19°

Neve

Un esercito di uomini e mezzi contro il maltempo

Un esercito di uomini e mezzi contro il maltempo
Ricevi gratis le news
13

Tutti i numeri della grande task force di uomini e mezzi messi in campo dai 46 comuni della provincia per affrontare i disagi e le emergenze della grande nevicata.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Bertozzi

    12 Febbraio @ 10.43

    Quasi una settimana dopo la grande nevicata, stamattina davanti alla Scuola Materna Fantasia di via Pezzani: cumuli di neve sul marciapiede e nei posteggi, vetro ghiaccio in strada, auto parcheggiate nella carreggiata, bambini e genitori costretti a camminare in mezzo alle macchine in movimento. Di chi è la responsabilità (per non dire colpa), mia? Chi è il responsabile del marciapiedi davanti ad una scuola Comunale, io? Sindaco, prendi in mano una pala e renditi utile per una volta, poi sparisci dalla città e torna a sostituire i mouse in banca!

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      12 Febbraio @ 14.03

      Adesso aspetto solo le risposte di quegli intelligentoni di Samuele e Riverside (una volta conosciuto come nightwalker): se la gente spalasse e spargesse il sale, anziché criticare... oppure di Federicot: se la gente non usasse la macchina e stesse in casa a fare palle di neve fino ad agosto...

      Rispondi

  • fortunato

    11 Febbraio @ 16.45

    non ci saranno i soldi ma avanti cosi non si può stare. Ci sono marciapiedi ghiacciati e in molti casi non è colpa dei frontisti.

    Rispondi

  • Caronte

    11 Febbraio @ 11.21

    D'accordo con Alberto, manca molto buon senso nelle persone. E poi chi fa certi mestieri si sente avvilito, un reietto della società. Invece di pensare "cavoli mi tocca spalare questa e quella via per tutto il giorno" queste persone dovrebbero pensare "sto facendo un servizio importante per la cittadinanza e SOLO IO lo posso fare". invece passano a 100 all'ora facendo mucchi enormi davanti ai cancelli e ai passi carrai. Lasciano tutte le carreggiate dimezzate. Purtroppo è il modo di pensare attuale, ho un trattore moderno, potento, faccio alla svelta, così poi vado su facebook a postare le foto......però detto chiaramente, chi di noi lamentoni si è preso la briga di spalare davanti a casa. Io ci ho rimesso un pò di mal di schiena ma dei tanti che abitano nel mio palazzo nessuno si è fatto vivo.

    Rispondi

  • Alberto

    11 Febbraio @ 08.54

    ricordo che, per quando nevicava in modo abbondante come negli anni scorsi, dal 1956 a seguire, esistevano delle "buche da neve" in cui scaricarla dopo averla accumulata nelle immediate vicinanze. Una di queste si trovava in via 22 luglio , angolo via adorni. Era una prassi normale e le strade dopo erano pulitissime. Non c'erano né polemiche né diatrìbe sulle competenze e sulle responsabilità della pulizia della città. Ma si sa erano altri tempi , c'erano altri "uomini" responsabili. Era appena erminata la "grande guerra" e la gente era più "umana". Ora con i mezzi che abbiamo in dotazione siamo rimasti bloccati per un evento sia pur imprevisto , ma non così eccezionale come le cronache ce lo dipingono. Un aneddoto: il giorno successivo , sabato, sono stato testimone di un fatto emblematico. Un tir si era spostato dalla carreggiata ed era finito con parte della gabina in mezzo alla neve. Sono intervenuti i soccorsi che bloccando una strada provinciale di grande traffico hanno impiegato più di 6 ore per rimettere in carreggiata il camion, nonostante avessero a disposizione 2 autogru in grado, ognuna, di sollevare una casa. Ovviamente mancavano le persone competenti.

    Rispondi

    • Marzio

      11 Febbraio @ 10.45

      Io credo che la situazione, sia simile se non uguale in quasi tutti i comuni dell'emilia, se ci fossero ancora le buche della neve, sicuramente le strade si pulirebbero meglio, ma tenga presente che allora, non c'erano le auto in sosta come ci sono adesso probabilmente, tutti i frontisti e negozianti della via, si fermavano per il tempo necessario e ripulivano il tutto.

      Rispondi

      • salamandra

        12 Febbraio @ 09.33

        Le buche della neve ci sono ancora quasi tutte nella zona centrale. Forse hanno chiuso quelle del Ponte di MEzzo.

        Rispondi

  • rosita

    11 Febbraio @ 08.30

    Ma dove ??? A distanza di 5 giorni ci sono ancora marciapiedi in centro (e non solo!) completamente impraticabili, bisogna camminare in mezzo alla strada.....ma dai !!! Se l'avevano definita "Big Snow" ci sarà stato un motivo......mai prevenire, eh ?? Bisogna aspettare sempre dopo !!

    Rispondi

    • Max

      11 Febbraio @ 11.37

      Siamo tutti bravi a criticare ma proporre? Prevenire come?10.000 trattori pronti a spalare? un gigantesco telo sopra parma per evitare che la neve cada? getti d'acqua continui per evitare che la neve attacchi? un grosso phon che tenga l'aria calda e sgiolga la neve? Forse non avete capito : "NON CI SONO SOLDI" tutto il resto e fuffa.....

      Rispondi

    • Fabius

      11 Febbraio @ 10.38

      i marciapiedi devono pulirli i frontalisti

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro