-0°

12°

Il caso

Il sindaco Pizzarotti poteva fermare l'inceneritore. Ecco come

Il sindaco Pizzarotti poteva fermare l'inceneritore. Ecco come
Ricevi gratis le news
49

A7. Se quella per l'inceneritore di Ugozzolo fosse stata una sfida a battaglia navale, A7 sarebbe stata la mossa in grado di colpire e probabilmente affondare la sua accensione il 28 agosto 2013. Ecco perchè.

Folli: "Affermazioni prive di fondamento". Ma Folli non ricorda che... (leggi)


"Perché il Comune non ha fatto rispettare il contratto?": è iniziato il dibattito
: intervengono Rutigliano, Ghiretti, Pellacini, Lavagetto e Gambarini


Video: il servizio del TgParma

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franky

    20 Giugno @ 10.44

    Ho smesso da tempo di acquistare il cartaceo della Gazzetta xché non mi interessa leggere un giornale di partito spudoratamente fazioso e che dà spazio e evidenza solo a personaggi e notizie allineate alla loro linea editoriale , se così la si vuole chiamare. ..Liberissimi di esprimere le vostre opinioni e cercare di orientare il voto delle persone ,ma lasciatemelo dire, farlo in questa maniera così subdola è molto triste x la città intera. L'onestà intellettuale è un altra cosa. Dite di ascoltare i cittadini e di riportare le loro rimostranze , ebbene qui sotto ce ne sono parecchi che esprimono il loro dissenso sul vostro modo di fare giornalismo e basta chiedere in giro in città x sentire le stesse opinioni. E va be', si vede che siamo tutti fanatici e complottisti e si vede che anche x la Gazzetta ci sono cittadini di serie A da assecondare e cittadini di serie B da non prendere in considerazione. . Vi meritate lettori come Michele...

    Rispondi

    • 20 Giugno @ 11.21

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Il tema del rapporto fra un giornale e la sua città è serio e stimolante (a Parma come in qualsiasi città). Ma allora non bisognerebbe liquidarlo con due frasette superficiali e magari nascoste dietro un anonimo nickname (questa è "onestà intellettuale"...?). Allora proviamo a parlarne seriamente, più di quanto non faccia "franky". 1) Nelle prime righe lei fa confusione fra due cose giornalistiche ben diverse. Ogni testata (che si chiami Gazzetta di Parma o beppegrillo.it) ha il diritto - e quasi il dovere - di esplicitare le proprie idee. Per questo ci sono editoriali/opinioni: se uno scrive "votate Pizzarotti" e uno scrive "votate Bernazzoli" (o Renzi/Grillo/Berlusconi/Salvini) sono tutte opinioni legittime, rispettabili e trasparenti proprio perchè etichettate come opinioni. Poi, ogni lettore/elettore sarà libero di credere a questo o a quello e di votare come vuole. O di non fidarsi di nessuno e di non andare a votare.... 2) Lei però ci accusa di usare forme subdole. Ed è qui che sbaglia: noi ieri abbiamo riportato una notizia e ne abbiamo dato una interpretazione. Era falsa la notizia (= non applicazione dello schema A7?). Mi pare che al momento nessuno l'abbia smentita: quindi la cronaca è corretta e non subdola. E' sbagliata l'interpretazione politica? Qui, ovviamente, la giunta ha reagito con vigore, e questo è riportato sul giornale con (doverosa) correttezza. Noi restiamo della nostra opinione: e l'abbiamo ribadita sia sul web che sulla carta. IN modo subdolo? No: con estrema chiarezza. Lei ieri e oggi può leggere Folli e la Gazzetta e dare ragione a lui o a noi. Con la massima chiarezza e trasparenza. E, siccome noi ci mettiamo firma e faccia, anche con più "onestà intellettuale" di un anonimo censore come lei... 3) Diciamo di ascoltare i cittadini.Sì, lo diciamo e lei stesso ce ne dà atto, quando scrive che "qui sotto molti esprimono rimostranze sul vostro modo di giornalismo". Con questa frase lei si smentisce da solo, e ci dà atto di una correttezza (e onestà intellettuale) che forse molti altri siti (e blog?) non hanno, perchè qui lei e molti altri potete criticarci anche aspramente: è sicuro che potrebbe farlo ovunque...? E allo stesso modo, ovviamente, semnpre in questi spazi commenti lei trova cittadini critici, anche fra coloro che dicono di avere votato M5s. Forse - le dò un consiglio da vecchio cronista - lei e gli amministratori dovreste girare per Parma e prestare attenzione a questi (che sono la luna) più che preoccuparsi della Gazzetta (che è il dito - criticabilissimo - che mostra la luna). Se lei pensa che sono tutte cose inventate dalla Gazzetta dorma tranquillo; se invece quelli che scrivono alla Gazzetta sono persone in carne e ossa anche quando non criticano più Bernazzoli ma anche chi lo ha battuto, allora "Houston, abbiamo un problema". Che non si risolve con le lezioncine anonime alla Gazzetta. (firmato Gabriele Balestrazzi, che invece non è un nickname...)

      Rispondi

  • Sam

    19 Giugno @ 23.04

    Mi auguro che il comune faccia un'azione legale nei confronti del quotidiano e della giornalista che hanno scritto questa montagna di balle. Giusto per dare una mano allo sventurato Dall'olio che dopo aver tirato su la storiella dei debiti di Parma, che carte alla mano è stato smentito in due righe, non sa più come spargere sisso. E questo quotidiano serve a coloro che devono dare aria alle corde vocali. PS. Il sindaco, ancora una volta carte alla mano, e non parole, ha già risposto sulla questione inceneritore, con tanto di atti presentati. Mi spiace signori corrotti e disfattisti, siete stati smentiti e liquidati nuovamente, ed ora spero proprio si parta con azioni legali. Saluti.

    Rispondi

    • 20 Giugno @ 06.56

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - In tutta questa vicenda, l'unica parola che credo giustificherebbe un'azione legale è il suo "corrotti". Però dovremmo querelare un nickname, anonimo forse perchè consapevole che certe idiozie come quelle del suo commento non si firmano con il vero nome e cognome....

      Rispondi

      • Filippo

        20 Giugno @ 09.04

        E il mio commento a questa risposta, dov'è finito?

        Rispondi

      • Filippo

        20 Giugno @ 08.20

        Basterebbe esigere per registrarsi e commentare, la firma completa verificata in evidenza, come sul giornale. Ma perdereste i tanti commenti dei pusillanimi, ergo traffico, ergo pubblicità...

        Rispondi

        • 20 Giugno @ 09.04

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - E' un aspetto del web che esiste da sempre. Personalmente non ho nessun problema con chi preferisce servirsi di un nickname anonimo: ma è chiaro che se poi si mette a impartire lezioni etiche diventa un po' meno credibile...

          Rispondi

        • Filippo

          20 Giugno @ 09.28

          Secondo me invece è un aspetto deleterio: deresponsabilizza e permette di scrivere qualsiasi idiozia, arrivando spesso al dileggio che sconfina nell'insulto (vedi quelli di Federicot, per esempio). Salvo pochi e giustificati casi, non c'è motivo di nascondersi: se uno non ha il coraggio delle proprie opinioni, o valgono poco loro, o vale poco lui.

          Rispondi

  • Davide

    19 Giugno @ 22.07

    Facciamo il punto della situazione su questa giunta 5stelle....dal primo giorno hanno contro: Pd, Pdl, Lega, tutto il resto della politica, i quotidiani cittadini con in testa la gazzetta di Parma e l'unione industriali, varie associazioni (ascom, ecc.), vari comitati, sindacati, per non prendere in considerazione, regione, provincia, stampa e tv nazionale che se ne parlano ne parlano male da sempre, e penso anche la chiesa ma magari per carità cristiana non si espone più di tanto, ecc.ecc. una convergenza così univoca non si è mai vista nella storia recente nazionale...mi chiedo ci sarà un motivo recondito? in fondo erano cittadini qualunque, vero senza esperienza ma con buoni propositi e voglia di fare. Ma no questi qui non vanno bene non fanno parte del giro grosso, una volta tocca a me e l'altra a te. Te e me l'altro non deve esserci. Con questo tutte le polemiche lasciano il tempo che trovano...la cosa pubblica dev'essere sempre delle stesse persone o di chi rappresentano e vedo che a molti va bene così quindi così sia ma non ditemi che questa è democrazia. Italia...La Grande Tristezza

    Rispondi

    • Filippo

      20 Giugno @ 08.27

      Per quel che riguarda partiti, sindacati, i poteri forti compresi anche tanti media, hai sicuramente ragione. Per quanto riguarda i cittadini, che poi sono stati costretti a formare dei comitati, assolutamente no: se questi incapaci avessero mantenuto le promesse (e non sto parlando dell'inceneritore) e avessero saputo far funzionare le cose, non sarebbero massacrati, come giustamente avviene. Perché chi li ha votati, e vede stravolti i motivi per cui l'ha fatto, mistificazioni continue e tanto insopportabili, quanto assolutamente ingiustificate supponenza e arroganza, s'incazza parecchio.

      Rispondi

    • 20 Giugno @ 07.10

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Davide, rispetto molto lo spirito del tuo commento, ma ci vedo anche alcune cose che non condivido: 1) nei M5s c'è anche un diffuso complottismo: Pizzarotti è un sindaco, e come tale non ha molti più "nemici" di quanti non ne abbia un Marino (anche prima di Mafia capitale) o un Renzi (sindaco o premier che sia). 2) Per quanto riguarda la Gazzetta, la "opposizione" alla giunta 5 stelle (è normale che un giornale sottolinei quello che non va) è molto più blanda di quella che ad esempio la Gazzetta riservava alle giunte Pci-Psi. 3) Buoni propositi e voglia di fare (e aggiungiamoci pure l'onestà) non le contesta nessuno. Ma se ci si candida ad amministrare una città è inevitabile essere giudicati anche per le scelte concrete: e parlo di giudizi della gente, non dei giornali o degli altri politici. Dagli asili al "rudo", la Gazzetta ha riportato polemiche che, a torto o a ragione ognuno lo giudicherà, nascono dalla gente, cioè da cittadini in carne e ossa. - Morale: quella dei M5s è una sfida suggestiva: ma sia per cambiare l'Italia che per cambiare una singola città la sfida - con se stessi prima ancora che con tutti i "nemici" che tu elenchi - i cinquestelle la devono vincere anche nel saper tenere le redini di strutture complesse e piene di rischi.

      Rispondi

  • Vercingetorige

    19 Giugno @ 18.47

    GUARDATE CHE STIAMO SCRIVENDO LA DIVINA COMMEDIA SU UNA QUESTIONE SEMPLICE . Per quanto si ricicli tutto il riciclabile , rimane sempre una quota residua non riciclabile . "Rifiuti zero" , al momento , è un' utopia . Il residuo non riciclabile può essere eliminato in due soli modi : seppellendolo in discarica , oppure bruciandolo in inceneritore. Le discariche sono più inquinanti e pericolose degli inceneritori , e sono un grosso affare per la Criminalità Organizzata. La Camorra ha cercato di ostacolare , e continua ad ostacolare in tutti i modi , l' inceneritore di Acerra . Gli Zufolatori Ecologisti Verdastri Gicierregrillini che si oppongono strombettando alla costruzione di inceneritori fanno un grosso favore alla Camorra. La strage di cancri che ha colpito e dilaga nella "Terra dei Fuochi" è provocata dalle discariche , non dagli inceneritori . E' documentato che inceneritori con capacità fino a 140000 tonnellate all' anno sono innocui . Per capacità superiori si attendono ulteriori osservazioni . La capacità attuale di Ugozzolo è di 130000 tonnellate.

    Rispondi

  • parmigianodelsasso

    19 Giugno @ 16.43

    se fosse vero sarebbe grave, io Pizzarotti l'avevo votato solo ed esclusivamente perché aveva promesso che l'inceneritore non sarebbe mai stato acceso. Se la notizia fosse confermata, Pizzarotti avrebbe il dovere politico di rassegnare le dimissioni, anche se non lo farà mai (lo avrebbe già dovuto fare un minuto dopo l'accensione dell'inceneritore).

    Rispondi

    • Filippo

      19 Giugno @ 18.29

      Bravo pito... Ma siamo in due: io l'avevo votato sulla promessa di mantenere il quoziente Parma! In quanto alle dimissioni, dimenticale: quelle le danno le persone serie, o quelle costrette. Uatzamericanboi è impegnato a fare lo statista negli states

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Superati i 10 metri d'acqua: il ponte sull'Enza a rischio chiusura

sorbolo

Raggiunti gli 11 metri d'acqua: chiuso il ponte sull'Enza

1commento

maltempo

Vetroghiaccio, una mattinata di disagi in Appennino: le foto

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

15commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

1commento

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: scuole chiuse Video - Foto

1commento

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

Bitcoin, la nuova era: al via il primo future

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

NOVITA'?

Fiori d’arancio per Justin e Selena?

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS