12°

Fidenza

Basket femminile: «Paolo il Magiko fa «miracoli»

Basket femminile: «Paolo il Magiko fa «miracoli»
0

Lo chiamano «Paolo il Magiko» e il soprannome di Seletti non poteva essere più azzeccato. Perché l'allenatore fidentino è riuscito a portare la sua squadra dall'anonimato ai vertici del basket femminile.

Alessandro Merlini

«Paolo il Magiko»: così lo hanno ribattezzato nella Magika Basket. D’altronde le alternative erano poche. Voi come lo chiamereste un fidentino che porta questa sconosciuta squadra di Castel San Pietro (Bo) dall’anonimato ai vertici del basket femminile italiano? Che soprannome scegliereste per un allenatore che ha vinto un campionato di serie C, due di serie B, uno di A3 e 2 scudetti giovanili under 15 e 19 dal 2011? Il soprannome del 35enne Paolo Seletti è stato ben affibbiato. Aggiungeteci il fatto che, sabato scorso, ha sfiorato la promozione in A contro una delle squadre più blasonate d’Italia: la Geas Basket di Sesto San Giovanni (Mi). «Comunque vada ricordatevi: domani non c’è allenamento», aveva detto alle sue giocatrici prima di scendere in campo. Un’ironia necessaria per alleggerire la pressione su una squadra che esibisce un’età media di soli 21 anni (10 su 16 hanno 20 anni o meno). Per ben più di un tempo la partita è diventata la battaglia di Davide contro Golia ma l’esperienza delle rivali (solo alla fine) è riuscita a spezzare il cuore delle sue ragazze. L’impresa rimane però impressa nella roccia e la stagione della Magika si chiude con 21 vittorie e 4 sconfitte. Paolo alle spalle vanta un passato da giocatore in C2 a Salso ma «sono meglio come coach che come giocatore», dice ridendo. I primi passi da allenatore li muove nelle giovanili, all’epoca unite, di Fulgor e Avis Fidenza e Basket Salso. Poi a 21 anni si sposta a Reggio come assistente in A2 di Lorenzo Serventi e vince il campionato. Seguono le esperienze a: Scandiano, i 4 anni alla Libertas Bologna femminile (assistente in serie A) per poi approdare alla Magika. Qui Paolo ha vinto, nel 2014, anche il premio «Sportivo dell’anno» per la zona della Romagna. Di strada dalla serie C ne ha percorsa ma per fare parte del suo team è richiesto sacrificio. I ritmi di allenamento sono altissimi perché molto aggressivo è il gioco espresso in partita: «Abbiamo, con rotazioni di piccoli gruppi, sessioni di 3 allenamenti: si comincia alle 6.30 e chi non ha fatto il mattino viene in palestra nel primo pomeriggio, infine c’è quello alla sera di squadra». L’amore per i dettagli è maniacale e visto che «un’immagine vale più di mille parole», filma e riguarda con le giocatrici sia il lavoro individuale che le partite appena concluse o quelle ancora da disputare. «Farle sentire protagoniste e coinvolte in quello che facciamo è fondamentale - puntualizza - loro devono volersi allenare una volta in più senza imposizioni, loro devono voler migliorare». Agonismo all’eccesso? «No. In questa società abbiamo capito che non stiamo risolvendo la vita delle ragazze ma regalando loro un’esperienza per la crescita e la possibilità di sostenere in maniera autonoma la propria vita scolastica perché devono continuare a studiare. Oggi vivere di pallacanestro o di sport è quasi impossibile, bisogna prenderne atto e da allenatori non sentirsi padroni delle loro vite». Paolo non parla mai di crisi della pallacanestro femminile semmai di «incapacità di vendita, il confronto con la pallavolo femminile è impietoso. La crisi c’è ma ci sono sport che riescono a convogliare meglio le loro risorse». Tra i mille traguardi ottenuti forse il segreto del successo di Paolo è la frase scritta sul sito della Magika, attribuita all’ex giocatore Nba Allen Iverson: «Puoi avere tutto il talento del mondo ma se non ci metti il cuore, non ho bisogno che tu scenda in campo al mio fianco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

CALCIO

A Salò un Parma affamato

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Appennino reggiano

Scontro fra moto: intervengono due elicotteri, un ferito grave portato a Parma 

L'altro motociclista è stato portato a Baggiovara (Modena)

SQUADRA MOBILE

Nigeriane costrette a prostituirsi: arrestata donna complice del racket

Dalle indagini, il racconto dell'odissea delle ragazze reclutate in Africa

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

5commenti

ITALIA/MONDO

loreto mare

I furbetti del cartellino sono stati traditi dai loro telefonini

Padova

Curava le pazienti con "orgasmi terapeutici": medico condannato

1commento

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia