11°

22°

Emergenza

«Un profugo a casa mia»

«Un profugo a casa mia»
Ricevi gratis le news
86

«Accoglierò a casa mia un profugo per nove mesi».

L'esemplare gesto di Sandro, 41 anni, una moglie e quattro figli e un'esperienza-pilota nella nostra città per ora unica in Italia.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • brancaleone

    24 Aprile @ 22.26

    Non dimentichiamoci che loro scappano dalla guerra, ricordiamoci invece, che i nostri profughi italiani imigrati all'estero hanno portato la MAFIA! Vi sembra poco?

    Rispondi

    • Vercingetorige

      26 Aprile @ 11.41

      NO ! QUESTA E' LA SOLITA FROTTOLA , COME QUELLA CHE "CI PAGANO LE PENSIONI" ! E' vero che l' Italia è un Paese di Emigranti . Di oriundi italiani è pieno tutto il Mondo , PERO' , i nostri migranti , per andarsene , dovevano avere un regolare passaporto ed un regolare visto d' ingresso del Paese in cui andavano . Per ottenere il visto dovevano avere un documento col quale un imprenditore del Paese di destinazione si impegnava ad assumerli alle proprie dipendenze, garantendo anche un' abitazione per loro , almeno per i primi tempi. Alcune Nazioni chiedevano anche di andare a sottoporsi a visita medica presso la loro ambasciata , perchè gli ammalati e i portatori di patologie congenite non li volevano. Altro che clandestini che arrivano qui con la pretesa d' esser mantenuti (per ben che vada...) !

      Rispondi

    • Medioman

      25 Aprile @ 08.56

      Eggià, i nostri migranti hanno esportato la mafia, invece questi che arrivano saranno sicuramente tutti "bravi ragazzi"... tanto bravi che, in Paesi con reddito pro-capite di qualche centinaio di dollari annui, riescono ad ammucchiarne qualche migliaio da pagare ai trafficanti. Come mai non hanno pensato a prendere un volo di linea? Gli sarebbe sicuramente costato meno....

      Rispondi

    • filippo

      25 Aprile @ 08.06

      queli guerre ci sono in GAMBIA, SENEGAL, ERITREA, PAKISTAN, BANGLADESH, GHANA=? prima di sparare slogan comunisti cerchiamo di DOCUMENTARCI......troppo difficile vero?

      Rispondi

  • Andrea

    24 Aprile @ 22.24

    Ma piu bello che aiutarli nei loro paesi no? Dobbiamo prendercela con i governi che fatto di tutto per evitare che i soldi arrivino a destinazione, e chi vota Renzi , Berlusconi e Salvini è complice di questa politica scellerata che include anche quel falso del papa. L'unico a capire qualcosa è il Dalai Lama!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      25 Aprile @ 20.00

      Guardi che i governanti "che fanno di tutto per evitare che i soldi arrivino a destinazione " sono i loro non meno dei nostri..........

      Rispondi

  • la rivolta di atlante

    24 Aprile @ 19.37

    la rivolta di atlante

    FORSE SE VOLEVA FARE QUALCOSA PER IL PIANETA E PER LA SOCIETA' BASTAVA CHE FACESSE 3 FIGLI DI MENO E SOVRAPPOPOLASSE MENO QUESTA SCATOLA IN CUI SIAMO TUTTI CHIUSI. QUESTO SI' ERA UN COMPORTAMENTO RESPONSABILE E UMANAMENTE IRREPRENSIBILE. QUELLO DI PRENDERSI A CASA IL 5 FIGLIO DI ALTRA PROVENIENZA ... CHI STA' ARRANCANDO CON LE RETTE DEGLI ASILI NIDO E SERVIZI VARI .. SOMMERSI DALLA SOLIDARIETA' UMANA SENZA RAZIONALITA'. VOLEMOSE BENE ... MA QUARCUNO CIA' DA FATIGA' ... UN BADILE PER TUTTI E UN BELLO SPAZIO SICURO DA VIOLENZE IN AFRICA E VIA TUTTI SULLA STRADA DEL RITORNO ... UN BEL COLONIALISMO SENZA SFRUTTAMENTO .... AIUTIAMOLI A FARSI UN FUTURO NELLA LORO TERRA E' IL VERO DOVERE DEGLI ABITANTI DEL PIANETA . UN POSTO SICURO DOVE SI E' NATI. QUESTO SI CHE TROVEREBBE COMBATTENTI , TORNARE A ESPORTARE LIBERTA' NON A IMPORTARE INFELICITA'.

    Rispondi

    • 24 Aprile @ 19.43

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Siamo passati da chi diceva che non doveva dare pubblicità al suo gesto a chi vuole decidere quanti figli dovesse fare. Dietro un nickname anonimo. Non viene in mente a nessuno che magari le scelte degli altri si possono non condividere ma comunque rispettare...?

      Rispondi

      • Piero

        24 Aprile @ 20.19

        Certo! Io sono per l'affondamento dei barconi e il blocco ASSOLUTO dell'immigrazione CLANDESTINA. Date l'esempio, rispettate e pubblicate questo commento.

        Rispondi

        • 24 Aprile @ 20.22

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Invito inutile e banale, visto che il 5 maggio saranno esattamente 8 anni che qui sopra vengono pubblicate (e rispettate anche quando non condivise) tonnellate di commenti di tutte le opinioni. Quindi, sbagliata la lezione e forse anche la cattedra...

          Rispondi

        • la rivolta di atlante

          25 Aprile @ 04.22

          la rivolta di atlante

          E' VERO ! DEVO FARE I COMPLIMENTI ALLA GAZZETTA CHE HA SEMPRE AVUTO E ADESSO ANCORA DI PIU' UNA IMPRONTA LIBERALE DI PROTEZIONE DELLE ALTRUI IDEE , CERTO ESPRESSE IN MANIERA CONSONA , MA ANCHE SE " FUORI DAL CORO" SONO SEMPRE STATE PUBBLICATE E COMMENTATE. P.S. NESSUNO VUOLE DECIDERE QUANTI FIGLI UNO DEVE FARE , MA E' CERTO CHE LA RESPONSABILITA' E LA LORO CURA NON PUO' VISTO ANCHE I TEMPI ODIERNI ESSERE SEMPRE A CARICO DELLA COMUNITA' . TRA UN PO' DOVREMO RICHEDERE UNA FIDEJUSSIONE PER IL MANTENIMENTO O LA SOTTRAZIONE DEL MINORE PER MANIFESTA DEBOLEZZA ECONOMICA DEI GENITORI 1 E 2 OPPURE COME IN CINA MULTARE E CARCERARE CHI NON SI ATTIENE AL PROGRAMMA SULLA NATALITA' STATALIZZATA ?? FORSE E' MEGLIO EDUCARE E STIMOLARE UN RIPENSAMENTO SULLA EFFETTIVA NECESSITA' DI INONDARE IL PIANETA DI ESSERI UMANI DISOCCUPATI , AGGRESSIVI PER NECESSITA' E INFELICI. QUESTO E' PURO EGOISMO PROCREATIVO .... VUOI FARE LA TUA PARTE ... ADOTTA UN UMANO IN DISGRAZIA ... NE ABBIAMO DI TUTTI I COLORI.

          Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Aprile @ 19.01

    DAI TRATTI SOMATICI , l' uomo della fotografia potrebbe essere un somalo. Per molti anni alcuni Paesi dell' Africa sono stati Colonie italiane: Somalia , Eritrea , Etiopia , Libia. In quei Territori furono arruolati nelle Forze Armate italiane migliaia di indigeni , che venivano chiamati genericamente "àscari" . Combatterono e morirono sotto la bandiera italiana , pur non essendo la loro. Ai DISCENDENTI DEGLI "ASCARI" SECONDO ME SAREBBE GIUSTO RICONOSCERE LA CITTADINANZA ITALIANA. Ma valli a trovare ! Nell' Archivio dello Stato Maggiore dell' Esercito forse ci sono ancora i registri dell' Ufficio Matricola , ma andare a ricostruire la discendenza............

    Rispondi

    • filippo

      24 Aprile @ 23.42

      e anche casa e la macchina no?

      Rispondi

      • Vercingetorige

        25 Aprile @ 10.27

        La casa e la macchina no , ma la Cittadinanza italiana al nipote di un Somalo caduto come soldato italiano mi sembra il minimo.

        Rispondi

        • Medioman

          25 Aprile @ 10.53

          Concordo. Tra l'altro, anni fa avevo amici somali che parlavano italiano come "lingua madre".

          Rispondi

        • Vercingetorige

          25 Aprile @ 20.06

          IL DITTATORE SOMALO SIAD BARRE ERA UFFICIALE DEI CARABINIERI ( anche se l' Arma non va in giro a vantarsene...)

          Rispondi

  • cambogiano

    24 Aprile @ 17.12

    why not?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Claudia Schiffer festeggia 30 anni di carriera con un libro  Foto

MODA

Claudia Schiffer festeggia 30 anni di carriera con un libro Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

MUNICIPIO

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

TABLEAUX VIVANTS

Se bimbi e fotografi (over 60») fanno robe da circo

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

Stranieri

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

49commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

3commenti

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

BASKET

Fulgor, si presenta l'orgoglio di Fidenza

l'agenda

Funghi e non solo: una domenica di sagre e tesori segreti da scoprire

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'omaggio a Verdi: un dovere e un piacere

di Francesco Monaco

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

Germania

Elezioni: vince la Merkel, estrema destra in Parlamento

Terracina

Caccia italiano precipita in mare: trovato il corpo del pilota Video

2commenti

SPORT

Il caso

Sport e popstar Usa in ginocchio contro Trump. Lui ai tifosi: "Boicottateli"

Ciclismo

Sagan, leggendario tris mondiale con dedica a Scarponi

1commento

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano 30 anni dopo Gallery

il caso

Arabia Saudita, la prima volta delle donne allo stadio

3commenti

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery