-2°

Degrado

Raccolta rifiuti festiva, è caos

Raccolta rifiuti festiva, è caos
Ricevi gratis le news
21

Caos rifiuti ieri in città a causa dell'errata esposizione della differenziata da parte di molti cittadini, ancora non abituati alle nuove regole della raccolta nei giorni festivi. Strade invase dai sacchi e proteste dei residenti.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • The Jolly Joker

    03 Giugno @ 18.02

    in compenso... ore 18 di mercoledì, rudo fuori da ieri sera alle 19 (come da variazione di calendario per la festività).... ED I BIDONI SONO ANCORA FUORI STRAPIENI! Iren manco a dirlo, alle 17 il call center chiude. Domani mi sentiranno bestemmiare in aramaico antico, giuro.

    Rispondi

  • Asterix

    03 Giugno @ 17.39

    Leggendo il calendario che è uno, risulta chiaro che il rifiuto non andava esposto il lunedì sera ma il martedì sera, qui non centra Grillo o Folli o ha ragione Dall'Olio e la Guarnieri ha solo un po' di ragione (metaforicamente), semplicemente bastava rispettare ciò che è scritto. Ma come dimostrato già ampiamente; il limite di velocità è 70 km orari prendo la multa la colpa non è mia ma perché il comune ha messo un cartello a 2.83 mt prima, la città è sporca non è colpa mia, loro fanno la differenziata spinta e non so come gestire il mio rifiuto, al posto che chiamare IREN per che venga (gratis) a raccogliere il mio ingombrante lo abbandono per strada tanto sulla Gazzetta mi fanno vedere ogni santo giorno che è usanza comune. Le regole devono essere ferree per gli altri e interpretabili per me, questa è la filosofia. Mi ricordo un commento su questo sito di una persona che si vantava di avere 100 modi di lanciare il rifiuto dalla macchina senza essere visto. Per chi sbandiera altre realtà come esempio leggete basta fare una ricerca con gogle http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2015/03/11/news/l-abbandono-dei-rifiuti-un-fenomeno-dilagante-1.11028410. Purtroppo l'abbandono di rifiuti non è legato alla raccolta con cassonetti gialli o verdi o grossi o piccoli, il problema è che non esiste più il rispetto per le cose e per le persone. Questa mancanza di rispetto è di civiltà è diventata mera speculazione politica sdoganando la colpa del singolo per imputarla agli altri oppure al comune.

    Rispondi

    • Goldwords

      03 Giugno @ 21.03

      Va bhè detto ciò, sei contento del sistema attuale? Sei uno di quelli che va a lucidare la sedia di Folli o un quasi masochista del rudo? Se tu non vedi ma leggi, bene ne sono contento per te, a me questo disastro che ha creato questa amministrazione non sta bene, se a te si, nessun problema, ma diccelo però che ti va bene così!!

      Rispondi

      • Asterix

        04 Giugno @ 08.00

        Ti invidio con una mente semplice come la tua si vive bene, se la colpa fosse di Folli tutto sarebbe risolto fra 2 anni. Forse anche tu soffri da ansia da prestazione e non leggi ciò che sopra è scritto, prova senza ideologia e vedrai che non lucido la sedia a nessuno provo a rimanere il più coerente possibile con la realtà. I primi che devono rispettare le regole sono i cittadini non sono le regole che devono adattarsi ai cittadini (questa non è una cosa da 5S concordi). In ogni modo fra due anni quando il Pizzarotti non sarà più sindaco si farà la differenziata con i cassonetti trentini colorati come vuoi tu il problema abbandono sarà risolto? Prova a fare questa riflessione se a livello nazionale tutti i giornali avessero dato risalto, giornalmente, costantemente per tre anni ininterrottamente al problema pensioni e esodati, per esempio, creando ogni giorno casi enfatizzando la cosa, arriveremmo alla rivoluzione civile? Finché leggo dei commenti come il tuo non c'è speranza

        Rispondi

  • fortunato

    03 Giugno @ 15.58

    ma quanto ci viene a costare la raccolta della differenziata; martedì 2 giugno zona via Picasso sono passati 2 volte per ritirare, una al pomeriggio e una alla sera. Capisco che anche un po' di colpa l'abbia il cittadino che non ha letto il regolamento, però anche IREN non è da meno, ha creato un bel po' di confusione e penso che sarà sempre peggio in futuro.

    Rispondi

  • Jack

    03 Giugno @ 15.20

    Ma tanto grillo ha detto che hanno vinto le elezioni, e Crozza si è augurato DI MAIO premier. E Folli ministro dell'ambiente. Contenti loro. Disperati noi.

    Rispondi

    • SILENZIOSO

      03 Giugno @ 16.43

      Di Maio candidato premier da Pizza.balla. Di Maio, l'unico premier che fa passare una sola retta da tre punti ! L'unico premier che perde il 60% dei voti rispetto al 2013 ed il 40% rispetto al 2014 e dice che ha vinto ! L'unico premier che ha dei seguaci che gli credono quando dice queste cose !

      Rispondi

  • sindaco

    03 Giugno @ 13.38

    quartiere san leonardo, via laterale. per fortuna avevo letto su internet (ma uno non deve essere obbligato ad averlo nè a leggerlo tutti i giorni, il calendario deve essere UNO, giusto o sbagliato che sia è un altro discorso, salvo casi eccezionali come neve terremoti ecc, non modificato tutti i giorni per evitare di pagare il turno festivo agli operai) che la plastica andava messa martedì sera e non lunedì. Però altri l'avevano esposta ugualmente al lunedi sera (quasi tutti nella via). Ieri è rimasta lì tutto il giorno, e alla sera diligentemente ho aggiunto il mio sacco. Stamattina erano tutti lì ancora, però ho notato solo i sacchi dellnostro condominio (carta esclusa, lì c'era ancora dappertutto). Ho riflettuto un attimo e penso di essere arrivato a questa soluzione. Gli spazzini con la poca luce notturna non hanno visto i nostri sacchi, regolarmente esposti vicino all'ingresso pedonale del condominio (come sempre) perchè davanti (in un regolare parcheggio) stanotte ha sostato un furgone un pò più alto delle altre vetture. La squadra di spazzini, sicuramente stressata e con mille pensieri in testa, non ha avuto la forza (a casa mia si chiama BRIGA) di controllare dietro al furgone e ha tirato dritto. COMPLIMENTI.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260