-2°

Dibattito

Ci sono limiti alla satira?

Ci sono limiti alla satira?
21

Siamo davvero tutti Charlie? Se con tale identificazione si intende un sentimento di solidarietà e vicinanza alle vittime della barbarie parigina, oltre che di netta condanna alla violenza, la risposta non può essere che affermativa. Se, invece, riconoscersi nella redazione della rivista oggetto dell’atroce attentato significa condividere una comune idea di satira, allora una buona parte di popolazione potrebbe esitare di fronte alla domanda.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    16 Gennaio @ 10.36

    Cosa fa la gazzetta di Parma? chiede se devono esserci limiti alla satira e sotto la domanda pubblica una vignetta satirica. Aveva tutto il dirtto di farlo Ma questa vignetta e' un insulto alla religione? Se ci devono essere limiti, va oltre i limiti? A questo punto inizia un altro capitolo della faccenda.

    Rispondi

  • marirhugo

    16 Gennaio @ 09.56

    questa cosa dei limiti della satira assomiglia molto alla faccenda del comune senso del pudore. Papa Francesco ha detto che non si uccide. Dopodiche chi e' capace filosofeggi su limiti, diritti, culture ecc. In un paese laico ci sono codici e tribunali. I limiti stanno li' .

    Rispondi

  • Asterix

    15 Gennaio @ 19.19

    Il diritto di satira finisce dove inizia il diritto di una cultura e di un popolo a essere rispettato nei suoi fondamentali valori di civiltà e questo è bivalente. La libertà di espressione non deve confondersi con la licenza di empietà e la pornografia religiosa. Questa non è satira ma vilipendio alla religione cioè bestemmia (che in Italia mi sembra sia punito con una sanzione amministrativa). La satira è libera da ogni altro fine, se non quello di smascherare i vizi del potere, ma non offendendo palesemente e spudoratamente la religione che è parte della nostra (e loro) cultura. Tutti devono avere delle regole e dei limiti che non solo sono identificabili dalla legge, ma dovrebbero essere guidati dal buon senso. Un'altra domanda chi ha diritto di libertà totale come intendeva Charli? Tutti, oppure solo alcuni? Pensate alla schiera di politici che Domenica manifestavano alla libertà guardate chi c'era poi verificate se tutto questo non è un enorme torta piena d'ipocrisia.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Gennaio @ 12.03

    INNANZITUTTO MI CONGRATULO CON "FEDERICOT" PER AVERCI FINALMENTE MANDATO UN MESSAGGIO BELLO ED INTELLIGENTE ! Fossero tutti così ! Io confesso di non saper rispondere alla domanda . Larga parte dei lettori mi pare dica che dovrebbe esserci qualche limite , ma non si capisce bene quale dovrebbe essere . Considerare una satira "offensiva" o "non offensiva" , secondo me , dipende largamente da chi la riceve . Il defunto onorevole senatore Andreotti ha spadroneggiato nella Politica italiana fin dalla fondazione della Repubblica . E' stato un uomo intelligente ed esperto , ma dalle frequentazioni dubbie e dai comportamenti talvolta subdoli . E' stato oggetto di satira feroce per il suo aspetto fisico ( gobba , orecchie a sventola ...) e per le sue posizioni politiche . Qualcun altro , al suo posto , si sarebbe sentito offeso , eppure ANDREOTTI NON PRESENTO' MAI UNA QUERELA IN TUTTA LA SUA VITA . Credo che la satira abbia il limite del buon gusto , ma credo che , il buon gusto , sia difficile da oggettivare.

    Rispondi

  • Straiè

    15 Gennaio @ 11.31

    Il dizionari di italiano dà della satira la definizione seguente: “Genere letterario che mette a nudo, con tono di scherno, ridicolizzandoli, i costumi, i comportamenti, le idee e le passioni dell'umanità intera, di una determinata categoria di persone o di un solo individuo”. Ad ingigantire certe caratteristiche somatiche di una persona (la mascella di Craxi, la gobba di Andreotti, ecc.) si fa della satira bonaria. Se avessero rappresentato la famosa ex-ministra con tre buchi nel naso, le corna e la coda luciferina, ridicolizzandola per le sue IDEE POLITICHE, non ci sarebbe stato nulla di male. Ma quando si sfrutta il colore della pelle, si esce dall’ambito della satira e si entra in quello del RAZZISMO.

    Rispondi

    • Margherita

      15 Gennaio @ 12.28

      Parlando di tre buchi nel naso mi hai rammentato i "trinariciuti" di Giovannino Guareschi che a causa della sua satira graffiante, originale e controcorrente per l'epoca, si è fatto anche della galera ma non è mai stato volgarmente offensivo. Proprio per questo ha saputo cogliere nel segno e le sue "zampate" geniali hanno centrato il bersaglio. Le sue vignette che cominciavano con la famosa frase :"contrordine, compagni" sono ancor oggi la miglior satira contro tutti quelli che aderiscono acriticamente ad una ideologia insensata ed autoritaria

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

radio parma

Pizzarotti: "Piazza della Pace, serve un presidio fisso: ma non di militari"

7commenti

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

4commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

29commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di due donne e tre uomini: le vittime salgono a 14

terrorismo

Bild, jihadisti pronti ad attacchi chimici in Germania

SOCIETA'

arte

Kampah anti-Trump a Hollywood

consigli

Come superare un colloquio di lavoro in inglese in 9 domande

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto