Lutto

Morto l'avvocato Franco Bassi

Morto l'avvocato Franco Bassi
Ricevi gratis le news
0

E' morto Franco Bassi, professore emerito di diritto amministrativo per oltre un trentennio a Parma, e prima a Sassari, avvocato, studioso dei codici e della materia urbanistica in campo legislativo: è stato davvero un luminare nel suo campo. Un insigne giurista, un esempio di scienza, docente, avvocato, illuminato maestro di diritto e umanità. Bassi, parmigiano, classe 1929 - aveva compiuto 85 anni lo scorso luglio.

Dire che se è andato un Maestro, in questo caso non è un iperbole. Franco Bassi, professore emerito di diritto amministrativo per oltre un trentennio a Parma, e prima a Sassari, avvocato, studioso dei codici e della materia urbanistica in campo legislativo, è stato davvero un luminare nel suo campo. Un insigne giurista, un esempio di scienza, docente, avvocato, illuminato maestro di diritto e umanità. Bassi, parmigiano, classe 1929 - aveva compiuto 85 anni a luglio - non ha rappresentato solo l'esempio di come la vita professionale e quella privata siano un tutt'uno imprescindibile. Con il proprio amore ha coltivato i sentimenti famigliari (la moglie, i quattro figli, di cui tre avvocati, i nipoti) e con lo stesso amore ha indirizzato la propria esistenza sulla propria materia di competenza. Lo studio di via Petrarca era il suo regno di sovrano del diritto (con la fedele segretaria Roberta, che, sottolineando la gentilezza e la professionalità di Bassi, ha voluto ricordare nel necrologio «una vita passata tra il fumo di un sigaro e il dettare un parere, sempre di fretta, ma sempre “per piacere”»), mentre la sua casa in Strada Repubblica era il luogo degli affetti, del riposo, delle amate letture umanistiche e storiche. «Non era solo un avvocato di grande spessore, ma un grande giurista e un docente universitario di chiara fama - ricorda l'avvocato Ugo Salvini, presidente dell'Ordine degli avvocati di Parma - tre caratteristiche che gli davano una grande autorità, ma che lui viveva con estrema riservatezza». Più di una volta, gli stessi giudici lo ascoltavano - in udienza - con l'attenzione di chi aveva da imparare dalla sua cultura e dalla sua preparazione giuridica. L'avvocato Giancarlo Artoni, con cui ha condiviso per un trentennio lo studio in via Petrarca, sottolinea l'essere schivo, l'understatement dell'uomo, la sobrietà mai affettata, ma quasi connaturata al suo essere. «Abbiamo lavorato nello stesso ufficio per trent'anni, condividendo questioni e problematiche di diritto, ma senza poter ricordare di lui mai una parola di troppo». Studi classici al Romagnosi, laurea all'università di Parma, iscritto all'Ordine degli avvocati dal '54, toga d'oro nel 2004, nel 2005 nell’aula dei Filosofi della facoltà di Giurisprudenza, nel corso di un importante convegno organizzato dall’associazione italiana dei professori di diritto amministrativo in collaborazione con la nostra Università, gli era stata conferita la qualifica di Professore Emerito. «Anche se inusuale ritengo di dover assegnare una medaglia a un uomo che è ed è stato per tutti un maestro - aveva affermato l'allora Rettore Gino Ferretti nell’atto della consegna della decorazione -. Il festeggiamento di tanta e quale carriera si inserisce in un contesto, a Bassi dedicato, che affronta una tematica cui tanto lavoro e impegno ha dedicato il protagonista di questo evento nel corso della vita». Parole riverenti, ma soprattutto cariche di affetto, erano state anche quelle di Laura Pineschi, docente di Diritto internazionale, in vece del preside di Giurisprudenza Giovanni Bonilini: «L’occasione è una cornice perfetta in cui onorare una personalità di importante fama professionale e di grande spessore umano. Non posso che riprendere, per titolarlo, che la parola maestro, perché per il nostro Ateneo è stato il fondatore di una scuola. Uomo schivo, riservato e essenziale, Bassi con la pacatezza propria del suo stile ha sempre consigliato con particolare saggezza questa Facoltà, e nei momenti più difficoltosi e in quelli più felici».

Nonostante il carattere schivo lo spingesse a vivere intimamente le sensazioni, Bassi non aveva voluto far a meno di esprimere la propria commozione per la stima ricevuta, pur senza rinunciare alla propria modesta inclinazione: «A voi tutti, ringraziandovi, dico in totale umiltà che non mi sento degno di ricevere in dedica questo convegno e neanche tanta considerazione. Io sono uno studioso molto modesto in quanto nato senza radici culturali: per pura fortuna, terminata la formazione universitaria sono finito in uno studio professionale in cui si portavano avanti studi sul diritto amministrativo dell’epoca. La tematica scientifica che più ho amato nel corso di questi anni e che tutt’ora rappresenta la mia passione è quella ordinamentaria. Sono stato testimone di un periodo epocale per la materia. In cinquant’anni è stato detto e redatto tutto e il contrario di tutto». Nicola Occhiocupo, già più volte rettore del nostro Ateneo e preside della facoltà di Giurisprudenza nonché insigne costituzionalista, afferma: «la scomparsa del professor Bassi suscita sentimenti di profonda commozione e tristezza in quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Uomo fine, cortese, colto, riservato, studioso raffinatissimo e acuto di dritto amministrativo e di diritto pubblico dell'economia, esercitò il suo magistero accademico prima nella università di Sassari, da cui proveniva un altro suo allievo, prematuramente scomparso, Giorgio Cugurra, e poi per decenni nella facoltà di giurisprudenza di Parma, formando generazioni di giovani affermatisi nelle varie professioni giuridiche, economiche e anche nel campo politico, come l'attuale senatore Giorgio Pagliari. Autore di numerose pubblicazioni in cui emergono rigore di metodo, profondità di pensiero, chiarezza espositiva, Bassi ha esercitato anche la professione forense, onorando università e il foro, fulgido esempio per le generazioni future.

Cesare Azzali, direttore dell'Upi così lo ricorda. «E' stato uno dei grandi maestri della facoltà di giurisprudenza, uomo di grande competenza giuridica ma soprattutto maestro di misura e equilibrio nell'affrontare le questioni professionali ed esistenziali, un maestro di pensiero per molti studenti che hanno avuto la fortuna di averlo come professore. Il suo corso di diritto amministrativo resta fra i ricordi e le esperienze più belle e stimolanti della mia vita di studente. Ho poi avuto la fortuna di conservare nel tempo un importante rapporto con lui, per frequentazioni legate a questioni professionali, ma anche personali. Resta il rammarico di non potersi più confrontare con una persona capace di dare un contributo sempre costruttivo della realtà, un altro pezzo della città migliore che perdiamo e che rimpiangiamo». I funerali si svolgeranno lunedì, alle 14,45 nella chiesa di San Giovanni Evangelista per la Villetta. d. b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

STADIO TARDINI

Il Parma col Cesena punta alla cinquina Diretta dalle 15

I crociati hanno vinto le ultime quattro gare in casa ma i romagnoli sono in gran forma con un attacco prolifico. Fuori Munari, gioca Dezi

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260