-1°

Il caso

Adolescente sottratta ai genitori per abusi inesistenti

Adolescente sottratta ai genitori per abusi inesistenti
14

Dopo anni di indagini, intercettazioni, cimici in casa e una figlia 14enne sottratta ai suoi genitori semplicemente perché qualcuno aveva sospettato che in quella famiglia sana della montagna parmense vivesse un papà-orco, la magistratura è arrivata ad una sola conclusione, paradossale: il fatto non sussiste.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    04 Maggio @ 09.20

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Tralasciando questo caso specifico, c'è qualche addetto ai lavori che mi saprebbe cortesemente spiegare perché agli zingari i figli non vengono mai toccati, malgrado la situazione di evidente disagio sociale? Grazie

    Rispondi

  • Filippo

    28 Aprile @ 08.58

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Se fossero coerenti queste persone si dovrebbero dimettere, se già non l'hanno fatto.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      28 Aprile @ 10.23

      Chi si dovrebbe dimettere ? Da dove ?

      Rispondi

      • Filippo

        28 Aprile @ 12.11

        filippo.cabassa.1970@gmail.com

        Chiedo scusa per la poca chiarezza, Vercingetorige. Parlavo di chi ha sbagliato in questa faccenda, in primis gli assistenti sociali. Non ci si può permettere di "assistere" qualcun altro dopo un errore così clamoroso.

        Rispondi

      • Giovanni

        28 Aprile @ 11.30

        Si "dovrebbero dimettere" dal loro incarico, tutti coloro, che con superficialità e, in molti casi per puro protagonismo, fanno indagini e decidono della "vita" altrui. Quando, "servitori" dello Stato, pagati profumatamente dei contribuenti, quindi da noi tutti, trattano un caso, un "fascicolo" come se fosse una qualsiasi pratica da espletare. Purtroppo, basta leggere i giornali e/o guardare la televisione, che di casi analoghi c'è pieno, e ne emergono solo alcuni, molti non sono manco menzionati, vuoi perchè non hanno soldi e conoscenze per portare avanti dei procedimenti, farinosi e faraginosi che coinvolgerebbero la "Casta" formata da Avvocati, Magistrati, Funzionari della Prefettura e delle AUSL, oltre che dei Magistrati. A chì non è mai capitato di - esporre - una "Ipotesi di Reato" a un "Servitore dello Stato" e lo stesso ha fatto "Spalluccia" aggiungendo: "E' così che và il Mondo". Bravo! E che Dio ti premi.

        Rispondi

  • Giovanni

    27 Aprile @ 11.40

    Amareggiato e incredulo a quanto accaduto. C'è sempre qualcuno e ci sarà sempre, pronto a rovinare la vita di intere famiglie, dove le prime "vittime" sono proprio i figli. Sono contento che la Magistratura, Inquirente e Giudicante, sia arrivata, anche se con tempo, a dare una lieta fine a questa storia. Ma quante sono le "storie" - tristi - come questa, o analoghe, che ancora oggi sono tra le "scartoffie" della stessa Magistratura??? Credo che siano tante, ma prorio tante. Stato Sociale Italiano allo sbando, chiamasi questo!!! Purtroppo.

    Rispondi

    • Biffo

      27 Aprile @ 18.16

      Mi ricordo quel caso, decenni orsono, in cui un innocentissimo prof. di Matematica era stato accusato di aver stuprato la figlioletta di 2 anni, con tanto di certificazione da parte di illustri clinici. Si scoprì poi che la povera piccina era devastata da un tumore all'ano.

      Rispondi

  • Biffo

    27 Aprile @ 11.08

    Queste sono le magnifiche sorti e progressive realizzate dalle eroiche assistenti sociali, sinistre sinistroidi; quella che accade nei campi rom, con prole che assiste alle copule quotidiane dei genitori e dei parenti stretti, che viene avviata a mendicare e a rubare, quello non viene notato dalle Giovannine d'Arco dell'assistenza sociale, dato che fa parte della tradizione trimillenaria di quel "popolo". Ma le solerti e ferventi e zelanti non pagheranno un cent., statene pure sicuri. Fossi in quel padre.....

    Rispondi

    • cambogiano

      27 Aprile @ 12.45

      i servizi sociali non hanno nulla a che vedere con i centri sociali!!

      Rispondi

      • Biffo

        27 Aprile @ 18.13

        Ma certo sono molto peggio!

        Rispondi

  • Vercingetorige

    27 Aprile @ 11.02

    SAREBBE ORA DI FARE I CONTI con tutte quelle associazioni e movimenti che istigano i figli a denunciare i genitori , le mogli a denunciare i mariti e così via . Invece ce li troviamo ogni giorno a pontificare su giornali e televisioni ! SFASCIARE UNA FAMIGLIA NON E' MAI UN FATTO POSITIVO ! Il bambino che denuncia suo padre se ne porterà il rimorso fin che campa ! Purtroppo esistono casi , veramente gravi , in cui intervenire può essere indispensabile , ma l' allontanamento del bambino dai suoi genitori dev' essere l' "extrema ratio" in casi assolutamente disperati , perchè lascerà per sempre , nel piccolo , una ferita insanabile. Non è una decisione che si possa lasciare ad una assistente sociale con le paturnie , nè ad un magistrato di tribunale dei minorenni per il quale si tratta solo di una scartoffia da evadere. Nello specifico caso in questione , il "papà orco" era stato accusato di abusi sulla figlia , e la madre non aveva niente da dire ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria