10°

22°

feste

Buon compleanno Albazzano

La sagra compie 25 anni. Paolo Manfredi sfoglia l'album dei ricordi. Ma il meglio deve ancora venire

Buon compleanno Albazzano
Ricevi gratis le news
0

Venticinque anni di sagra tra amicizie e divertimenti, fatiche e oneri, risate e qualche pensiero un po’ così per quei compagni di viaggio che non ci sono più. E’ lunga, invidiabile e parecchio vissuta la storia che lega Paolo Manfredi alla Sagra di Albazzano, la festa che anche quest’anno (fino al 25 agosto), alla guida del comitato organizzatore, ha preparato con una cura e una passione fuori dall’ordinario, rimaste intatte nel corso di un quarto di secolo di queste particolari «nozze d’argento» nonostante i – tanti – problemi organizzativi da affrontare e risolvere.
«Fu proprio nel 1989 - il parmigiano Manfredi inizia così a sfogliare l’album dei ricordi - che alcuni di noi si adoperarono affinché il rito della nostra festa riprendesse dopo una trentina d’anni di assenza da Albazzano. Prima, semplicemente, ne parlarono e poi venne organizzata una raccolta fondi tra alcune famiglie. La cosa bella è che, qualche tempo dopo, quando si decise di restituire questo denaro ai “soci” quasi tutti non li rivollero». Erano gli anni dei pionieri di questa festa, delle estati in cui tutte le attrezzature della fiera venivano caricate su carri bestiame ripuliti che, trainati dal trattore, ripetevano il breve ma accidentato tragitto dalla canonica al prato (lasciato completamente libero per il resto dell’anno), trasportando cucine professionali da diversi quintali e tavolacci d’acciaio così pesanti che più di una volta ti facevano dire: ma perché? «Perché la sagra è anche questo. E’ sì sacrificio e un po’ di fatica, ma alla fine, godendoti la vista sulla Val Parma e soprattutto vivendo tutto questo insieme a tanti amici o conoscenti, ti fa dire: pure quest’anno ne è valsa la pena».
Dai suoi principali collaboratori agli amici che purtroppo non ci sono più (Franca, Giancarlo e Rudy, dai bambini che si divertono con i Giochi nel Prato (come le sue tre figlie e, oggi, i suoi cinque nipoti), il settantenne Manfredi – un finto burbero con un cuore grande così – snocciolerebbe nomi, episodi e ricordi all’infinito. Sfogliando questo grande libro per lui ancora non ingiallito, spazia dagli aneddoti più divertenti («Non male quando una trentina di ragazzini-camerieri si litigavano la priorità della loro ordinazione da servire ai tavoli») a quelli di cui avrebbe fatto volentieri a meno («Quante volte, dopo un acquazzone, abbiamo dovuto chiamare il trattore per trainare a mezzanotte le macchine parcheggiate nel prato…»), senza dimenticare la gioia per i «tutto esaurito» dei 25 agosto illuminati dai fuochi d’artificio, le risate genuine delle commedie della Famija Pramzana, le mostre e i concorsi di pittura allestiti, fino alla crescente popolarità dei tornei di burraco di cui è – per ammissione propria… – un buon giocatore.
In attesa che realizzi il sogno di allestire la sera di San Lorenzo un’opera vera e propria («Una di Giuseppe Verdi, ovviamente»), Manfredi esprime tutto il suo orgoglio pensando a quanti eventi sono stati organizzati ad Albazzano: «A un certo punto abbiamo capito che la sola serata danzante da “balera” non bastava più, quindi abbiamo cercato, e ancora ci proviamo oggi, di proporre qualcosa di diverso. Per questo abbiamo ospitato le serate jazz con Paolo Tomelleri e la sua band e poi la splendida voce di Stefania Rava. Ma penso anche ai raduni storici delle Fiat 500, alle giornate per i bambini e, più di recente, agli artisti di strada in collaborazione con quelli del Teatro Necessario. Dei primi anni, invece, ricorderei le passeggiate ecologiche, la caccia al tesoro, i tornei di pallavolo sull’erba. Insomma, tutte giornate che hanno animato il nostro prato e che hanno inorgoglito chi come noi, pur avendo qui la seconda casa, si sente “cittadino” di Albazzano fino in fondo».
I problemi e i pensieri, quando in ballo c’è una festa per migliaia, non mancano, ma se Manfredi è ancora oggi, dopo 25 anni, il «papà» della sagra è perché il suo amore per Albazzano è più forte di qualsiasi contrattempo o delusione. Allora i suoi amici-collaboratori, durante i giorni della festa, potranno ancora e senza sosta continuare a rivolgersi a lui per avere un’informazione, un ordine, un consiglio. O più semplicemente anche solo un sorriso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze in passerella a Pilastro

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Si fingono tecnici Iren e svuotano una cassaforte a Monticelli

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

4commenti

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

Smog

Stop ai diesel euro 4 fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

25commenti

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

1commento

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

novellara

Si fingeva "sexy girl" su Facebook per raggirare gli uomini: denunciato

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

SPORT

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Moto

Rossi: "Qui non sai mai come andrà domani"

SOCIETA'

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto