14°

28°

inchiesta

Tra i sopravvissuti della Ghiaia

Tra i sopravvissuti della Ghiaia
Ricevi gratis le news
27

E' la piazza più amata ma anche la più torturata, spogliata delle sue origini. Cosa rimane della parmigianità in Ghiaia? Viaggio tra i negozi storici che resistono e tra le nuove aperture.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    21 Gennaio @ 11.04

    in centro per 30 mq di negozi,sono capaci di chiederti 3000 € al mese di affitto! l'immobile è tuo e chiedi quanto vuoi,per carità....ma auguro la fame,a chi anche solo pensa ad affitti di questo tipo,in rapporto alla metratura.

    Rispondi

  • Rori

    11 Gennaio @ 18.49

    Mi spiegate voi sapientoni che dite che indietro non si torna e che è tutta colpa della crisi, come mai i mercati cittadini, coperti e non, tipo ghiaia vecchia maniera, esistono in tantissime città italiane, per non parlare di quelle estere? Non credo che sia il modello mercato ad essere in crisi ma la difficoltà e l'incapacità che c'è a Parma a fare cose belle per la gente. Si fanno fare solo supermercati. Rori

    Rispondi

  • Samuele

    11 Gennaio @ 13.25

    Vercingetorige l'aria mefitica ce l'hai in testa se non capisci che un comune non può far rinascere qualcosa che è morto con la forza. Cosa dovrebbe obbligare l'apertura di negozietti a conduzione familiare che vendano cose care che nessuno vuole piu comprare ? Evidentemente sei in orbita anche tu nella stazione spqaziale da un po di tempo se non sai che c'è una crisi terrificante che non permette a nessun piccolo negozio di poter sopravvivere ma al massimo qualche punto vendita di catene internazionali che sono squallore assoluto. Vedremo i tuoi amici geni del pd cosa riusciranno a fare. Abbiamo gia visto cosa stanno facendo per l'italia con il debito pubblico e la disoccupazione...

    Rispondi

    • Vercingetorige

      11 Gennaio @ 17.41

      SAMUELE , a forza di difendere sistemi indecenti di raccolta dei rifiuti ti è andata a male la materia grigia. La difficoltà a tenere aperti piccoli esercizi in presenza della Grande Distribuzione l' ho già evidenziata anch' io , ma , forse , si può sperare nella qualità dei prodotti in offerta . Se tu avessi seguito qualche lezione del maestro Manzi a "Non è mai troppo tardi" avresti potuto leggere i miei due piccoli esempi sul salame e sul parmigiano . Certo , da metterti a putrefare nell' armadio della camera da letto in attesa che qualcuno si degni di venirla a prendere , va bene una cosa qualsiasi .

      Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Gennaio @ 20.09

    SI "WAIT" , AMO i negozietti a conduzione famigliare , dove mi conoscono e sanno che , se chiedo un salame , voglio un salame stagionato di Felino che faccia " la lacrima" , non un qualsiasi bigolo molliccio , e , se chiedo grana , me ne danno uno da cappelletti , stagionato 36 mesi , non uno di ventiquattro ( secondo me dubbi anche quelli...) , che si taglia come l' emmenthal ( e la "grana" dov' è ? ) . Certo mi rendo conto che la Grande Distribuzione li sta uccidendo . IL PROBLEMA DELLA GHIAJA , IN REALTA' , E' PIU' COMPLICATO . Noi vecchi ne abbiamo nostalgia non tanto e soltanto per le merci che ci trovavamo , ma anche per i personaggi che la popolavano , e , per quello , c' è poco da fare..........

    Rispondi

    • Wait

      12 Gennaio @ 08.14

      Caro Vercingetorige, non posso che darti ragione.. su tutto, tranne che sulla nostalgia. Il declino della Ghiaia (almeno per i negozi) è iniziato parecchi anni fa. Oggi, chi si ferma a fare un giro in un mercato in centro, senza parcheggio e non pubblicizzato? Molto meglio l'ultimo centro commerciale costruito aperto da mattina a sera, di domenica e festivi. E la qualità, in fondo, non è così importante.. Mah, che mondo strano..

      Rispondi

    • Margherita

      11 Gennaio @ 14.08

      Chi se li può più permettere i cari, e non solo in senso sentimentale, negozietti a conduzione famigliare? Con le arie che tirano giusto all'hard-hard discount arrivi quasi a fine mese mettendo insieme pranzo e cena. Le uniche lacrime che girano ormai non sono quelle dei salami ma le nostre, poveri italiani sempre più poveri.

      Rispondi

      • Maurizio

        11 Gennaio @ 18.50

        Non sempre il negozietto sottocasa è più caro del supermercato, al spermercato ci sono le offerte del prodotto non sempre di ottima qualità, se uno va a vedere i prodotti di qualità spesso quelli del salumiere sotto casa sono meno costosi.... Anche i volantini spesso sono ingannevoli, c'è il prezzo ma non è detto che sia scontato, alcuni lo sono e altri no però se c'è sul volantino delle offerte il consumatore lo compra.... Poi a proposito di sapori lo so che adesso creo polemiche ma avete presente quella nota ditta del reggiano che ha in pratica monopolizzato la vendita della pseudo pasta fresca nei supermercati cittadini? Ma avete provato mai a mangiare i loro tortelli o cappelletti? Si certo costano la metà ma io piuttosto che mangiare la loro roba mi mangio un piatto di spaghetti, non hanno nulla del gusto dei tortelli o anolini

        Rispondi

      • Vercingetorige

        11 Gennaio @ 17.45

        SI , MARGHERITA , allora , siccome molta gente non ha i soldi per comprarsi una "Micra" , dovremmo chiudere le Concessionarie dell' Alfa Romeo !

        Rispondi

        • gigiprimo

          11 Gennaio @ 19.26

          vignolipierluigi@alice.it

          quindi la 'ghiaia' sarebbe la concessionaria?

          Rispondi

        • Margherita

          12 Gennaio @ 10.09

          E' una questione di domanda e offerta: finchè ci saranno persone che se lo possono permettere i negozietti rimarranno aperti e buon per loro e per i loro clienti che mangeranno cibi ottimi e di alta qualità. Anche volendo per tanti altri non c'è scelta: o mangi tutti i giorni accontentandoti - si fa per dire - dei supermercati oppure a metà mese inizi la dieta del pane e acqua. State sicuri che finchè ne avranno convenienza i negozietti di nicchia resteranno aperti.

          Rispondi

  • Wait

    10 Gennaio @ 15.52

    La Ghiaia è morta, così come tutto il centro storico e come gran parte dei negozietti a conduzione famigliare (tanto amati da Vercingetorige). @Michele, riesci a scrivere qualcosa di diverso dalle solite cinque o sei righe buttate a casaccio? Ah.. il poroblema della Ghiaia (e del centro) risale a ben prima di Pizzarotto e Casa-Cosa-Caos..

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti