12°

emergenza

Profughi: 60 a Bologna e 60 fra Parma, Reggio e Ferrara

Profughi: 60 a Bologna e 60 fra Parma, Reggio e Ferrara
Ricevi gratis le news
17

(ANSA) - BOLOGNA - Incontro del tavolo sulla prima accoglienza in Emilia-Romagna dei profughi, all’interno del programma «Mare Nostrum": l’hub regionale (l'ex Cie di Bologna) ha iniziato la sperimentazione in modo positivo, secondo la Regione, che ha diffuso una nota.
Ieri 60 profughi, prosegue la nota, hanno trovato una prima accoglienza nella struttura di via Mattei a Bologna, mentre altri 60 migranti erano già stati 'smistatì, dopo un accurato screening sanitario, e trasferiti nei territori di Ferrara, Parma e Reggio Emilia.
Il punto sulle modalità, tra buone prassi e criticità, della prima accoglienza nell’ambito del programma nazionale è stato fatto oggi in Regione al tavolo di coordinamento tra Regione ed enti locali, presente anche la prefettura di Bologna, competente per il coordinamento dell’accoglienza. La creazione di 'hub' (nodi di smistamento) regionali e interregionali è prevista dal Piano nazionale approvato il 10 luglio scorso dalla Conferenza Stato-Regioni-Enti locali.
«In Emilia-Romagna, prima regione in Italia - spiega l'assessore regionale alle Politiche sociali, Teresa Marzocchi - si sta gestendo la sperimentazione di un hub. La proposta di riaprire, grazie alla disponibilità in particolare del Comune, l'ex Cie di Bologna (naturalmente non con funzioni di Cie) è stata accolta dal Ministero dell’Interno, che ha autorizzato provvisoriamente il riutilizzo della struttura per farne un centro di primissima accoglienza. Si tratta di un passo molto importante, di un segnale significativo del nostro modo di affrontare questo genere di situazioni, complesse e difficili».
La struttura ha attualmente circa 200 posti. «Pochi rispetto alla necessità - rileva l’assessore - ma siamo partiti ugualmente: attraverso il filtro dell’hub si vuole facilitare la fase di arrivo dei migranti nei territori, evitando invii 'improvvisì e non programmati». Il punto è stato fatto sugli aspetti sanitari (prima visita di screening dei profughi, successiva profilassi vaccinale, prossima attivazione di una scheda informatizzata), sui minori non accompagnati e sulla permanenza e uscita dal territorio. Il tavolo ha approvato uno schema operativo di accoglienza in tre fasi: primo intervento in emergenza (hub), seconda accoglienza (in strutture collocate sul territorio regionale), uscita dall’accoglienza (sul territorio locale, nazionale, internazionale).
Al 30 luglio erano 1.533 i migranti nei centri temporanei attivati in precedenza dalle prefetture dell’Emilia-Romagna. "Questa Regione sta facendo la sua parte - sottolinea l'assessore - anzi, oggi è al di sopra della percentuale di assegnazione di nuovi arrivi, rispetto ad altre Regioni. Anche per far entrare a pieno regime l’hub, abbiamo bisogno che ci venga dato il tempo necessario prima di accogliere nuove persone. La situazione è sotto controllo; sappiamo che solo lavorando insieme (e qui, in Emilia-Romagna, riusciamo a farlo, operando in stretto raccordo con Anci ed Enti locali) possiamo garantire risposte adeguate e decorose - ha concluso - all’altezza di un Paese civile

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jan solo

    07 Agosto @ 21.52

    questa mi mancava!! adesso posso dormire tranquillo! ma se dovessero arrivare ondate di cristiani iracheni che gli islamici del nuovo califfato stanno sloggiando dalle loro case, li alloggeremo nelle numerose moschee islamiche italiane , ovviamente a spese degli islamici stessi, non vi pare giusto?

    Rispondi

  • Lanfranco

    06 Agosto @ 20.34

    Vercingetorige sveglia! la Bossi-Fini è stata abolita grazie alle manovre della Kyenge! Gli Italiani sono stufi di vedere i soldi delle loro tasse finire in bocca a questi (...)! Bastaaaaaaa!

    Rispondi

  • LG

    06 Agosto @ 12.22

    Avanti a testa bassa con Mare Nostrum.... nessuna critica nei confronti di un'operazione disastrosa per le finanze pubbliche e la sicurezza (anche dal punto di vista sanitario). Le coperture finanziarie poi le trovano sempre, quando invece c'è da abbassare la pressione fiscale chissà come mai i soldi non ci sono. Per informazione la legge Bossi-Fini è di fatto stata abolita per Decreto da questo Governo. Comunque se tutti sono contenti magari la prossima volta il PD prenderà il 70% o l'80% !!

    Rispondi

  • Straiè

    06 Agosto @ 11.39

    Se le cose vanno così male con la Bossi-Fini, che è un colabrodo, come andrebbero se detta normativa venisse rimpiazzata da una ipotetica legge Vendola-Kyenge?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    06 Agosto @ 11.11

    LA LEGGE SULL' IMMIGRAZIONE attualmente vigente è la BOSSI - FINI . IL MINISTRO DEGLI INTERNI attualmente in carica è ALFANO .Tutti noti esponenti del PD..........

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS