21°

35°

POLITICA PD

Renzi: «Fatto tutto alla luce del sole» Fassina: «Vergogna»

Il sindaco: «Intesa all'insegna della trasparenza» I bersaniani: «Referendum tra gli iscritti»

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Ricevi gratis le news
0

 

L'ala bersaniana del Pd si prepara a rendere difficile la vita a Matteo Renzi, oggi alla Direzione del Pd, dove il segretario presenterà quella che sarà la proposta di riforma elettorale del Pd. Le critiche anticipate da Gianni Cuperlo, Stefano Fassina e gli altri bersaniani riguarderanno non solo il merito del sistema elettorale, ma anche il piano politico, con l’accusa di aver «riportato in vita» Berlusconi, con tanto di insidia per bloccare la riforma: pretendere un referendum tra gli iscritti del Pd. Ma il segretario non intende farsi infilzare ed è pronto a replicare spiegando innanzitutto di aver fatto tutto «alla luce del sole».
Minoranza dem infuriata
Ieri si è preso la parola Stefano Fassina che, senza usare mezzi termini, ha detto di «essersi vergognato» dell’ingresso di Berlusconi nella sede del Pd. In ogni caso l'accordo col Cav, ha detto l’ex viceministro dell’Economia, «è stato fatto dal segretario e non dal partito».
E visto che tra gli iscritti Renzi «non ha la maggioranza» (prese il 45%), «sarebbe possibile consultare la base, gli iscritti con un referendum anche telematico, come pure prevede lo statuto in un articolo mai utilizzato». A rilanciare l’idea del referendum tra i soli iscritti è l’altro bersaniano, Danilo Leva.
Il referendum per rallentare
E' chiaro che un pur rapido referendum tra gli iscritti bloccherebbe l’iter parlamentare della riforma elettorale, che questa settimana deve essere licenziata dalla commissione Affari costituzionali della Camera e lunedì 27 dovrebbe essere esaminata dall’aula. Se il referendum passasse in Direzione sarebbe la prima grossa sconfitta di Renzi, ma appare difficile che ciò avvenga. «Consultare la base del Pd sulla legge elettorale?» ha domandato la renziana Simona Bonafè: «Lo abbiamo già fatto con le primarie a cui ci siamo presentati con un preciso programma».
Ma ha colpito il fatto che Fassina e Leva rilancino la contrapposizione tra i militanti, che alle primarie hanno decretato il trionfo di Renzi, e gli iscritti: tra i quali Renzi ha sì vinto senza però ottenere la maggioranza assoluta. Contrapposizione che ha costretto Fassina a smentire che egli o altri pensino a una scissione a sinistra. E forse non a caso ieri si è registrata la trasferta di Renzi a Parma per fare visita a Bersani ancora ricoverato al Maggiore di Parma.
Gianni Cuperlo ha contestato sia il merito dell’accordo, rilanciando il doppio turno, sia il «metodo», quello cioè di partire da un accordo non nella maggioranza bensì con Berlusconi che, oltretutto, sarebbe ora «rilegittimato».
«Cuperlo sbaglia - ha replicato Dario Parrini – rilegittimiamo Berlusconi se non facciamo le riforme, non facendole».
La replica di Renzi
Con un post su Facebook, Renzi ha risposto punto per punto, anticipando il ragionamento che terrà oggi in direzione: «Sono stato eletto alle primarie per cambiare le regole del gioco, per rilanciare sul lavoro, per dare un orizzonte al Pd e all’Italia. Dopo 20 anni di chiacchiere, in un mese abbiamo il primo obiettivo a portata di mano».
Insomma quello con il Cavaliere è un «accordo, trasparente e alla luce del sole. Per una volta - ha aggiunto - facciamo ciò che abbiamo promesso», unica via per «ridare credibilità alla politica».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

1commento

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

2commenti

Soragna

Anziano cade dal trattore: è gravissimo in Rianimazione

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

6commenti

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato... al museo 

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

Consulta le previsioni comune per comune

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

Toscana

Auto schiacciata da un grosso albero: paura nel Livornese

GRECIA

Terremoto a Kos: due nuove forti scosse, evacuato l'aeroporto

SPORT

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

1commento

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up