta al debutto di serie un nuovo cambio a 5 marce e i freni a disco sulle quattro ruote, raffinatezze esclusive per quei tempi in questa fascia di mercato. Nel 1969 arriva la seconda serie, riconoscibile per le "gobbe" sul cofano, e dotata di una variante evoluta del 4 cilindri bialbero (progettato come tutta questa famiglia di motori dall’ex ingegnere capo della Ferrari, Aurelio Lampredi) con cilindrata portata a 1,6 litri e capace di erogare 110 Cv. La terza e ultima serie con marchio Fiat arriva nel 1972 - due i motori: 1.6 da 104 Cv e 1.8 da 114 Cv - parallelamente al debutto della Fiat Abarth 124 Rally "stradale" che viene costruita in 900 esemplari utilizzando una variante del bialbero 1.8 portata a 128 Cv.

FINO AL 1975 La terza serie della Fiat 124 Sport Spider e la Fiat Abarth 124 Rally vengono commercializzate fino al 1975. In quell'anno - nel frattempo è uscita di scena la berlina 124, sostituita dalla 131 - la 124 Sport Spider viene "ceduta" alla Pininfarina che ne prosegue la produzione come Fiat Spider e nella sola variante 1.8i da 90 Cv per l’esportazione in Usa, mercato dove incontra un grandissimo successo. Quattro anni più tardi debutta il bialbero 2.0i con iniezione elettronica Bosch che eroga 105 Cv.

IL RITORNO Nel 1981 il "ritorno" di questo iconico modello - ma con la denominazione Pininfarina Spidereuropa - anche nei mercati europei. Nel 1983 il debutto della edizione limitata Spidereuropa Volumex che si distingueva per il motore sovralimentato tramite un compressore volumetrico che portava la potenza a 136 Cv. La Spidereuropa continuerà ad essere venduta fino allo stop definitivo del 1985 raggiungendo - tra modelli Fiat e modelli Pininfarina - un totale di 200mila esemplari prodotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Falsi vigili svuotano una cassaforte

A Marore

Falsi vigili svuotano una cassaforte

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Intervista

Muti: «Con Verdi e Toscanini ho la coscienza in pace»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

L'odissea di un giardiniere

«Con il mio Euro2 non posso lavorare»

EMERGENZA

Parma si mobilita

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

Il racconto

«Quando Roosevelt si insedio al Campidoglio»

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta