il disco della settimana

“Darwin!”, il capolavoro del Banco

“Darwin!”, il capolavoro del Banco
Ricevi gratis le news
0

“Darwin!” compie 45 anni. Arrivato nello stesso anno, il 1972, del primo album (intitolato “Banco del mutuo soccorso”, chiaro segno di un debutto felicissimo) questo disco è considerato da più parti il capolavoro del gruppo italiano di progressive rock. Forse gli estimatori hanno ragione. Ma è il caso di allargare gli orizzonti parlando di questo concept che ha come tema l'evoluzione, da cui infatti deriva il titolo che richiama il biologo inglese Charles Darwin e le sue teorie sulla specie umana. Il disco del Banco potrebbe giocarsela infatti alla pari con altre pietre miliari del prog britannico, tanto è bello, intenso e sofferto. Musica e testi sono parti di un'opera davvero geniale.
Chi non l'avesse mai sentito se lo procuri e lasci perdere la leggenda che da sempre accompagna il gruppo che aveva i suoi leader nel cantante Francesco Di Giacomo, uno dei più grandi interpreti della canzone italiana che purtroppo è scomparso nel febbraio del 2014 in un incidente stradale, e in Vittorio Nocenzi. Leggende, appunto, sull'eccessivo impegno e sulle difficoltà di testi e musiche. Certo, i lavori del Banco sono di grande spessore, ma così deve essere; si sta parlando di un gruppo che, specialmente negli anni Settanta, raggiunse punte elevatissime nel panorama della canzone d'autore italiana e, per di più, facendo del prog. Se si ascoltano bene i loro album, ci si innamora. Accade spesso per i capolavori: il primo ascolto non è quello fondamentale. Sono album che vanno “vissuti”. Per non essere più dimenticati.
L'evoluzione, dunque, fa da leit motiv al disco. Il primo brano si intitola proprio così: è il più lungo ed è registrato live. Va dall'origine della terra alla comparsa dell'uomo. Il racconto si dipana attraverso “La conquista della posizione eretta”, la “Danza dei grandi rettili”, brano strumentale in cui sembra davvero di vedere i dinosauri, lì a intenti a danzare.
In "Cento mani e cento occhi" irrompono gli uomini primitivi. Poi c'è “750.000 anni fa... l'amore?”. E' forse uno dei brani più belli del disco, gara non facile in un lavoro in cui tutto ha un suo grande valore. E' una canzone - o una poesia in musica - che evoca alcune scene del film “2001 odissea nello spazio”, capolavoro di Stanley Kubrick uscito nel 1968. Ascoltare il brano e guardare l'inizio del film – quello in cui sono protagoniste le scimmie – per credere. Parla di amore, solitudine e incomunicabilità. La sua bellezza è che ci si possono ritrovare tanti richiami, oltre a Kubrick anche a “La bella e la bestia”, a King Kong e chissà quanti altri ancora.
Gli ultimi due pezzi sono “Miserere alla storia” in cui ci si chiede:"Quanta vita ha ancora il tuo intelletto se dietro a te scompare la tua razza?". Il disco si chiude con “Ed ora io domando tempo al tempo ed egli mi risponde... non ne ho!” a cui sono demandate le conclusioni e che ha ispirato la magnifica e geniale (anche questa) copertina di “Darwin!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Furto presso bar “Tato” di via Picasso

VIA PICASSO

Furto al bar: la banda strappa il cambiamonete dal muro e fugge in auto

E' intervenuta la polizia. Il bottino resta da quantificare

PARMA

Scontro fra due auto in via Sidoli: due feriti Foto

Incidente all'incrocio con via XXIV Maggio

weekend

Neve "pigliatutto". E poi teatro, fumetti e ballo: l'agenda del sabato

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

3commenti

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

VOLANTI

Rubano un furgone a Parma ma il segnale Gps li fa scoprire: recuperata refurtiva nel Felinese

Materiale elettrico e attrezzi da lavoro erano nascosti fra San Michele Tiorre e Pilastro

Via Mameli

Tenta di rubare una bici: «placcato» dal barista

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

1commento

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

MALTEMPO

Langhirano, cavo elettrico danneggiato dalla neve: intervento dei vigili del fuoco

BORGOTARO

Laminam, nuove denunce e nuove smentite

PARMA

Via Montebello, il lamento dei negozianti: «Trovare un parcheggio? Impossibile»

Sulla Gazzetta di Parma in edicola, due pagine di Speciale quartiere Montebello

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

INAUGURAZIONE

Socogas inaugura due distributori sulla Brebemi

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

2commenti

CALCIO

Dilettanti e Giovanili, attività sospesa nel weekend

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

POVIGLIO

Il veterinario fa domande, l'allevatore gli punta il forcone alla gola

1commento

BULLISMO

Prende a pugni la compagna di classe 12enne: "Sei grassa"

SPORT

olimpiadi invernali

Ester Ledecka oro anche nello snowboard, male gli azzurri

Parma-Venezia

Scozzarella: "Meritavamo qualcosa di più, ma ripartiamo da questa prestazione" Video

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

francia

Ritrovato in un pullman un quadro di Degas rubato nel 2009

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day