-7°

droga

Lavori in via Trento. I pusher si spostano in viale Piacenza

Spacciatori «emigrati» nel quartiere Pablo: cocaina in vendita dal pomeriggio all'alba

Lavori in via Trento. I pusher si spostano in viale Piacenza
34

La chiusura di via Trento ha preso in contropiede gli spacciatori della zona. Una volta aperto il cantiere, i corrieri della droga si sono trovati una strada bloccata alle auto, nel tratto iniziale, e clienti disorientati. Così, i pusher che operavano vicino al sottopasso della ferrovia hanno cambiato posizione. Inizialmente sono saliti nella parte alta di via Trento, libera dal cantiere. Ma qui si sono scontrati con altri spacciatori: una rissa ha fatto capire loro che non era giornata. Molti sono rimasti nel quartiere San Leonardo, ma nel frattempo c’è chi ha scelto altre sedi. I residenti del quartiere Pablo hanno notato un aumento di pusher nel quadrilatero via Savani, viale Piacenza, via Lanfranco e via Anselmi.
La zona di viale Piacenza è un altro luogo di spaccio della città. Si vende soprattutto cocaina, ai giovanissimi, così come ai signori in giacca e cravatta che arrivano con macchine di grosse cilindrata. I pusher, una ventina ogni sera, sono tutti neri, giovani, seduti su una bicicletta, con in mano un telefonino. Si appostano ovunque, in gruppi di quattro o cinque, agli incroci con le strade interne, via Boccaccio e via Baratta, in via Savani, in via Lanfranco, in viale Piacenza, nel vicino parco Golese, in via Bocchi. I residenti conoscono la mappa delle loro posizioni a memoria. Appena una volante arriva nelle vicinanze, chi fa il palo allerta tutti gli altri con il telefonino, e si assiste a un fuggi fuggi generale.
Gli spacciatori in bici sono l’ultimo anello della catena di un fiume di droga che scorre in città. Quello che sorprende residenti e commercianti è l’organizzazione curata nei minimi dettagli, la coordinazione di tutti i corrieri, che lavorano come una ragnatela. Sono in regola con il permesso di soggiorno e stanno attenti ad andare in giro senza droga addosso, così, quando vengono fermati dalle forze dell’ordine, sono «puliti». Nascondono la cocaina dentro i cespugli del parco di via Boccaccio, nei tombini del parco Golese, sopra i copertoni delle auto di via Baratta, nelle finestre delle cantine di via Savani. Prima si fanno pagare dai clienti e poi gli dicono dove andare per recuperare la «roba». Oppure usano un’altra tecnica: tengono in bocca la cocaina, in capsule che possono mandare giù quando vengono fermati dalle forze dell’ordine.
Cominciano al pomeriggio e vanno avanti fino all’alba. Alcuni residenti hanno lanciato un’idea da mettere in pratica prossimamente: portare panchine e tavoli, e sedersi nei posti abitualmente presidiati dai pusher, di sera, a chiacchierare, per costringerli a cambiare aria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    13 Agosto @ 14.34

    Droga libera ed abbondante per tutti = meno reati, furti, prostituzione e delinquenti e carcerati, dopo un pò di tempo meno tossico in circolazione.

    Rispondi

  • Labandieraitaliana

    30 Luglio @ 09.28

    VERCINGETORIGE forse non hai inteso! Ho scritto che una segnalazione del genere io la facevo a chi poi se ne poteva occupare. A meno che tu non pensi che la municipale dopo Bonsu faccia ancora operazioni antidroga! Non difendo assolutamente i vigili che a volte non danno risposte troppo cortesi, anche se personalmente il più delle volte con me si sono dimostrati disponibili e professionali, dico solo che sono certo dell assoluta inadeguatezza dell attuale corpo nell affrontare tematiche del genere. Che questo sia giusto o meno non spetta a me deciderlo, e scusami ma ad una qualifica non corrisponde di conseguenza una capacità altrimenti i nostri politici dovrebbero essere tutti dei geni!

    Rispondi

  • annamaria

    30 Luglio @ 01.37

    Accidenti, Marirhugo, tu si che sei davvero attento,imparziale, vero conoscitore e corretto informatore della verità , quella autentica, l'unica: la tua.

    Rispondi

  • marirhugo

    29 Luglio @ 21.13

    "Pazienza per la tua malafede cronica, ma se ci leggessi con più attenzione sapresti che la Gazzetta riferisce puntualmente di arresti sia bianchi che neri, sia parmigiani che africani" Gazzetta di parma, di quali arresti si parla in questo articolo? Qui state solo accusando di essere spacciatori dei neri in bicicletta col cellulare, e vi siete presi 30 commenti. Per l'italiano arrestato per la rapina di via farini neppure uno, il vostro fine e' incassare soldi o commenti; non informare. Non sarebbe neppure scandaloso, anzi non lo e'; basterebbe ammeterlo

    Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Luglio @ 18.41

    "LABANDIERAITALIANA" ai VIgili Urbani è stata attribuita la qualifica di Agenti di Polizia Giudiziaria , e se ne vantano pure .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

usa

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

1commento

maradona

calcio

Maradona torna a Napoli: tifo da stadio sotto l'hotel Video

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa

Collecchio

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa Foto

Le foto sono state pubblicate su Facebook

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

6commenti

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

2commenti

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

14commenti

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

La storia

In via Po circondati dal degrado

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

Lega Pro

La Top 11 del girone B

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

meteo

Domenica coi fiocchi: la neve imbianca il Parmense

Inviate le vostre foto

2commenti

natura

Cronache di ghiaccio: un Appennino di gelida bellezza Foto

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

KIRGHIZISTAN

Aereo caduto a Biskek, forse errore umano

BOLOGNA

Stupra disabile nel bagno di un bar: la Lega Nord chiede la castrazione chimica

SOCIETA'

curiosità

E' il "lunedì nero": è considerato il giorno più triste dell'anno

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

tennis

Australia Open: Vinci e Schiavone ko all'esordio

CURIOSITA'

Usa

Lo storico circo Barnum chiude il tendone Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video