-5°

Inchiesta

Chiusure, l'Oltretorrente che dice?

Chiusure, l'Oltretorrente che dice?
15

E' l’argomento del giorno sia in strada D’Azeglio che nei borghi limitrofi. Dove si potrà fare la spesa, visto che per il supermercato «Billa» e il «Superday Sigma» si prospetta la chiusura? Ecco cosa ne pensano i residenti.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PaoloUno

    12 Marzo @ 22.37

    Scusate, ci si lamenta costantemente dell'invadenza delle catene di supermercati additandole come la causa principale del declino e chiusura dei negozi tradizionali, quale migliore occasione per tornare al passato, non credo che Billa sia l'unico negozio dell'Oltretorrente che venda generi alimentari. Gli anziani impossibilitati a spostarsi o portare pesi, possono benissimo farsi portare a casa la spesa, servizio che normalmente fanno i piccoli negozi e senza aggravio di costi.

    Rispondi

  • Bastet

    12 Marzo @ 13.03

    i residenti faranno come tutte quelle altre persone che non hanno un supermercato sotto casa.....prendono l'auto /bici/quel che volete e andate a fare la spesa. Non è difficile!

    Rispondi

    • Betti

      12 Marzo @ 13.47

      invece non è facile. In Oltretorrente ci sono molti anziani e molti studenti o lavoratori fuori sede che non hanno l'auto. Spero venga sostituito da un altro marchio che lo gestisca come si deve

      Rispondi

      • Medioman

        13 Marzo @ 00.59

        Signora Betti, come (attuale) anziano, e come (ex) studente fuori sede, le devo dire che ho sempre preferito i negozi tradizionali ai supermercati; nel negozio tradizionale posso comprare un etto di prosciutto (di quello buono), e una micca di pane (idem) senza sentirmi un barbone, e senza dover riempire il carrello di "strepitose offerte" che finiranno in buona parte nella pattumiera. Se poi vogliamo andare sul "complicato", si può costituire un GAS (gruppo acquisto solidale); è un concetto molto complicato: qualcuno si incarica (magari a turno) di fare la spesa anche per gli altri! Ma i "giovincelli" le potrebbero suggerire di fare acquisti online...

        Rispondi

      • salamandra

        12 Marzo @ 16.30

        Che poi basta andare poco oltre la ghiaia per trovarne un altro...

        Rispondi

  • Angelo

    12 Marzo @ 12.30

    Tutto questo è la conseguenza logica e prevedibile delle politiche attuate negli anni scorsi dalle amministrazioni precedenti con il consenso delle opposizioni sia in consiglio comunale che nel consiglio di quartiere. Quando noi residenti cercavamo di evidenziare le problematiche che si sarebbero sviluppate nel tempo,sia a livello comunale,che a livello di circoscrizione, nessuno,dico nessuno ci ha ascoltato.Ne di destra, ne di sinistra.Tutti avevano già un progetto che ha ridotto questo quartiere ad una fogna. Un quartiere destinato a diventare un divertimentificio per giovani studenti universitari che si iscrivevano alla nostra Università più per la facilità di divertirsi che per la qualità dei corsi universitari che avrebbero dovuto garantire le loro future capacità e professionalità.Un quartiere scarsamente controllato dalle Forze dell'Ordine ,frequentato da persone, molte volte spacciatori sia italiano che stranieri e con locali di ogni tipo come Bar ad attività prevalentemente notturna ,Kebab diventati dispensatori di alcol a basso costo per tutta la notte,nessun rispetto dell'ambiente e delle famiglie dei residenti.Oggi ci si meraviglia se dovrà chiudere un supermercato!.Un quartiere dovrebbe essere vivibile, sicuro, consentire sia agli anziani che ai bambini che ci vivono di uscire di casa senza vedere gente che urina sulle porte di casa o sulle portiere delle auto in sosta.Proprio l'opposto di ciò che è diventato l'Oltretorrente oggi.

    Rispondi

  • Betti

    12 Marzo @ 12.07

    gli extracomunitari, questa volta non c'entrano. Il Billa avrebbe chiuso anche se fosse stata in Piazza Garibaldi. E' gestito malissimo, file interminabili alle casse, ecc...

    Rispondi

  • E.

    12 Marzo @ 11.09

    Che il Billa stia per chiudere mi sembra molto strano. E' sempre pieno di gente a tutte le ore. Al massimo camberà marchio....il che potrebbe essere un bene.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

1commento

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

2commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

1commento

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

2commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto