15°

Dibattito

Ci sono limiti alla satira?

Ci sono limiti alla satira?
21

Siamo davvero tutti Charlie? Se con tale identificazione si intende un sentimento di solidarietà e vicinanza alle vittime della barbarie parigina, oltre che di netta condanna alla violenza, la risposta non può essere che affermativa. Se, invece, riconoscersi nella redazione della rivista oggetto dell’atroce attentato significa condividere una comune idea di satira, allora una buona parte di popolazione potrebbe esitare di fronte alla domanda.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    16 Gennaio @ 10.36

    Cosa fa la gazzetta di Parma? chiede se devono esserci limiti alla satira e sotto la domanda pubblica una vignetta satirica. Aveva tutto il dirtto di farlo Ma questa vignetta e' un insulto alla religione? Se ci devono essere limiti, va oltre i limiti? A questo punto inizia un altro capitolo della faccenda.

    Rispondi

  • marirhugo

    16 Gennaio @ 09.56

    questa cosa dei limiti della satira assomiglia molto alla faccenda del comune senso del pudore. Papa Francesco ha detto che non si uccide. Dopodiche chi e' capace filosofeggi su limiti, diritti, culture ecc. In un paese laico ci sono codici e tribunali. I limiti stanno li' .

    Rispondi

  • Asterix

    15 Gennaio @ 19.19

    Il diritto di satira finisce dove inizia il diritto di una cultura e di un popolo a essere rispettato nei suoi fondamentali valori di civiltà e questo è bivalente. La libertà di espressione non deve confondersi con la licenza di empietà e la pornografia religiosa. Questa non è satira ma vilipendio alla religione cioè bestemmia (che in Italia mi sembra sia punito con una sanzione amministrativa). La satira è libera da ogni altro fine, se non quello di smascherare i vizi del potere, ma non offendendo palesemente e spudoratamente la religione che è parte della nostra (e loro) cultura. Tutti devono avere delle regole e dei limiti che non solo sono identificabili dalla legge, ma dovrebbero essere guidati dal buon senso. Un'altra domanda chi ha diritto di libertà totale come intendeva Charli? Tutti, oppure solo alcuni? Pensate alla schiera di politici che Domenica manifestavano alla libertà guardate chi c'era poi verificate se tutto questo non è un enorme torta piena d'ipocrisia.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Gennaio @ 12.03

    INNANZITUTTO MI CONGRATULO CON "FEDERICOT" PER AVERCI FINALMENTE MANDATO UN MESSAGGIO BELLO ED INTELLIGENTE ! Fossero tutti così ! Io confesso di non saper rispondere alla domanda . Larga parte dei lettori mi pare dica che dovrebbe esserci qualche limite , ma non si capisce bene quale dovrebbe essere . Considerare una satira "offensiva" o "non offensiva" , secondo me , dipende largamente da chi la riceve . Il defunto onorevole senatore Andreotti ha spadroneggiato nella Politica italiana fin dalla fondazione della Repubblica . E' stato un uomo intelligente ed esperto , ma dalle frequentazioni dubbie e dai comportamenti talvolta subdoli . E' stato oggetto di satira feroce per il suo aspetto fisico ( gobba , orecchie a sventola ...) e per le sue posizioni politiche . Qualcun altro , al suo posto , si sarebbe sentito offeso , eppure ANDREOTTI NON PRESENTO' MAI UNA QUERELA IN TUTTA LA SUA VITA . Credo che la satira abbia il limite del buon gusto , ma credo che , il buon gusto , sia difficile da oggettivare.

    Rispondi

  • Straiè

    15 Gennaio @ 11.31

    Il dizionari di italiano dà della satira la definizione seguente: “Genere letterario che mette a nudo, con tono di scherno, ridicolizzandoli, i costumi, i comportamenti, le idee e le passioni dell'umanità intera, di una determinata categoria di persone o di un solo individuo”. Ad ingigantire certe caratteristiche somatiche di una persona (la mascella di Craxi, la gobba di Andreotti, ecc.) si fa della satira bonaria. Se avessero rappresentato la famosa ex-ministra con tre buchi nel naso, le corna e la coda luciferina, ridicolizzandola per le sue IDEE POLITICHE, non ci sarebbe stato nulla di male. Ma quando si sfrutta il colore della pelle, si esce dall’ambito della satira e si entra in quello del RAZZISMO.

    Rispondi

    • Margherita

      15 Gennaio @ 12.28

      Parlando di tre buchi nel naso mi hai rammentato i "trinariciuti" di Giovannino Guareschi che a causa della sua satira graffiante, originale e controcorrente per l'epoca, si è fatto anche della galera ma non è mai stato volgarmente offensivo. Proprio per questo ha saputo cogliere nel segno e le sue "zampate" geniali hanno centrato il bersaglio. Le sue vignette che cominciavano con la famosa frase :"contrordine, compagni" sono ancor oggi la miglior satira contro tutti quelli che aderiscono acriticamente ad una ideologia insensata ed autoritaria

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia