10°

22°

IL CASO

Ritrovata l'auto del pirata di viale Rustici: era in carrozzeria

Dopo una segnalazione anonima alla Gazzetta i vigili urbani hanno sequestrato una Bmw station wagon in un'officina a San Michele Tiorre

Ritrovata l'auto del pirata di viale Rustici: era in carrozzeria

I soccorritori in viale Rustici

Ricevi gratis le news
21

Si sapeva che era questione di ore. E l'ora è arrivata: la Bmw station wagon del pirata della strada che ha travolto e ucciso Mara Aicardi su viale Rustici sarebbe stata rintracciata in una carrozzeria. Ed è stata immediatamente sequestrata su disposizione della Procura. Rintracciato anche il proprietario del mezzo, ma si dovrà stabilire chi era quel mercoledì sera maledetto al volante della station wagon. L'uomo - o la donna - che ha lasciato che Mara Aicardi morisse senza ricevere il suo soccorso.

 

Decisiva una segnalazione anonima alla Gazzetta 

Nomi, lo sconosciuto al telefono con la Gazzetta non ne ha fatti. Ma ha scandito due lettere, tre numeri e ancora due lettere: una targa, forse proprio quella che tutti cercavano da giorni. 
«Appartiene a un'auto che ho notato in giro e mi ha insospettito, per una vistosa ammaccatura alla carrozzeria. E' una station wagon scura: potrebbe essere quella che ha ucciso la povera signora mentre attraversava viale Rustici». 

Una segnalazione precisa, pronunciata con una voce senza tentennamenti e con un'unica incertezza, relativa all'ultima lettera della targa. L'uomo ne ha dette due («o è
l'una o è l'altra»), prima di salutare la nostra collega, ricordandole che lei non avrebbe avuto difficoltà a far giungere le informazioni alla polizia municipale. 
Erano le 16 di sabato scorso: il momento della svolta, con una telefonata anonima al nostro giornale.......................Tutti i particolari nell'articolo di Roberto Longoni sulla Gazzetta di Parma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lida55556

    27 Febbraio @ 13.37

    Caro filippo hai fatto un analisi perfetta hai espresso quello che penso con parole che non riuscivo a trovare! !sono d accordissimo con te......con la societa di oggi e questione di attimi.......

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    27 Febbraio @ 06.38

    Vorrei aggiungere un pensiero "laterale": a milano un pedone quasi investito sulle strisce con la moglie incinta, tira una bottigliata all'automobilista, che disgraziatamente cade, batte la testa e muore. Tutti contro il pedone, che ha avuto una reazione emotiva comprensibilissima, ma e' stato tremendamente sfortunato. Chi e' la vittima in questo caso? Per un centesimo di secondo, la vita puo' cambiare drasticamente e possiamo tutti essere vittime, o carnefici.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    27 Febbraio @ 06.30

    Prima che siano finite le indagini e chiarite inequivocabilmente le reponsabilita', giusto non pubblicare nomi. Una volta che si siano avute certezze, nome cognome e foto del vigliacco in questione.

    Rispondi

  • presente

    26 Febbraio @ 21.20

    @ Commento del 26/02/2014 ore 10.11 , vorrà dire che se non si riesce a scoprire chi era alla guida arresteranno (per modo di dire) la vettura!!!! Si vada a ripassare il codice della strada in merito alla responsabilità civile e penale della circolazione degli autoveicoli e imparerà tante cose nuove (per lei). Per quanto riguarda la qualifica di sceriffo, mi riferisco ad un amico immaginario..... Saluti caro anonimo.....

    Rispondi

  • gian luca

    26 Febbraio @ 12.54

    Credo comunque che chiedere venga pubblicato il nome di chi ha ucciso un pedone e lo ha lasciato agonizzante sull'asfalto ed ha poi cercato di nascondere il tutto cercando di far riparare la macchina ( se non fosse arrivata la segnalazione anonima magari ce l'avrebbe anche fatta ) NON SIA ESSERE FORCAIOLI , se fossi forcaiolo chiederei che il delinquente venisse punito con la legge del taglione... ma mi accontenterei che venisse processato e sanzionato nel modo più duro consentito dalla nostra legge.. Visto che però sono amareggiato voglio aggiungere che probabilemte si fosse trattato di una persona normale o del solito extra ubriaco avremmo saputo il nome subito , trattandosi di un professionista probabilmente avrà modo di servirsi di ottimi legali che sicuramente riusciranno ad evitargli la MERITATA GOGNA MEDIATICA con le svariate motivazioni offerte dalle infinite peghe della nostra legislazione... E visto che sono MOLTO AMAREGGIATO aggiungo che non ci si mette MAI DALLA PARTE DELLE VITTIME , siamo sempre predisposti al perdono di chiunque , non è giusto il perdono se lo devono meritare dopo avere pagato i loro debiti con la legge... Insomma credo che sapere chi sia stato sia il minimo per una collettività che vive con regole certe e CIVILI.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Jovanotti annuncia nuovo tour, album esce 1 dicembre

MUSICA

Jovanotti nuovo album e nuovo tour

Oscar: è A ciambra il candidato italiano

cinema

E' "A ciambra" il candidato italiano agli Oscar

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter dalla pornostar

storie di ex

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter da una pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Via S. Leonardo: "La casa delle associazioni" nel mirino dei ladri

PARMA

San Leonardo, la Casa delle associazioni nel mirino dei ladri Video

E' intervenuta la polizia

il parma

Carra: "4 squadre più attrezzate di noi per la A. Puntiamo ai play-off"

bassa

Colorno-Casalmaggiore: l'esercito esclude l'ipotesi di un ponte di barche Video

Curiosità: un ponte di barche in una foto del 1920 dal libro Ricordo di Colorno di Franco Piccoli

2commenti

BARILLA

Il futuro della pasta secondo 19 giovani chef. Video: "The Pasta Opera"

Al via il "Pasta world championship" fra Milano e Parma. Il "campionato" ha una giuria internazionale

PARMA

Moletolo e Botteghino: due investiti in poche ore

Scontro auto-bici a Botteghino: un ferito. Davanti alla Overmach, dirigente dell'azienda investito da un'auto

Allarme

Tetti in eternit nell'ex fornace di Felegara: la paura dei cittadini

2commenti

salsomaggiore

Da mercoledì, una stagione da vivere con il Teatro Nuovo. Tutto il programma

CROCETTA

Scontro in via Emilia Ovest

PARMA

La Comunità nigeriana organizza una marcia contro razzismo, illegalità e violenza

Appuntamento domenica 1° ottobre

FIDENZA

Uova contro le vetrine dei negozi

Volontariato

Assistenza pubblica, numeri da record

boretto

La sorella di Bebe Brown: «Ancora troppi misteri sulla sua morte»

Sabato 7 ottobre il funerale

PARMA

Foto in vendita a Mercanteinfiera per aiutare Giocamico Video

Francesca Bocchia spiega i dettagli dell'iniziativa al padiglione 4 della fiera

FACCIA A FACCIA

Ateneo al voto, candidati a confronto

CANTIERI

Tangenziale Sud di Fidenza: iniziati i lavori

COLLECCHIO

Gli agenti fermano un camionista ubriaco e scoprono una storia di sfruttamento 

Un 48enne romeno è stato multato e gli è stata ritirata la patente. Lavora in condizioni molto dure e per pochi soldi per un'agenzia intestata a un italiano

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

1commento

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Social network

Mosca contro Facebook: "Sposti i server in Russia o sarà fermato come Linkedin"

CARABINIERI

'Ndrangheta, maxi-operazione in Lombardia: anche un sindaco fra i 27 arrestati

SPORT

Formula 1

Kvyat silurato dalla Toro Rosso

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

SOCIETA'

germania

Il tedesco arrabbiato: "Ora vi dico io come si dice Bmw, Porsche..." Video

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery