10°

Auto

Il Suv della Kia fa il salto di qualità

0

di Lorenzo Centenari
Possibile che l’auto coreana sia ancora vittima di pregiudizi? Già quattro anni fa, quando Kia sorprese l’Occidente costruendo la famiglia ceèd, screditarla sarebbe stato un gesto da orbi. Figuriamoci oggi che un Suv, pardòn un Cuv (Crossover activity vehicle), di taglia media come lo Sportage per poco non mette in imbarazzo i pari segmento di classe sociale elevata, per impadronirsi dei quali il sacrificio risulta ormai sproporzionato rispetto a quanto chiesto per portarsi a casa il fratellino del Sorento, 26.000 euro compresi una sofisticata trazione integrale, un 2 litri turbodiesel dalla ragionevole potenza di 136 Cv, infine un equipaggiamento che anziché di Estremo Oriente sa di premurosa accoglienza mediterranea. Non occorre affatto l’upgrade all’allestimento «Class» per circondarsi di assistenti alla guida (Downhill Control System, Tcs, Esc, Hac...), tris di prese Usb/Aux/iPod, trip computer, sensori pioggia e, vista da fuori, una corona di Led come luci diurne. In realtà è proprio la prospettiva esterna, quella che maggiormente condiziona il favore riscosso dallo Sportage di terza generazione: frontale antropomorfo e accattivante (i fari «a mandorla» un estremo omaggio all’etnia di provenienza?), l’idea di protezione trasmessa da una linea di cintura alta sotto la quale scorrono rocciose ma eleganti fiancate, infine il sex appeal di un «lato B» levigato a colpi di raspa. Al crescere della bellezza, solitamente soffre l’aspetto pratico: il lunotto posteriore, se disaccoppiato a provvidenziali sensori di parcheggio (300 euro), in fase di retromarcia lascia un po' troppo all’immaginazione, in compenso, per merito di un bagagliaio a sezione larga e soglia di media altezza da terra, l’esercizio di carico/scarico risulta più agevole del previsto. Detto che lo stile è liberamente ispirato all’X6 e che l’ex Volkswagen Peter Shreyder non lo ammetterebbe nemmeno sotto tortura, di terraiolo l’abitacolo conserva a sua volta giusto una seduta complessivamente rialzata e il tasto che attiva il blocco del differenziale centrale. Sin dal nome lo Sportage ama invece il fondo liscio. In virtù di una sorprendente maneggevolezza, anche la giungla. Ma quella cittadina, di asfalto. Le tappe marathon non spaventano, specialmente se si viaggia dietro e si beneficia quindi di spazio a volontà. Silenzioso quel che basta per chiacchierare sottovoce in autostrada, il 2.0 CRDI non appartiene alla categoria dei diesel alla dinamite ma proprio per questo si presta a un range di situazioni di guida superiore. E in fondo 323 Nm, quelli cioè che intervengono quando si pesta sul gas, rappresentano un valore sufficiente per un sorpasso al fulmicotone. Un occhio agli strumenti e un piede libero dall’ansia consentiranno infine di salvaguardare consumi altrimenti stonati (13 km/l di media, si può far meglio). Chi deride il made in Corea non solo non ha mai guidato l’attuale Sportage: non l’ha nemmeno visto bene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: strage sfiorata Foto Video

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

CALCIO

Parma, i conti tornano

collecchio

Assemblea pubblica su situazione Copador, sabato 4 marzo

sport

Inaugurato il Parma Golf Show

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Cade al Bicocca Village, grave ragazza 14enne

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia