meteo

Arriva il freddo (e la neve)

Arriva il freddo (e la neve)
Ricevi gratis le news
11

E' in arrivo la prima, vera,  ondata di freddo. Dopo un Natale caratterizzato principalmente dalla nebbia e da un clima mite. 

Proprio da oggi, Santo Stefano, le temperature per la prima volta nell'intero anno, dovrebbero vedere le gelate notturne, le cui ultime tracce risalgono alla prima quindicina di dicembre 2013. Il freddo, almeno inizialmente, dovrebbe però riportare a splendere il sole, grazie all'arrivo di venti da est che renderanno l'aria più asciutta.

Guarda la sezione meteo sul nostro sito

Domani e domenica a rischio neve
Oltre al freddo, c'è però anche il rischio del ritorno della neve in città a distanza di quasi due anni dagli ultimi fiocchi, che sono caduti nel gelido febbraio 2013.

Domani (in collina e montagna) e domenica, infatti, il cielo dovrebbe coprirsi e nel pomeriggio, se le previsioni attuali saranno rispettate, la città dovrebbe essere imbiancata.

Già lunedì pomeriggio, però, il tempo dovrebbe volgere al bello.

Allerta neve in tutta l'Emilia-Romagna
Allerta neve in Emilia-Romagna dalle 6 di sabato 27 dicembre alle 12 di lunedì, per 54 ore, e per vento e stato del mare sulla riviera. Le nevicate interesseranno sabato i rilievi emiliani e probabilmente, in maniera debole, le zone pedecollinari, pioggia sulla Romagna. Domenica aria più fredda determinerà nevicate anche sulle pianure centrale e romagnola, con accumuli sui 20 cm sopra i 500-700 metri mentre in pianura non dovrebbe superare i 10 centimetri, più probabili domenica sul settore centro-orientale.

Capodanno con freddo e bello
Anche se è ancora presto per avere una previsione attendibile al 100%, è probabile che anche quest'anno la notte di Capodanno sia caratterizzata dal bel tempo, anche se con un clima che potrebbe essere rigido, con temperatura che quasi certamente andrà sotto lo zero. Almeno per il momento, però, non sono previste ondate di gelo intenso, ma semplicemente di freddo nella norma, visto che la fine di dicembre e l'inizio di gennaio sono in media fra i periodi più freddi dell'anno. Questo calo delle temperature non cambierà però il dato di un dicembre insolitamente mite e che fino a domenica scorsa ha avuto sempre temperature superiori alle medie stagionali, con la prima decade che è stata la più calda di sempre a Parma dal 1878.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    26 Dicembre @ 19.17

    federicot

    non cadrá nessun fiocco di neve in cittá

    Rispondi

  • Vercingetorige

    26 Dicembre @ 17.24

    PERO' , la finestra del "Meteo a Parma" , per domani (27 dicembre ) , ha sostituito l' icona della neve con quella della pioggia.

    Rispondi

    • 26 Dicembre @ 17.35

      Il servizio meteo è in aggiornamento continuo, quindi può cambiare. Alle 17,30 di oggi (26/12) c'è l'icona della pioggia per il pomeriggio di sabato 27, mentre per la SERA del 27/12 c'è l'icona della neve.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    26 Dicembre @ 10.56

    QUESTE SONO RACCOMANDAZIONI DELLA FONDAZIONE SVIZZERA DI CARDIOLOGIA : Prudenza nello spalar neve ! Chi in un freddo mattino, dopo un'abbondante nevicata, spala neve di gran lena per liberare al più presto lo spazio davanti alla porta di casa o al garage sottopone il suo cuore a una grande sollecitazione. Le statistiche dimostrano che questo inconsueto sforzo mattutino è causa di morte con frequenza superiore alla media............ Una nevicata di notte, il freddo pungente del mattino e un'attività fisica inconsueta ed intensa come spalar neve: questo mix invernale richiede alla circolazione un grande sforzo, che per un cuore magari già non in buone condizioni può diventare pericoloso. In Svizzera, gennaio è il mese col maggior numero di decessi per infarto cardiaco. In media, negli anni dal 1995 al 2001, in questo mese sono state constatate negli ospedali 340 morti per infarto cardiaco , cioè ottanta in più che nei mesi estivi luglio e agosto............. Il freddo e il vento gelido sono il fattore esterno più importante. Infatti, col freddo il sistema nervoso mette in moto un meccanismo di protezione dell'organismo per ridurre la perdita di calore: i vasi sanguigni si contraggono ("vasocostrizione") e l'irrorazione sanguigna diminuisce. Dato che la circolazione del sangue incontra maggior resistenza e contemporaneamente il cuore deve lavorare di più, per persone con vasi sanguigni già lesi o ristretti le conseguenze possono essere pericolose..................... L'effetto vasocostrittore del freddo è ancora notevolmente aumentato dal lavoro svolto spalando neve, ben di più per esempio che camminando normalmente. Secondo un nuovo studio effettuato nel Michigan, già dopo due minuti di spalatura della neve lo sforzo richiesto al cuore delle persone esaminate superava i valori limite superiori di un allenamento fisico aerobico. Se poi si svolge questo faticoso lavoro con l'assillo della fretta il rischio aumenta ulteriormente, perché anche lo stress ha un effetto vasocostrittore...............NON LO DICE SOLO IL SOLITO VERCINGETORIGE !

    Rispondi

    • federicot

      26 Dicembre @ 19.23

      federicot

      ma basta , ma tutti gli anni? sai quanti giovani sono morti sui campi da calcio quest'anno per problemi al cuore? non capisci nulla di leggi! ti ho giá spiegato come ottemperare all' obbligo senza muovere un dito. da un punto di vista statistico i dati sono contestabili. ....la gente in luglio e agosto muore annegata. Basta basta basta! non vuoi pulire il marciapiede? paghi una ditta e sei a posto. Suclò!

      Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Dicembre @ 19.53

        E POI NON HA ANCORA COMINCIATO A NEVICARE ! Quando comincia lo ripeto !

        Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Dicembre @ 19.51

        FEDERICOT , E' SEMPRE MEGLIO NON CAPIRE NULLA DI LEGGI CHE NON CAPIRE NULLA DEL TUTTO !

        Rispondi

    • Pramzan

      26 Dicembre @ 17.35

      Verci hai ragione. Ma vista la voglia che i parmigiani hanno di spalar neve, credo ci sarà un tasso altissimo di ASSOLUTAMENTE SANI!!! Poi passa l'agricolo col trattore...

      Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Dicembre @ 18.08

        SI , "CIRLO1" , MA NON possiamo continuare ad ignorare che la normativa comunale vigente fa affidamento sul fatto che la neve sui marciapiedi venga spazzata dai "frontisti" . Quando i "frontisti" sono negozi il sistema funziona , ma quando sono abitazioni private no, a meno che si sobbarchi l' onere qualche condomino volontario cireneo , ma , per assicurare la praticabilità dei marciapiedi della Città , non si può far conto solo su qualche volontario cireneo e le conseguenze sono quelle che lamenta lei. L' "agricolo col trattore" passa sulla strada , ma non sui marciapiedi......,Certo è difficile pensare che il Comune possa assumere un immenso esercito di spalatori che tengano pulita tutta la Città , ma non è facile neanche progettare un sistema che garantisca efficienza .Una volta , quando nevicava , disoccupati e studenti si riunivano sotto i Portici del Grano , offrendosi per spalare a pochi soldi . Adesso , potremmo aggiungere "per fortuna" , non ci sono più.

        Rispondi

    • Goldwords

      26 Dicembre @ 14.58

      Dici che un grappino servirebbe?

      Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Dicembre @ 16.58

        IN REALTA' E' un vasodilatatore , quindi potrebbe contrastare la vasocostrizione , ma avrebbe un effetto troppo leggero e fugace . Specialmente in presenza di aritmie , temo che non servirebbe a nulla. L' alcool , in quanto vasodilatatore , fa disperdere calore e favorisce l' assideramento . La sensazione di caldo che si avverte dopo averlo ingerito è illusoria . Il vecchio "barbone" alcoolizzato trovato morto assiderato su una panchina sotto la neve è un classico.......

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

Orietta Berti in una foto d'archivio

Par condicio

Orietta Berti "assolta" dall'AgCom

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Intervista

La dj Jessie Diamond: «Vi presento CR 10, il mio nuovo singolo»

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era

PGN

Festa al "Caseificio della musica": ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani lo speciale "Amico dentista"

INSERTO

In edicola lo speciale "Amico dentista"

Lealtrenotizie

Arrestato un altro spacciatore di viale dei Mille

Foto d'archivio

carbinieri

Viale dei Mille, si mette in bocca le dosi di cocaina e inforca la bici: arrestato

polizia

Insegue e molesta la ex in Cittadella: la fuga finisce contro un'auto. E poi in cella

1commento

'NDRANGHETA

Sarcone, il nuovo re della cosca che tentava di intimidire i testimoni dell'affare Sorbolo

2commenti

POSTALLUVIONE

Ponte della Navetta, appalto all'impresa Buia

3commenti

Lutto

L'ultimo viaggio di Cavatorta

Colorno

Rubata l'auto a servizio di un malato di Sla

Avis

Izzi: «Pochi disposti a tenere gli stili di vita sani necessari per donare»

ODONTOIATRI

Falsi dentisti, c'è l'app per stanarli

NOCETO

Addio a Mario Reverberi, colonna del volontariato

Appello

Il sindaco di Collecchio: «Cerchiamo padroni per 15 cani»

1commento

san leonardo

Commerciante straniero permette di fermare il ladro d’auto italiano

2commenti

Palacassa

Concorso per un posto da infermiere: 3mila al Palacassa, candidati anche da Agrigento Foto

L'obiettivo di molti partecipanti è entrare in graduatoria, sperando in una chiamata entro i prossimi tre anni

8commenti

OSPEDALE

Day hospital oncologico al Cattani: lavori verso la conclusione. Ecco come sarà: foto

Intervento da 1,3 milioni di euro. Parcheggi riservati ai pazienti in cura

VOLANTI

Si arrampicano lungo tubi e grondaie e svaligiano le case: 6 furti in un giorno a Parma

15commenti

FATTO DEL GIORNO

Giovanni Reverberi, parmigiano prigioniero a Dachau: la sua storia in un libro toccante Video

La nipote di Reverberi, Natalia Conti, è fra coloro che tengono viva la memoria di quanto accadde in quegli anni

TG PARMA

Le elezioni 2018 costeranno 584mila euro al Comune di Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'indispensabile ruolo di Silvio l'ineleggibile

di Vittorio Testa

2commenti

L'ESPERTO

Un immobile in successione? Si può vendere. Ecco come

ITALIA/MONDO

afghanistan

Attaccata la sede di Save The Children: almeno 11 feriti

PIACENZA

Tenta di gettarsi dal ponte, i carabinieri lo salvano

1commento

SPORT

GAZZAFUN

Vota i grandi dello sport di Parma (e non)

TENNIS

Australian Open, l'eterno Federer in semifinale. Contro la sorpresa Chung

SOCIETA'

GUSTO

Carbonara: ecco la vera ricetta romana  Video

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

3commenti

MOTORI

novita'

Honda Civic, finalmente il diesel. Il 1.6 spiegato in tre mosse

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video