12°

Viabilità

Il sindaco: pedonalizziamo il centro

Il sindaco: pedonalizziamo il centro
Ricevi gratis le news
56

Pedonalizzare parte del centro storico: è l'idea lanciata dal sindaco Federico Pizzarotti. Ecco quali sono le strade interessate e i pareri di commercianti e ambientalisti.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesca

    18 Maggio @ 22.02

    Credo che sia una bellissima iniziativa. Il centro è invaso da troppe macchine. È sbagliato pensare che se non passano macchine il centro muore. Anche i commercianti, basta con questi luoghi comuni. La maggior parte della popolazione vive fuori dal centro e arriva in centro con mezzi pubblici o in bici!!! Anzi una centro più vivibile attirerà più persone , più famiglie!!! In via Mazzini , in via Repubblica è' difficile passeggiare con un passeggino , i marciapiedi sono veramente stretti!!! Oggi, tantissime città' europee hanno zone pedonali in centro!! E senza andare troppo lontano, la città di BOLOGNA ha chiuso il traffico al centro da diversi anni!!!! VIa Rizzoli, Via Ugo Bassi e Via Indipendenza!!! E c'è una amministrazione di sinistra!!! Magari si ai mezzi pubblici!!! Credo che bisogna cambiare se vogliamo vivere in città più sostenibili, fatte a misura di persone di bambini e di anziani!!!

    Rispondi

  • Francesca

    18 Maggio @ 22.02

    Credo che sia una bellissima iniziativa. Il centro è invaso da troppe macchine. È sbagliato pensare che se non passano macchine il centro muore. Anche i commercianti, basta con questi luoghi comuni. La maggior parte della popolazione vive fuori dal centro e arriva in centro con mezzi pubblici o in bici!!! Anzi una centro più vivibile attirerà più persone , più famiglie!!! In via Mazzini , in via Repubblica è' difficile passeggiare con un passeggino , i marciapiedi sono veramente stretti!!! Oggi, tantissime città' europee hanno zone pedonali in centro!! E senza andare troppo lontano, la città di BOLOGNA ha chiuso il traffico al centro da diversi anni!!!! VIa Rizzoli, Via Ugo Bassi e Via Indipendenza!!! E c'è una amministrazione di sinistra!!! Magari si ai mezzi pubblici!!! Credo che bisogna cambiare se vogliamo vivere in città più sostenibili, fatte a misura di persone di bambini e di anziani!!!

    Rispondi

  • gigiprimo

    18 Maggio @ 17.05

    vignolipierluigi@alice.it

    Vedo che alcuni sostengono che la città di Parma non è concepita per le auto. Però se ci pensate bene, esclusi interventi peggiorativo, i palazzi d'epoca hanno al loro interno posti per carrozze e cavalli e i porto no non hanno bisogno di allargamento. È comunque diversa l'aria che si respirava in quei tempi, anche per l'odore!

    Rispondi

    • Oberto

      18 Maggio @ 20.17

      meglio l'odore di sterco che le polveri sottili, benzene, NOx, etc. etc. Per me il centro va ulteriormente limitato all'ingresso dei veicoli a motore.

      Rispondi

    • salamandra

      18 Maggio @ 18.50

      In molte famiglie oggi ci sono due automobili o piú. All'epoca dubito ci fosse lo stesso rapporto di carrozze/persone.

      Rispondi

  • Paolo

    18 Maggio @ 17.04

    paolo.regg@email.it

    Gentile amico Filippo, concordo con le Sue osservazioni, anzi io vorrei che nemmeno i disabili abbiano necessità di trasporto in automobile; ma questo nostro ideale si scontra con la realtà delle cose. Per "farci tornare padroni dello spazio che ci spetta" servono vari passaggi preliminari. Qui l'amministrazione vuole fare tutto e subito come se la storia non esistesse. Perché la mobilità è impazzita? Perché la gente ha sempre tanta fretta ed è sempre nervosa? Vi sono più risposte ma un fattore comune è il sistema di "libero mercato" in cui si vuole tramutare quello che era il nostro sistema sociale derivato dai grandi umanisti ed illuminati signori. Il libero mercato richiede il prezzo della libertà della gente diventata numero e schiava del dio denaro, l'unico riconosciuto dal mercato e che impronta anche la politica europea ed ora per gradi quella italiana. È un sistema che va bene negli USA, una nazione praticamente senza storia e costruita negli ultimi 200 anni, impostata sulla mobilità, prima a cavallo poi meccanizzata e quindi con strade adeguate fin dall'inizio. Il mercato per fare il suo mestiere richiede grande movimento delle persone, per inviarle magari lontano dove servono di più ad insindacabile giudizio aziendale: e sono tante automobili sulle strade. Orari sempre più stretti da rispettare: ed ecco altre automobili per le strade. Ecco perché parlare di togliere il traffico dalla città è utopistico. Bisognerebbe, come minimo, tornare a come si viveva serenamente anni fa, quando questa fregola di modernismo ed economia libera non si poneva neanche. Queste parole hanno soltanto scalfito la questione, ci sarebbe ancora tanto da dire. Però non è questo il giusto contesto per un dibattito.

    Rispondi

    • Immanuel

      18 Maggio @ 18.22

      Credo che Lei, sig. Paolo, abbia centrato in pieno il discorso !!! Il tipo di vita dei giorni nostri "impone" l'utilizzo dell'auto. Sicuramente uno stile di vita "sovraccarico" ... ma purtroppo è così ...

      Rispondi

  • filippo

    18 Maggio @ 14.43

    @Paolo: i mezzi pubblici possono, anzi DEVONO poter trasportare persone con disabilità. Questo a prescindere dal centro chiuso o no. Non tutti i disabili possono/devono muoversi in auto. E comunque sarei ben felice di vedere in giro SOLo automobili di persone con disabilità. Il fatto è caro Paolo (e chi lo vorrebbe sindaco) che dai primi del '900 abbiamo regalato le nostre città alle auto private. A mio avviso è tempo di ritornare proprietari della città...di TUTTA la città non solo il centro. Che le nostre città (a differenza di quelle in U.S.A) sono inadatte ad ospitare auto private lo capirebbe anche un bambino. Noi abbiamo bisogno di politici locali e non che riescano a farci tornare proprietari dello spazio che ci spetta. Se vuole un esempio pratico: lungoparma da Ponte dattaro, 4 metri di carreggiata 2 metri per i parcheggi e 1/2 metro per bici + pedoni (che inevitabilmente si scannano). A me così non sta più bene. Le auto private devono essere OSPITI in città, non viceversa!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Simonetti dei Goblin e le sue musiche da brivido: "I giovani ci riscoprono grazie a internet" Video

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

6commenti

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

ECONOMIA

Il ministro Martina ha incontrato i produttori di Parmigiano. Alluvione: "Siamo attenti a fare le cose bene"

Il presidente del Consorzio Bertinelli: "Cresce la produzione, prevediamo una crescita dell'export"

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

9commenti

AMARCORD

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260