12°

26°

Al Pablo

Ladro «arrestato» dai cittadini

Ladro «arrestato» dai cittadini
32

Le ronde dei cittadini del quartiere Pablo danno i primi frutti: acciuffato un ladro

Chiara Pozzati

Tecniche investigative «fai da te», ma anche (cauti) scatti d’orgoglio. Così il Comitato antidegrado quartiere Pablo inchioda un ladro di bici e si toglie un’altra soddisfazione.

E’ accaduto la notte tra mercoledì e ieri, durante una delle tante marce organizzate dai residenti di via Savani e dintorni. Che andassero «a caccia di pusher» era fatto noto, ma la sicurezza di vicinato ha deciso di allargare il campo.

«E’ andata così - riavvolge il filo dell’accaduto Alberto Spotti, una delle anime del sodalizio -. Un ragazzo si è incontrato con alcuni amici nel parcheggio della Conad e ha lasciato la bici a pochi passi da loro. Noi stavamo bazzicando da quelle parti, durante la solita camminata serale, quando abbiamo assistito al furto in diretta. Un giovane nordafricano, uno degli spacciatori con cui conviviamo, l’ha presa e con un balzo fulmineo si è allontanato. Era insieme a un compagno-complice che però si è dileguato subito. Così, senza pensarci due volte, abbiamo inseguito il ladro fino a bloccarlo. A chiudere il cerchio però sono stati i poliziotti delle Volanti sbucati come angeli da dietro un angolo».

Perché sì, anche secondo i residenti, i poliziotti che tengono sotto controllo la situazione in maniera più o meno discreta sono aumentati. «Sono stati bravissimi: hanno fermato il ladro e restituito la bici al legittimo proprietario».

A quel punto è sgorgato naturalmente l’applauso del comitato.

«Dobbiamo constatare la massima disponibilità delle forze dell’ordine – mette i puntini sulle “i” Spotti – questura, carabinieri, vigili urbani: passano con più frequenza nelle nostre zone».

Quindi arriva al “succo”: «La situazione è migliorata: abbiamo eliminato i picchetti dei pusher agli angoli delle strade, ma tanto ancora resta da fare. il via vai di “cavallini” in bici, infatti, è costante. Virano appena ci vedono ma comunque continuano a bazzicare da queste parti».

Se loro sono su viale Piacenza, gli spacciatori fanno rotta in via Pasini o piazzale Pablo. Se il pellegrinaggio antidegrado fa tappa in via Savani, gli altri se la danno a gambe in via Lanfranco. E così via. «Sappiamo che è utopia pensare di risolvere il problema così e siamo ben consci delle difficoltà oggettive che vivono le forze dell’ordine.

Le divise hanno armi “spuntate” finché non mutano le leggi, al contempo non ci arrendiamo. Molti di noi sono in corsa per le elezioni dei quartieri promosse dal Comune, un modo per far sentire ancor di più la nostra voce».

Insomma quartiere Pablo non molla «e continueremo a macinare chilometri sotto le nostre case, nella speranza che sempre più parmigiani partecipino all’iniziativa. Abbiamo iniziato con la neve, almeno adesso arrivano le tiepide sere estive». Già, almeno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    04 Aprile @ 14.02

    ma non avete termini piu' originali che copiarne uno preso pari pari, da quello utilizzato dalla lega nord? Ronda:. Piace il termine vero? e avete scritto che siete lontani da loro, pero' usate lo stesso loro linguaggio., e pubblicate i loro comunicati. Ronda? gruppo no?

    Rispondi

  • marirhugo

    04 Aprile @ 00.15

    la solita foto che non c'entra un tubo; secondo me non siamo neppure a parma, Comunque, gazzetta, c'e' il ladro in quella foto?

    Rispondi

    • filippo

      04 Aprile @ 14.06

      si marihugo, la polizia parlava di NORDAFRICANO IN VIA SAVANI. PARMA...non a Giove o su Marte....capisco che adori gli africani ma anche loro rubano

      Rispondi

  • antonio

    03 Aprile @ 23.34

    Qui non vedo la nazionalità, però nella nostra malattia quando si parla di ladro è uno straniero, molti però non sanno che l'Italia è il paese con la più alta corruzione in Europa, questo però viene fatto da brava gente, generalmente hanno la camicia bianca e non hanno problemi ad arrivare alla fine del mese

    Rispondi

    • gianlucapasini

      04 Aprile @ 12.38

      L'impatto della criminalità da strada è, di solito, emotivamente più scioccante che della corruzione. Specie per gli anziani. Vedersi la casa violata dai ladri è peggio dell'azione perversa della corruzione. I soliti buonisti duran fatica a capirlo.

      Rispondi

      • antonio

        05 Aprile @ 23.13

        Chi invece non è buonista ci gode a pagar più tasse a causa della corruzione, ma essendo di larghe vedute non lo capiscono, questo è il loro vantaggio

        Rispondi

        • gianlucapasini

          06 Aprile @ 18.15

          Si dà alle mie parole un senso che non hanno. Ho detto che è cosa buona la corruzione? Non credo (ho parlato di 'azione perversa'). Ho detto che ha un impatto psicologicamente minore. Non ho discettato sulla gravità del reato, ma sulla sua percezione. Io dico pomo e c'è chi mi risponde pero.

          Rispondi

  • Biffo

    03 Aprile @ 18.07

    Spero tanto che al ladro non sia stato torto un solo capello, per non ricadere nel terribile reato di eccesso di legittima difesa, altrimenti tutto il quartiere Pablo, donne, vecchi e bambini compresi, verrebbe deportato in via Burla, al 41bis.

    Rispondi

    • antonio

      03 Aprile @ 23.24

      Gente spiritosa come te risolve sicuramente i problemi di Parma

      Rispondi

      • gianlucapasini

        04 Aprile @ 09.39

        Antonio, la provocazione di Biffo non è affatto insensata.

        Rispondi

  • filippo

    03 Aprile @ 17.08

    Prevede a breve, ci sono alcuni rumors, una pronta mobilitazione contro le ronde da parte di BRAVI RAGAZZI DEI CENTRI SOCIALI, che come sappiamo difendono sempre tutti gli extra e che sono pronti a scendere in piazza al grido di PARMA ANTIRAZZISTA E PARMA MEDAGLIO D'ORO PER LA RESISTENZA....

    Rispondi

    • Maurizio

      03 Aprile @ 20.12

      I rumors li mettono in giro le persone come te, le stesse che amano raccontare la leggenda metropolitana secondo cui noti politici di sinistra avrebbero detto e scritto che i delinquenti ci pagano le pensioni..... Perchè visto che sei così colto e hai letto cose che nessuno mai ha ledtto, non ci presti il libro o almeno ci dici la pagina e il titolo del libro dove c'è questo passo? Non penso che la gazzetta ti negherà questa pubblicità...

      Rispondi

      • andres

        03 Aprile @ 23.23

        blasphemer@libero.it

        maurizio: non tiro fuori nessun libro. tu nega il favoreggiamento del pd nell'ingresso di un mare di gente inutile e dannosa in italia. tu nega che i centri sociali (e ultras) difendono CON LA VIOLENZA tanti già carcerati e addirittura false vittime come carlo giuliani, noto aggressore con estintore, e nega che cercano sempre di impedire le iniziative democratiche della lega. tu nega che dietro PARMA ANTIRAZZISTA E PARMA MEDAGLIA D'ORO PER LA RESISTENZA c'è spesso della gentaglia che vuole solo menare le mani in piazza per sentirsi qualcuno, perchè gli altri giorni della settimana non lavorano oppure non ficcano.

        Rispondi

        • antonio

          05 Aprile @ 23.25

          Perché tu neghi che il buon Salvini stà solo visitando posti per provocare disordini e cercare di aumentare la SUA popolarità e continuare a non fare niente come ha sempre fatto?

          Rispondi

        • gianlucapasini

          05 Aprile @ 12.34

          Quoto al 1000%

          Rispondi

        • filippo

          04 Aprile @ 17.19

          concordo al 100%

          Rispondi

      • filippo

        03 Aprile @ 21.51

        il libro è famoso: "I NUOVI ITALIANI" DI LIVIA TURCO, altro libro LASCIAMOLI ENTRARE TUTTI, di MANCONI...

        Rispondi

Mostra altri commenti

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal Partito Democratico al porno: un milione di clic per "Malena"

Foto dalla pagina Facebook ufficiale di "Malena"

BARI

Dal Partito Democratico al porno: un milione di clic per "Malena"

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Televisione

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

C999 - Timeless

C999

Ecco "Timeless", la video-installazione che dà il "la" a Verdi Off

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

Ragazzine deferite, guerra aperta tra Coop e Energy

PALLAVOLO

Ragazzine deferite, guerra aperta tra Coop e Energy

Inquinamento

Sigilli alla maxi discarica abusiva

Petizione

Firme contro le nuove corsie dei bus

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Fidenza

E' morta la maestra Caraffini

Testimonianza

Motore in fiamme durante il decollo: «Mezz'ora di terrore»

Parma

Legionella nel quartiere Montebello: 14 casi. Ecco le precauzioni da prendere

Protesta

I coltaresi: «No allo spostamento degli uffici comunali»

Tv

Valentina, la regina delle torte

CALCIO

Dilettanti e giovanili, società premiate

Collecchio

A Gaiano il commosso addio a Leonardo, ucciso da una malattia a 42 anni

ciclismo

Malori, che sfortuna: caduta in gara e frattura alla clavicola

tg parma

Aeroporto: resta il volo per Trapani Video

1commento

A1

Incidente in A1: traffico in tilt per ore tra Fidenza e Piacenza

Parma Calcio

Simonetti: "A San Benedetto del Tronto servirà un Parma aggressivo"

Anteprima Gazzetta

Lungoparma, raccolta firme contro le corsie preferenziali Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Lettera di un onesto a un farabutto

4commenti

EDITORIALE

Hillary vince ai punti. Non è detto che basti

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

reggio emilia

Identificato l'uomo trovato morto in un canale

Palermo

Botte agli alunni di seconda elementare: arrestate tre maestre Foto

SOCIETA'

Gazzareporter

Giocoliere al semaforo Foto

Casa della Fotografia

Concorso: foto in bianco e nero per raccontare Parma

SPORT

Calciomercato

Il Valencia nelle mani di Prandelli

Calcio

Simeone: "Potrei non rinnovare"

CURIOSITA'

foto parmigiana

Amatrice, quel guanciale-simbolo ritrovato tra le macerie e donato ai soccorritori

INTERVISTA

Gianni Bella: «In tv per Mogol»