19°

29°

Caos sotto i portici

Furto e lite in via Mazzini: due arresti

Furto e lite in via Mazzini: due arresti
Ricevi gratis le news
2

Sono stati resi noti i dettagli del parapiglia che si è scatenato ieri mattina sotto i portici di via Mazzini, con l'arrivo di carabinieri e agenti della polizia municipale. All'origine della lite, con due giovani che si sono scagliati contro un addetto alla sicurezza di un grande magazzino, c'è una furto. I due giovani sono stati arrestati e ora sono ai domiciliari in attesa di processo. In realtà i giovani erano tre, il terzo è fuggito e, attualmente, non si conosce la sua identità. I tre, ieri mattina, si sono recati nel grande magazzino per fare degli “acquisti”. Un ragazzo di nazionalità marocchina, H.Z (classe 85), pregiudicato per reati contro il patrimonio, in compagnia della sua ragazza della stessa nazionalità, A.M. (classe 95), sono entrati all’interno dell’esercizio commerciale mentre il terzo li attendeva fuori. I due giovani grazie all’ausilio di una borsa antitaccheggio “schermata” girando tra gli scaffali del reparto profumeria del negozio hanno riempito la borsa con dei profumi di note marche per un valore complessivo finale 620 euro. Ma l’occhio attento di una commessa e quello dell’addetto alla vigilanza ha incastrato i due che al termine dello “shopping” si sono recati fuori senza passare dalle casse. La ragazza, fermata dal vigilante, è stata invitata ad accomodarsi all’interno per pagare la merce contenuta nella sua borsa. Lei, invece, ha reagito inveendo contro il vigilante. Il terzo è fuggito, mentre il secondo si è scaraventato contro il vigilante spintonandolo e strappandogli la maglietta per tentare di fuggire. A quel punto gli schiamazzi hanno attirato l’attenzione di un agente della polizia municipale che ha chiesto supporto ad una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri, che poi hanno fermato i giovani prestando soccorso al vigilante. I due giovani sono stati accompagnati negli uffici di strada delle Fonderie per gli accertamenti. Al termine dei quali sono stati dichiarati dai Carabinieri in stato di arresto per rapina impropria in concorso in attesa del rito per direttissima. Il processo è stato rinviato, l'arresto convalidato e i due ora sono in regime di arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni nel comune di Reggio Emilia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • annamaria

    22 Agosto @ 00.39

    Ovviamente regolare permesso di soggiorno, aiuti per l'integrazione ecc ecc. Non bastando i nostri delinquenti, abbiamo chiesto aiuto all'estero e ci hanno subito accontentato.

    Rispondi

  • fernand

    21 Agosto @ 19.58

    del marocco????? non l avrei detto!!!! come mai 30 anni fa queste cose non succedevano????? secondo voi quale e' il motivo???? che dobbiamo essere tutti fratelli vero??????

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti