21°

Burundi

Suor Bernardetta, uccisa dopo aver trovato i corpi delle consorelle

Era scampata al primo omicidio: era andata a prendere alcune suore di ritorno da Parma

Suor Bernardetta, uccisa dopo aver trovato i corpi delle consorelle
Ricevi gratis le news
14

Una terza suora italiana è stata uccisa nel convento di Kamenge in Burundi. Lo conferma la Farnesina dopo notizie diffuse in tale senso dai media. Si chiamava Bernardetta Boggian, era originaria di Ospedaletto Euganeo ed era stata proprio lei a trovare qualche ora prima i corpi senza vita delle due consorelle. Era scampata al primo, duplice omicidio perchè era andata in aeroporto ad attendere in aeroporto alcune consorelle che rientravano da Parma.

Salvo alcune piccole pause, suor Bernardetta Boggian si era dedicata alla missione in Africa Centrale –  Congo e ora Burundi – dal 1970. Una sua toccante testimonianza si trova sul sito delle Missioni Saveriane. A fine agosto 2013, alla vigilia della sua ripartenza per l'Africa, scriveva:

"La Provvidenza mi ha fatto dono di incontrarmi con diversi popoli e culture, di vedere panorami stupendi. Ho conosciuto persone meravigliose; cristiani e credenti di altre religioni: volti che sfilano davanti a me come una sequenza, facendomi rivivere lo stupore di avere incontrato i semi del Vangelo già presenti.

L’Africa che ho incontrato ha rafforzato in me la fiducia in Dio; mi ha colpita l’accoglienza cordiale, la gioia di condividere con l’ospite il poco che c’è, la gioia dell’incontro, senza calcoli di tempo.

Da qualche anno mi trovo in Burundi a Kamenge, una zona periferica molto popolata della città di Bujumbura. Sono contenta di appartenere a questa comunità cristiana che è attenta e si fa vicina ai poveri. E bello vedere al sabato e alla domenica le mamme delle comunità di base che si avviano con i loro cesti sulla testa verso la prigione per visitare i prigionieri e portare loro un po’ di cibo.

La Messa di domenica sera è frequentata particolarmente da papà e giovani, che hanno avuto l’opportunità di una giornata di lavoro, a volte mal pagato. Arrivano con i volti cotti dal sole e le mani callose e corrose dal cemento. Osservo i loro volti che emanano la serenità di chi sa che Gesù è in mezzo a loro e cammina accanto a loro.

L’annuncio di Gesù e dell’amore misericordioso del Padre diventa comprensibile se accompagnato dalla testimonianza di vita. Occorre nutrire in noi uno sguardo di simpatia, rispetto, apprezzamento dei valori delle culture, delle tradizioni dei popoli che incontriamo. Questo atteggiamento, oltre che dare serenità al missionario, aiuta a trovare più facilmente il linguaggio e i gesti opportuni per comunicare il Vangelo.

La prima sfida che ci interpella mi sembra sia la difesa di popoli umiliati, calpestati nei loro diritti, la denuncia dello sfruttamento dei beni di questi Paesi. È pure pressante il problema dell’alfabetizzazione, via maestra per la lotta contro la povertà. L’Africa ha bisogno di giustizia, di maggior equità e di buongoverno.

Nonostante la situazione complessa e conflittuale dei Paesi dei Grandi Laghi, mi sembra di percepire la presenza di un Regno d’amore che si va costruendo, che cresce come un granello di senape, di un Gesù presente donato per tutti. A questo punto del mio cammino continuo il mio servizio ai fratelli africani, cercando di vivere con amore, semplicità e gioia".

 

La drammatica testimonianza dal Burundi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • E

    09 Settembre @ 21.16

    Povere donne...se restavano a Parma a farsi un giro in pilotta ,ma chi gliel ha fatta fare ..andare nella giungla non hanno avuto ne pieta'e ne rispetto hanno fatto del bene e le hanno crocifisse tipico in paesi poco evoluti

    Rispondi

  • RENZ

    09 Settembre @ 09.58

    R E N Z

    l'attuale "tolleranza" dell'occidente nei confronti dell'Islam/ ismo (il confine fra religione e fanatismo non è chiaro) che disprezza LE PERSONE non credenti nell'Islam, è paragonabile ai silenzi e complicità negli anni 1930 al sorgere del NAZISMO. La decapitazione è quasi una "firma", ma indipendentemente da questo grave fatto...

    Rispondi

  • STEFANO

    08 Settembre @ 16.03

    sarebbe bene che chi parla avesse viaggiato un po di piu' come cina giappone america america tunisia spagna inghilterra germania danimarca ecc almeno e vedere come vivono , anche se purtroppo il mondo è in involuzione ed i libri ed i viaggi non tengono piu' il passo , qualcuno ci scampi dalla Cina e dal mondo Arabo

    Rispondi

  • STEFANO

    08 Settembre @ 15.52

    caro dav... , facciamo un referendum ? guarda che in quasi tutti i paesi arabi si parla anche o ingl o francese e smettiamo di fare demagogia : a scuola una mia conosciente ha litigato con un ragazzino figlio di Mussulmani ... davanti ai genitori gli ha detto : tanto lo dovete capire che prima o poi comanderemo noi ...... da chi lo avra' sentito ? sveglia

    Rispondi

  • Straziato

    08 Settembre @ 15.48

    Senta Stefanos vedo che lei ne sa molto di più delle autorità, che pure stanno indagando. Pavesi Luciano, queste genti vigliacche eviolente ...genti? Si parla di una persona e siamo già a generalizzare con genti?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

CALCIO

Domani si gioca Foggia-Parma, oggi le visite per Ceravolo Video

E' già tempo di nuove sfide per i crociati

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

SPORT

Moto

Guido Meda svela un aneddoto su Simoncelli

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro