IL CASO

Il Parma Fc non c'è più

Il Parma Fc non c'è più
Ricevi gratis le news
20

Nessuna offerta ai curatori: chiuso il calvario del Parma Fc, che sparisce dal mondo sportivo. Ora sarà serie D, ma solo se...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sindaco

    23 Giugno @ 14.56

    il problema non è stato tanto il debito in sè, ma come era presentato. E questo, perlomeno a me, non è mai stato spiegato correttamente dalla stampa nei mesi scorsi. Si diceva sempre che il debito era X, che si stava cercando di ridurlo a Y, eccetera. Alla fine sembrava che questo maledetto debito fosse di 22 milioni e rotti, E BASTA. PUNTO. Chi comprava li doveva versare e amen. E INVECE NON ERA COSI'. Ed è questo che ha fatto desistere tutti. OLTRE a questo ammontare, c'erano tutte delle aggiunte IMPREVEDIBILI E NON ELIMINABILI (cause internazionali, eccetera) di cui però nei mesi scorsi si è parlato ben poco. Se si fosse saputo SUBITO, era evidente che le speranze anche dei tifosi sarebbero state NULLE. Chi mai comprerebbe qualcosa senza sapere quanto pagarlo? Ma ci rendiamo conto? Alla fine la proposta di CORRADO era questa, e sensata: quant'è il debito? Io compro pagando il debito Y CONGELATO E BASTA, e voi curatori mi GARANTITE che il debito è solo Y, e se verrà fuori dell'altro non spetterà a me pagarlo. E invece no, garanzie non se ne potevano ovviamente dare legalmente, anche perchè ogni giorno arrivava qualche furbone da chissà dove che pretendeva in pompa magna i suoi soldi di anni prima minacciando cause (così neanche questi furboni prenderanno una lira). QUANT'E' IL DEBITO? NON SI SA E NON SI PUO' SAPERE. L'inghippo è stato tutto qui.

    Rispondi

    • 23 Giugno @ 15.16

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Visto che lei chiama in causa la stampa la devo leggermente correggere. IL debito era X, ed era un debito impossibile per qualunque acquirente. I curatori si sono messi al lavoro per ridurre il debito: ne abbiamo riferito giorno per giorno, fino al risultato finale Y. Nel percorso fra X e Y, sia gli aspiranti compratori che la stampa che ovviamente i curatori (e anche i lettori meno disattenti) hanno però dovuto verificare che il parco giocatori e la loro situazione contrattuale erano così ampi e ramificati che il risultato Y, comunque già ragguardevole per un investitore che non fosse uno sceicco e che avrebbe poi comunque dovuto aggiungere le spese correnti per una squadra da ritorno in serie A, poteva non essere definitivo. Ovvero, l'impossibilità di cristallizzare Y è emersa nella seconda fase del lavoro dei curatori (anche se ovviamente era una delle incognite fin dall'inizio), ed essendo già Y ragguardevole nè Corrado nè Piazza se la sono sentita di affrontare una simile incognita. Questo è ciò che accaduto, senza che nulla sia stato nascosto a nessuno.

      Rispondi

  • mobilita

    23 Giugno @ 12.02

    c'è poco da dire fa male per chi come me a indossato questa maglia g.vecchi

    Rispondi

  • hal

    23 Giugno @ 10.56

    IL PARMA NON MORIRA' MAI SEMPRE FORZA PARMA DA WEMBLEY ALLA SERIE D

    Rispondi

  • Franco

    23 Giugno @ 10.55

    Tristezza assoluta e visto l'esito finale mi chiedo.. che senso ha avuto giocare il campionato fino in fondo.. solo per salvare le altre squadre e la regolarità del torneo, ma le promesse di salvare gli stipendi dei lavoratori, tutte balle.. lo sapevano già che con un debito del genere solo un pazzo avrebbe comprato la società. L'hanno tirata in lungo talmente tanto che adesso non c'è neanche tempo per iscriversi alla serie D.. si rischia di sparire dalla geografia calcistica di qualunque serie.

    Rispondi

  • Gio

    23 Giugno @ 10.51

    Giorgio R.

    GHIRARDI DEVI PAGARE ! Mettiamo una foto sulle automobili con foto di Ghirardi barrata E CERCHIATA di rosso con scritto NO GRAZIE !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'impressionante eruzione del vulcano in time-lapse

Filippine

L'impressionante eruzione del vulcano in time-lapse

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

3commenti

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

3commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

MALTEMPO

Neve: centinaia di turisti bloccati in Val Senales, situazione critica in Alto Adige

SPORT

tennis

Australian Open: Berdych travolge Fognini, azzurri tutti fuori. Federer ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova