15°

29°

A PARMA

Bersani: «Servono idee di sinistra»

Bersani: «Servono idee di sinistra»
Ricevi gratis le news
22

«Questo è il tempo giusto per rinverdire le idee di una cultura di sinistra e di governo che tanto ha fatto bene al Paese, alla Regione e ai territori». A dirlo è stato l'ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, intervenuto a Parma alla presentazione dell'associazione Kairos.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    07 Dicembre @ 11.35

    serve che smettiate di rubare, e vi togliate dalle scatole ( tutti!!)

    Rispondi

  • Vercingetorige

    07 Dicembre @ 11.27

    SI BERSANI , MA se lei , in Parlamento , continua a votare a favore di Renzi , Berlusconi , Confindustria , Monti e Fornero , con le "idee di Sinistra" ci facciamo la birra !

    Rispondi

    • Stefania

      07 Dicembre @ 13.26

      Che fa ???? Se la prende anche Lei con Bersani ????

      Rispondi

      • Vercingetorige

        07 Dicembre @ 18.00

        CARA SIGNORA STEFANIA , e cosa devo fare , di fronte ad uno che mi parla di "idee di Sinistra" , poi , in Parlamento , mi vota a favore di Renzi , Berlusconi , Confindustria , Monti , Fornero , associandosi ai voti determinanti della Destra e contribuendo a distruggere tutte le conquiste sociali del ventesimo secolo ?

        Rispondi

    • Medioman

      07 Dicembre @ 12.04

      Signor Vercingetorige, tempo fa io scrissi che, secondo me, a Roma c'era gente fuori dal Parlamento che contava più di quelli che c'erano dentro, e lei mi diede del visionario. Beh, la mia opinione è che questo Carminati sia solo un "ramo della quercia". Comunque, Bersani per me rimane quello che, con il suo decreto "liberalizzazioni", ha spalancato le porte alla "colonizzazione" dell'Italia da parte di multinazionali (di destra?).

      Rispondi

      • Vercingetorige

        07 Dicembre @ 17.55

        NO , SIGNOR MEDIOMAN , LEI HA CAPITO MALE ! Il dubbio che il Potere risieda fuori dalle sue Sedi Istituzionali io lo manifesto su questo "forum" fin da quando è stato aperto , quindi , se le ho dato del "visionario" , è stato per qualcos' altro. Quello che ha venduto a privati tutta l' IRI , proprietario di praticamente tutta l' Industria di Stato ( ILVA di Taranto compresa ) , è stato il democristiano Prodi , mica Bersani . Naturalmente non può aver fatto tutto da solo.

        Rispondi

  • Vercingetorige

    07 Dicembre @ 11.25

    SE LA VANNO A PRENDERE CON BERSANI QUELLI CHE HANNO MEZZA DESTRA IN GALERA , L' ALTRA MEZZA CHE ASPETTA DI ANDARCI , e che si sono tenuti , per dieci degli ultimi vent' anni , un governante che ha ridicolizzato l' Italia in tutto il Mondo , ed è stato sulle prime pagine di tutti i giornali internazionali come personaggio di fumetti sconci !

    Rispondi

  • Wait

    07 Dicembre @ 10.57

    "Ha fatto bene al Paese, alla Regione e ai territori", convinto lui..

    Rispondi

    • Maurizio

      07 Dicembre @ 13.19

      Beh per criticare bersani potresti elencare le cose che ha fatto di male ad esempio... Occhio però a non dire che voleva alzare le tasse sui conti correnti nel 98 portando le trattenute al 20%, infatti il popolo bue ad esempio ha creduto alle parole di belusconi quando in realtà voleva abbassare le trattenute al 20 dal 27%.... Poi ad esempio ha introdotto alcune liberalizzazioni tra cui le assicurazioni auto (io ho acquistato un'auto nuova, la prima, grazie a lui sono in prima classe e non in 14a), vi ricordate che a scendere in piazza erano i liberi professionisti e non gli operai? Questo è l'esempio del popolo bue, parla senza pensare e verificare.... Non è importante la verità, è importante quello che dice il proprio beniamino di turno

      Rispondi

      • Wait

        07 Dicembre @ 22.57

        In Italia non esistono più gli intelletuali di sinistra, sono tutti politicanti che riempiono di paroloni i loro comizi parlando di "libertà", "uguaglianza" e "diritti" per poi sputarci sopra mentre scaladano la loro poltroncina in parlamento. La cultura di sinistra è ben altra cosa. I liberi professionisti non sono poi così diversi dagli operai; le grandi multinazionali, la globalizzazione, lo sfruttamento dei paesi esteri (e altro), di quello dovrebbe parlare una cultura di sinistra seria! Ah.. a differenza sua, credo di non averla insultata in alcun modo. Non che esiga della scuse, ma un po' di educazione non mi farebbe poi così schifo..

        Rispondi

      • Wait

        07 Dicembre @ 22.50

        La cultura di sinistra non è quella italiana. La nostra politica è orfana di una grande idea nata decenni fa e che vedeva nell'abolizioni di priveligi e uguaglianza fra le classi un "must", come va di moda dir oggi. Non ho criticato l'operato di Bersani (se vuole faccio anche questo) ma mi sono limitato a dire che la sinistra non ha fatto ciò che è scritto nell'articolo. Per quel che penso io, la sinistra, quella vera, è diventata ormai anacronistica. Qualcuno che mi spiega cosa sia la sinistra? SI va da chi risponde "essere antifascisti" (quando, poi, sono più fascisti loro di Casa Pound) a chi dice di "difendere la libertà". Scendevano in piazza i liberi professionisti? Perché secondo lei il libero professionista non è un operaio? Il commerciante che lavora più di otto ore al giorno senza indennità di malattia cos'é? Essere di sinistra non significa idolatrare gli operai! Un intelletuale di sinistra, come ne esistevano, non sarebbe in un Aula romana a scaldare la poltrona, mi spiac

        Rispondi

      • Medioman

        07 Dicembre @ 14.41

        Signor Maurizio, mi pare che anche lei abbia la "memoria corta": anni fa, c'erano Titoli di Stato esenti da "qualunque imposta presente e futura", che molte famiglie (anche di operai) acquistavano con i loro risparmi. Non penso che una riduzione delle ritenute sui conti correnti possa influire sul reddito delle famiglie "normali": stiamo parlando di pochi euri all'anno! Per quanto riguarda le assicurazioni auto: come mai solo noi "italiani" (e neanche tutti) siamo obbligati a pagarla?

        Rispondi

        • Maurizio

          07 Dicembre @ 20.17

          Medioman come al solito lei allarga il discorso su cose non pertinenti..... mica le ha messe bersani quelle tasse, io parlavo e chiedevo conto di bersani, per il resto non mi interessa, l'assicurazione poi ok non paghiamola, poi voglio vedere chi risarcirà i danni a lei in caso di sinistro con persona nullatenente e le ricordo che in italia spesso veri e propri imprenditori dall'attico in centro e varie auto comprese secodne e terze case, sono nullatenenti.... Se vuole le do un paio di nomi, beh forse qualcuno di più, di miei amici italianissimi e parmigianissimi.... Persone che non pagavano la tassa scolastica per reddito, pensi lei io sono più ricco di loro per lo stato..... e lei è sempre a difendere queste persone così come adesso difenderà il potere romano

          Rispondi

        • Maurizio

          07 Dicembre @ 20.16

          Medioman come al solito lei allarga il discorso su cose non pertinenti..... mica le ha messe bersani quelle tasse, io parlavo e chiedevo conto di bersani, per il resto non mi interessa, l'assicurazione poi ok non paghiamola, poi voglio vedere chi risarcirà i danni a lei in caso di sinistro con persona nullatenente e le ricordo che in italia spesso veri e propri imprenditori dall'attico in centro e varie auto comprese secodne e terze case, sono nullatenenti.... Se vuole le do un paio di nomi, beh forse qualcuno di più, di miei amici italianissimi e parmigianissimi.... Persone che non pagavano la tassa scolastica per reddito, pensi lei io sono più ricco di loro per lo stato..... e lei è sempre a difendere queste persone così come adesso difenderà il potere romano

          Rispondi

        • Medioman

          08 Dicembre @ 10.22

          Signor Maurizio, è lei che ha portato il discorso sulla RCA, dicendo che con la "liberalizzazione" ha risparmiato. Quando l'assicurazione non era obbligatoria, c'era una VERA concorrenza, perché chi usava i mezzi (auto, camion, eccetera) per lavoro, percorrendo decine di migliaia di chilometri annui, poteva confrontare vari tipi di polizza; più che il costo del "premio", erano considerate importanti le "coperture" e le clausole più o meno palesi; chi, invece, usava l'auto solo la domenica per andare alla messa, poteva "correre il rischio" di viaggiare senza copertura. Oggi, con la "liberalizzazione", la RCA è diventata praticamente una "tassa di proprietà" sull'auto; per "risparmiare", si rischia di fare una polizza "farlocca", con una compagnia che, da un giorno all'altro, potrebbe "scomparire" assorbita da una qualche holding, gestita da "bad companies". Sarà un caso, che sono aumentati i pirati della strada?

          Rispondi

        • Maurizio

          08 Dicembre @ 15.31

          Prima di tutto io ho fatto un elenco di cose buone fatte da bersani, per il resto visto che lei insiste sulle polizze auto, bene in quanti utilizzano solo l'auto la domenica? Non è che si fanno polizze farlocche, è che spesso la gente non si informa, io cambio spesso compagnia e mi è capitato di segnalare intermediari che vendevano polizze false, basta controllare. Poi secondo lei uno al giorno d'oggi può permettersi di non fare l'assicurazione e pagare un sinistro con colpa? Qualche anno fa anche anche ma con la lievitazione delle riparazioni è impossibile, tra l'altro spesso l'opinione pubblica da la colpa dei costi elevati delle polizze alle assicurazioni ma a nessuno sfiora il minimo dubbio su chi guadagna realmente in un sinistro tra periti e autofficine, autofficine che magari danno fuoco ai propri locali truffando l'assicurazione, rifacendosi tutto a nuovo tetto in amianto smaltito compreso...

          Rispondi

        • Medioman

          09 Dicembre @ 01.11

          ooops, nella fretta stavo dimenticando la cosa più importante: quando c'era VERA concorrenza, si potevano eventualmente stipulare polizze con massimale limitato, legate a situazioni specifiche, con costi modesti; oggi, siccome bisogna "aiutare" le compagnie, che poverine hanno tanti problemi, questo non è più possibile. Il signor Bersani, per quel che ne so, è più interessato alle "povere compagnie multinazionali", che a quei barboni che si ostinano a vivere sulle nostre "montagne", rifiutandosi di abbandonare le loro terre.

          Rispondi

        • Medioman

          09 Dicembre @ 00.43

          Beh, signor Maurizio, non saranno tanti.... però, io ne conosco diverse, di persone (magari ultrasettantenni) che abitano sulle nostre colline, in paesi semideserti, che percorrono pochi chilometri al giorno, dalla loro casa al podere (o al bosco), con auto ultradecennali e spesso su strade non asfaltate. Ma capisco che lei, dall'alto delle sue stanze, non possa vedere queste minuzie. La lascio alle sue aulee considerazioni sulla sinistra!

          Rispondi

        • Maurizio

          09 Dicembre @ 22.18

          Vede, continua a non rispondere, io non ho fatto nessuna considerazione sulla sinistra, ho solo parlato di bersani e quello che ha fatto, lei devia sempre il discorso, del resco cosa si può aspettare da una persona come lei che su questo sito ha sempre e solo difeso chi evade, chi ruba, insomma tutti meno la gente onesta....

          Rispondi

  • Franz

    07 Dicembre @ 09.09

    patetico, ma dove era questo bravo uomo negli ultimi vent'anni?

    Rispondi

    • Davide

      07 Dicembre @ 14.57

      A smacchiare giaguari e pettinare bambole.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

6commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

22commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti