14°

droga

Lavori in via Trento. I pusher si spostano in viale Piacenza

Spacciatori «emigrati» nel quartiere Pablo: cocaina in vendita dal pomeriggio all'alba

Lavori in via Trento. I pusher si spostano in viale Piacenza
34

La chiusura di via Trento ha preso in contropiede gli spacciatori della zona. Una volta aperto il cantiere, i corrieri della droga si sono trovati una strada bloccata alle auto, nel tratto iniziale, e clienti disorientati. Così, i pusher che operavano vicino al sottopasso della ferrovia hanno cambiato posizione. Inizialmente sono saliti nella parte alta di via Trento, libera dal cantiere. Ma qui si sono scontrati con altri spacciatori: una rissa ha fatto capire loro che non era giornata. Molti sono rimasti nel quartiere San Leonardo, ma nel frattempo c’è chi ha scelto altre sedi. I residenti del quartiere Pablo hanno notato un aumento di pusher nel quadrilatero via Savani, viale Piacenza, via Lanfranco e via Anselmi.
La zona di viale Piacenza è un altro luogo di spaccio della città. Si vende soprattutto cocaina, ai giovanissimi, così come ai signori in giacca e cravatta che arrivano con macchine di grosse cilindrata. I pusher, una ventina ogni sera, sono tutti neri, giovani, seduti su una bicicletta, con in mano un telefonino. Si appostano ovunque, in gruppi di quattro o cinque, agli incroci con le strade interne, via Boccaccio e via Baratta, in via Savani, in via Lanfranco, in viale Piacenza, nel vicino parco Golese, in via Bocchi. I residenti conoscono la mappa delle loro posizioni a memoria. Appena una volante arriva nelle vicinanze, chi fa il palo allerta tutti gli altri con il telefonino, e si assiste a un fuggi fuggi generale.
Gli spacciatori in bici sono l’ultimo anello della catena di un fiume di droga che scorre in città. Quello che sorprende residenti e commercianti è l’organizzazione curata nei minimi dettagli, la coordinazione di tutti i corrieri, che lavorano come una ragnatela. Sono in regola con il permesso di soggiorno e stanno attenti ad andare in giro senza droga addosso, così, quando vengono fermati dalle forze dell’ordine, sono «puliti». Nascondono la cocaina dentro i cespugli del parco di via Boccaccio, nei tombini del parco Golese, sopra i copertoni delle auto di via Baratta, nelle finestre delle cantine di via Savani. Prima si fanno pagare dai clienti e poi gli dicono dove andare per recuperare la «roba». Oppure usano un’altra tecnica: tengono in bocca la cocaina, in capsule che possono mandare giù quando vengono fermati dalle forze dell’ordine.
Cominciano al pomeriggio e vanno avanti fino all’alba. Alcuni residenti hanno lanciato un’idea da mettere in pratica prossimamente: portare panchine e tavoli, e sedersi nei posti abitualmente presidiati dai pusher, di sera, a chiacchierare, per costringerli a cambiare aria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    13 Agosto @ 14.34

    Droga libera ed abbondante per tutti = meno reati, furti, prostituzione e delinquenti e carcerati, dopo un pò di tempo meno tossico in circolazione.

    Rispondi

  • Labandieraitaliana

    30 Luglio @ 09.28

    VERCINGETORIGE forse non hai inteso! Ho scritto che una segnalazione del genere io la facevo a chi poi se ne poteva occupare. A meno che tu non pensi che la municipale dopo Bonsu faccia ancora operazioni antidroga! Non difendo assolutamente i vigili che a volte non danno risposte troppo cortesi, anche se personalmente il più delle volte con me si sono dimostrati disponibili e professionali, dico solo che sono certo dell assoluta inadeguatezza dell attuale corpo nell affrontare tematiche del genere. Che questo sia giusto o meno non spetta a me deciderlo, e scusami ma ad una qualifica non corrisponde di conseguenza una capacità altrimenti i nostri politici dovrebbero essere tutti dei geni!

    Rispondi

  • annamaria

    30 Luglio @ 01.37

    Accidenti, Marirhugo, tu si che sei davvero attento,imparziale, vero conoscitore e corretto informatore della verità , quella autentica, l'unica: la tua.

    Rispondi

  • marirhugo

    29 Luglio @ 21.13

    "Pazienza per la tua malafede cronica, ma se ci leggessi con più attenzione sapresti che la Gazzetta riferisce puntualmente di arresti sia bianchi che neri, sia parmigiani che africani" Gazzetta di parma, di quali arresti si parla in questo articolo? Qui state solo accusando di essere spacciatori dei neri in bicicletta col cellulare, e vi siete presi 30 commenti. Per l'italiano arrestato per la rapina di via farini neppure uno, il vostro fine e' incassare soldi o commenti; non informare. Non sarebbe neppure scandaloso, anzi non lo e'; basterebbe ammeterlo

    Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Luglio @ 18.41

    "LABANDIERAITALIANA" ai VIgili Urbani è stata attribuita la qualifica di Agenti di Polizia Giudiziaria , e se ne vantano pure .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia