-1°

Personaggi

Mapi studia all'Università dei Nobel

Mapi studia all'Università dei Nobel
Ricevi gratis le news
0

Ha 23 anni, è di Fidenza e frequenta il Mit, l'Università dei premi Nobel: ecco la storia di Mariapaola detta Mapi

Alessandro Merlini

Entrare al Massachusetts Institute of Technology di Cambridge (Usa), la prima università al mondo per qualità degli studi e ricerca in campo tecnico e scientifico, è tutto tranne che semplice. Provenienti da tutto il pianeta i candidati vengono attentamente passati al setaccio e a oggi il prestigioso ateneo può esibire con orgoglio ben 78 Premi Nobel: 10 nella Medicina, 20 nell’Economia, 29 nella Fisica, 15 nella Chimica e 4 per la Pace. Tra gli ex studenti più illustri si possono annoverare anche Mario Draghi (presidente della Banca Centrale Europea) e Ben Bernanke (alla guida della Federal Reserve fino al 2014). Insomma un posto dove «non solo si studia la storia ma soprattutto si fa la storia», dice la fidentina Mariapaola Testa («Mapi» per gli amici) che frequenta il Mitdal 2013. A

soli 23 anni di lei si può già dire, senza paura di esagerare, che ha accumulato esperienze di vita da ultra novantenne. Alle superiori si diploma con lode al liceo scientifico Paciolo D’Annunzio di Fidenza per poi conseguire la laurea in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano. «Là ho vissuto nel Collegio di Milano - spiega Mapi - che ammette 100 tra i migliori studenti di tutte le università della città». Potreste pensare che, dopo tutto quello studiare, una volta arrivate le vacanze la 23enne si concedesse un po’ di meritato relax ma vi sbagliereste. «Tra il primo e il secondo anno della triennale sono stata per due mesi volontaria in Brasile in una comunità per bambini. L’estate successiva mi sono recata a Pechino, in un programma organizzato da Università cinesi e europee». L’infaticabile Mariapaola riparte quindi, come studente Erasmus, per Madrid. Nel 2013 si laurea con lode e inizia la laurea specialistica in Ricerca operativa al Mit. Non prima però di aver presentato il Gre e il Toefl (test di ammissione post universitario e di inglese), 3 lettere di referenza dai suoi professori, inviato i voti e motivato agli esaminatori il perché avrebbero dovuta ammetterla. L’impatto con la nuova realtà non è stato facile: la maggior parte degli studenti del primo anno vivono la sindrome dell’«impostore», pensano cioè di essere frutto di un errore del sistema e di non meritare il posto ottenuto. «Ho avuto paura e anche io mi sono sentita così. Mi sono ambientata dopo il primo semestre, quando ho visto che tutto sommato le lezioni erano alla mia portata». Certo ha aiutato anche il fatto che, negli Stati Uniti, gli studenti si spostano di migliaia di chilometri per studiare e non essendo possibile tornare a casa «i miei compagni del Campus sono diventati una seconda famiglia». In breve si lascia dunque alle spalle l’iniziale timore e inizia a ingranare con corsi (poche ore di lezione ma con consegne settimanali) e ricerca: «Sto lavorando a un progetto che si propone di migliorare il processo di estrazione di materiali riciclabili dai rifiuti urbani». La 23enne è poi attualmente in carica come vicepresidente di Mitaly, l’associazione degli Italiani del Mit, «da poco ho concluso un evento sullo sviluppo della ricerca in Italia a cui ha partecipato in teleconferenza il ministro Giannini. Penso che la ricerca sia fondamentale per il progresso, vuol dire innovazione e innovazione vuol dire crescita». Il futuro? «Mi laureo ad inizio giugno e in autunno farò un tirocinio in un centro di ricerca economica che si occupa di valutare politiche di sviluppo a Città del Messico. Poi rientrerò in Europa e inizierò a lavorare a Londra per una società di consulenza». E chissà che tra i Nobel sfornati dal Mit, di questo passo, prima o poi non ce ne sia anche uno fidentino...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

calcio

Parma a caccia dei gol

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5