Comune

Parma and stars si fa in piazza Duomo

Parma and stars si fa in piazza Duomo
24

Dopo le polemiche su autorizzazioni e deroghe, il Comune tira dritto: «Parma and stars», la rassegna di spettacoli di luglio, si farà e si farà in Piazza Duomo. Ecco cosa hanno detto l'assessore casa e gli organizzatori. E il programma degli show.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    24 Giugno @ 08.13

    @FILIPPO BERTOZZI: Io non mi abbasso al tuo livello (comunque grazie, con una persona così educata come te le offese e gli sberleffi non mi fanno che piacere) e provo a spiegartelo, gli scontrini non erano 4 ma molti di più con le spese più disparate (se fosse falso perché nessuno ha querelato il comune? In fondo le accuse del comune sono molto gravi) tra cui barbiere, vestiti e tante altre cose, spese più volte dichiarate illegittime in casi analoghi (TANTO CHE I PARLAMENTARI DI PARMA HANNO INTENZIONE DI MODIFICARE LE LEGGI PER QUESTO MOTIVO) e in ogni caso è AUSER che non ha voluto proseguire il servizio ad altre condizioni da concordare infine ricordiamo che il comune di parma ha chiesto un parere in merito circa 2 anni fa alla regione, la regione ha impiegato 2 anni per dare questo parere, parere insolitamente favorevole visto che per casi analoghi questi rimborsi sono stati dichiarati illegittimi e ci sono stati casi di amministratori indagati e condannati per vari piccoli reati… dai classificami come casa ma questa è la realtà, io se fossi un amministratore ci andrei piano a dare contributi a pioggia senza controllo anche se poi ti succede come errani ex presidente regionale, chiede un parere sul fatto di dare finanziamenti alla cooperativa del fratello, viene condannato con titoloni sui giornali, si dimette e successivamente viene assolto anche se questo passa sotto silenzio…

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      24 Giugno @ 19.05

      Se ti fai classificare come Casa, per arrivare al mio livello devi prendere l'ascensore... Non ho mai detto che la questione fosse falsa, ma che non si bloccano tre servizi importanti per la città, senza PRIMA aver trovato un'alternativa. Perché di fatto, anche se è stata Auser a rinunciare, è stato il Comune a porre delle condizioni inaccettabili, non richieste da nessun'altra amministrazione con cui auser collabora e non necessarie secondo l'interpretazione della Regione. Questo non è il GIUSTO controllo, ma inutile burocrazia che blocca le attività, ma che questi (...) sono i primi a non rispettare, quando gli fa comodo.

      Rispondi

      • Maurizio

        25 Giugno @ 18.56

        Beh io non sono un politico però se vedo che politici "non protetti" sono stati condannati e si sono dimessi perchè hanno utilizzato l'auto provinciale partecipando per fini istituzionali ad una festa, essendo un amministratore chiederei come ha fatto il comune, il problema è che hanno impiegato quasi due anni per dare un parere sul quale, non essendo politico, ho molti dubbi perchè mi sembra strano che a norma di legge si possano utilizzare scontrini di ogni tipo per giustificare un pagamento all'auser slegato dall'attività. E non penso di essere di parte perchè se fosse per me io, come scrissi all'epoca, darei 200 euro fisse ogni mese ad ogni nonno vigile per una serie di motivi. Il comune non ha posto condizioni inaccettabili, ha semplicemente messo in atto quello che si era detto prima ed ora con un parere regionale vengono smentite, ovvero che i rimborsi devono essere documentati e devono avere a che fare con l'attività svolta

        Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          25 Giugno @ 21.57

          Balle: se fosse stato così, sarebbe stata comunque una coglionata per la città, ma avrebbe avuto un minimo senso. Invece, la realtà è che, accecati dalla loro ideologia del grillo, pensavano fosse semplice sostituire quelli di auser con volontari "puri", e ci sono rimasti dentro. Oltre al fatto che, come dimostra anche la questione delle cifre messe a bilancio a copertura di eventuali rischi legali (ben superiori a quanto suggerito dal buon senso, sottraendole ad utilizzi più urgenti alla città), questi hanno paura anche della loro ombra: che allora stessero nell'azienda di famiglia, o tornassero alle loro precedenti disoccupazioni...

          Rispondi

        • Maurizio

          26 Giugno @ 18.49

          Balle le tue, è così e lo dimostrano gli atti sul web, oltre al fatto che nessuno ha mai smentito l'amministrazione, il discorso è semplice se pizzarotti ha mentito la regione ha il dovere di difendersi, se ha detto la verità la regione sta zitta e incassa. lo sai poi che una marea di soldi sono vincolati e sono stati messi a copertura dei rischi legali per cause anche degli anni 80? Per il resto possiamo anche fare ragionamenti sui tempi recenti, se il conad a fianco la tangenziale, l'area vicino l'ikea e un altro centro commerciale già autorizzato non apre, ecco che l'amministrazione deve pagare i danni... e così via, ecco spiegato perchè hanno messo una cifra oltre il buon senso.

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          26 Giugno @ 21.40

          Nessuno ha mai smentito l'amministrazione, perché non c'era nulla da smentire: scontrini incongrui c'erano (anche se per cifre comunque risibili) ed era giustissimo non rimborsarli, al limite pretendendo l'estromissione dei responsabili, non privando interamente la città dei servizi auser. I soldi a copertura di cause degli anni 80 mi fanno ridere, se penso che nel programma questi incapaci avevano le azioni di responsabilità contro i precedenti amministratori e non solo non le hanno esperite, ma hanno perfino pagato debiti fuori bilancio, senza contestarli. Ma c'è chi continua a difenderli solo per il fatto che siano, forse (diamo tempo al tempo, e qualche indagine verrà fatta anche sul loro ben poco trasparente operato) onesti. "Fa più danni un politico stupido, che uno disonesto, ma capace" (Sandro Pertini, partigiano e presidente della Repubblica)

          Rispondi

        • Maurizio

          28 Giugno @ 11.22

          Mah, qualche libretto in tribunale questa amministrazione lo ha portato, qualche cosa si è mosso, qualche cosa forse si muoverà, non dimentichiamoci che a parma stiamo ancora lavorando su vari faldoni del caso parmalat per non parlare di una marea di inchieste legate alla pubblica amministrazione di circa 5/6 anni, non dimentichiamo che la giustizia a parma è satura di lavoro e che un processo non si esaurisce in pochi minuti come qualcuno vuole farci credere...

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          28 Giugno @ 16.35

          Si, quelli che gli son serviti alla mistificazione della riduzione di un debito mai quantificato... Quello dei fallimenti di partecipate che secondo il programma sarebbero state da chiudere immediatamente, mentre invece adesso dicono che ne vogliono aprire un'altra per la raccolta dei rifiuti... Ma dai la': non sarà mica serietà, questa?!

          Rispondi

        • Maurizio

          28 Giugno @ 20.12

          Beato te che hai il potere di chiudere una partecipata in un giorno o anche di rimediare ad un debito pubblico di oltre 800 milioni di euro.... La storia della partecipata del comune sui rifiuti di per se è buona ma è infattibile perchè non hanno soldi per farla e dare ad altre società in appalto la raccolta è impossibile, non esiste società in grado di raccogliere da un giorno all'altro i rifiuti di parma senza contare che o porti i rifiuti fuori regione o li dai a iren ad un costo maggiore rispetto a portarli fuori regione.... è un pò come il parmigiano medio che ha votato pizzarotti perchè ha promesso di chiudere l'inceneritore, magari lo stesso parmigiano medio che ha votato vignali perchè ha promesso la costruzione del termovalorizzatore... Sul debito guarda che è quantificato, c'è una relazione dettagliata fatta da ciclosi e non dai grillini, io l'ho letta e fa paura

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          29 Giugno @ 19.37

          Vedi quanto sei fazioso e mistifichi quel che scrivo?! Io non ho mai pensato né scritto che le partecipate fossero da chiudere, né che sarei in grado di farlo in un giorno! E a me fregherebbe ben poco, se funzionassero, ma era uno dei tanti punti non solo non mantenuti, ma anzi su cui adesso fanno il contrario! A quanto ne so, un debito consolidato e certificato ancora non c'è: da Ciclosi al recente studio dell'Università, con o senza le partecipate, come se un giorno andassero contate e l'altro no, sui numeri del debito s'e' detto di tutto: 900, 800, 400... E a seconda di quanto quel giorno vogliono farsi belli, dicono di averlo abbattuto del 45%, o di altre percentuali ad minchiam...

          Rispondi

        • Maurizio

          29 Giugno @ 21.01

          Dipende anche su cosa si ragiona e sulle parole perchè è facile trarre in errore la gente un pò come quando Vignali giocava sull'autorizzazione provinciale per l'inceneritore facendo credere che tutto fosse colpa di bernazzoli... Se parliamo del debito del solo comune di parma non è stato mai tanto diverso rispetto ad altre città, se parliamo delle partecipate, contando solo le percentuali in capo al comune di parma, ecco che il debito assume cifre importanti, intanto volenti o nolenti il debito è stato abbattuto e non solo grazie ai fallimenti perchè il fallimento per ora è solo di spip, il debito è stato abbattuto anche con vendite chiamate svendite, la scelta era non vendere aspettando di vendere a cifre gonfiate in passato continuando a generare passività, o vendere a cifre adeguate al periodo.... E uqeste cose tocca dirle a me che sono un simpatizzante pd (non digerisco però dall'olio o iotti, due che ad ogni sconfitta vengono premiati) e ho sempre difeso e ammirato bernazzoli

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          30 Giugno @ 18.58

          Come volevasi dimostrare: oggi in consiglio hanno provato a far approvare l'ennesimo debito fuori bilancio per una causa persa (5.000€)... Per fortuna che Nuzzo s'e ' opposto, dicendo che proprio per quelle evenienze era stato incrementato il fondo di riserva... Proprio bravi ad amministrare.

          Rispondi

        • Maurizio

          30 Giugno @ 19.49

          Beh sei bravo te a stravolgere la realtà, il debito è stato approvato a quanto dicono tutti i giornali compresa la gazzetta, per il resto cosa vuoi, magari sarà quel vigile oramai in pensione che faceva così in via 22 luglio, ci ha provato anche con me a fine anni 90... Ma poi la colpa dei risarcimenti degli anni 80/90/2000 ricadono all'atuale amministrazione? Sarà che tu bruci troppo perchè hai votato un sindaco credendo che ti avrebbe smontato l'inceneritore... Per il resto rinnovo la proposta che ti ho fatto mesi fa, ci stai a fare cambio di tariffa dell'asilo com me? Vi lamentate tanto a parma ma per anni come dimostrato avete vissuto sopra le vostre possibilità, ora che non potete più farlo vi lamentate? Facile poi dire che bisogna fare azioni di responsabilità o portare documenti in procura, ma sapete i tempi della giustizia in italia? Alla fine a chi ha rubato è convenuto, in tanti hanno "pagato" il contro con la giustizia in silenzio e sono tornati a lavorare, hanno solo il con

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          30 Giugno @ 20.38

          Non stravolgo niente: ho solo smesso di guardare lo streaming prima che venisse definita la questione! Poi dimostri continuamente di sparare a caso: io non ho certo votato questa giunta per le promesse sull'inceneritore, ma su tutto il resto. E il tuo discorso sulla lentezza della giustizia non sta in piedi: con lo stesso criterio, non denunciamo niente... Tu speravi in Bernazzoli, ma sei degnissimo di Pizzarotti...

          Rispondi

        • Maurizio

          01 Luglio @ 20.14

          Sltra cosa su pizzarotti, è facile per voi parlare ma lui ha le mani legate ovunque, soldi ne ha pochi, tagliare ha tagliato, i debiti verso fornitori li sta pagando, all'epoca si sono viste le pentole in piazza per far dimettere vignali ma non ho sentito nessuno dire una parola per difendere le aziende fallite grazie al comune di parma, vse la prendono con lui per i rifiuti senza ammettere che iren comanda, si esalta mari di traversetolo se si impunta per le tasse rifiuti ingiustificate ma si insulta pizzarotti se dice la stessa cosa, se la prende con pizzarotti per gli asili quando ancora adesso a parma si paga meno che in provincia, lo si insulta se deve pagare debiti degli anni 80, lo si insulta se apre nuovi centri commerciali già autorizzati da vignali ma lo si insulta ugualmente se dovrà pagare risarcimenti per mancate aperture di centri commerciali già autorizzati da vignali...però nessuno lo insulta perchè non rescinde per inadempienza i contratti di manutenzione stradale...

          Rispondi

        • Maurizio

          01 Luglio @ 20.03

          In verità non speravo in bernazzoli semplicemente perchè si è candidato pur essendo all'epoca presidente della provincia ma a parte questo l'ho sempre stimato come persona e i fatti gli danno ragione, in tema inceneritore è stato l'unico a dire sempre la verità e ne ha pagato le conseguenze, solo una macchia ha la sua ex giunta, nemmeno un grazie e nemmeno una parola di difesa verso emanuele conte, oltre a zeri scuse quando la vicenda si è conclusa. Per il resto io non ho mai votato e mai voterò i grillini per mille motivi mai detti ma riconosco a pizzarotti di non essersi comportato come grillino (es inceneritore, perchè i parmigiani devono decidere per me che non sono del comune di parma?) in varie cose, di aver ridotto il debito, di lottare contro tutti (sindacati che difendono la pausa caffè al bar dei dipendenti comunali, l'assenteismo), di aver ridotto gli sprechi (migliaia di euro mensili di rimborsi spese, adesso sono decine o centinaia di euro...)

          Rispondi

  • paolo

    23 Giugno @ 19.27

    La classica tempesta in un bicchiere d acqua. Io come tanti altri sono felice così. Piazza Duomo non è una chiesa. Non si rovina. E va bene così.

    Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    23 Giugno @ 11.25

    Gli onesti solo loro, quelli che per due scontrini fuori posto hanno interrotto diversi servizi alla città e sprecato un sacco di risorse, quelli che il circo inferno in periferia va posto sotto sequestro, ma una programmazione in piazza duomo regalata a un privato, di cui la comunita' si accollerà anche le spese di pulizia (differenziata?!) invece non necessita di nessun rispetto dei regolamenti... Questi si chiamano soprusi e abuso di potere. Non li andrò a cercare, ma che si augurino di non incontrarmi per strada.

    Rispondi

    • Maurizio

      23 Giugno @ 18.57

      Dai giustifichiamo tutti, magari anche ghirardi e leonardi..... diciamo che in genere chi viene beccato per due scontrini non fatti solitamente non ne fa molti di più, se poi andiamo a vedere i redditi dei proprietari di alcune attività commerciali "bloccate", si scopre che in molti casi sono più ricco io....

      Rispondi

      • Filippo Bertozzi

        23 Giugno @ 21.42

        Non giustifico niente e tu come al solito dimostri di essere prevenuto e di far finta di non capire, così mi costringi a spiegartelo come a un bambino piccolo, e vediamo se ci arrivi... Se quattro disonesti (così sei contento...), producono scontrini incongrui col proprio servizio, cosa fai? A) non glieli rimborsi, imponi ad auser di non avvalersi più di loro, e minacci che se succedesse ancora, troveresti un'alternativa (PRIMA di mollare la città senza servizi!) B) blocchi tutto nella speranza di trovare un'alternativa, ma non la trovi e lasci decine di volontari onesti senza impiego, i servizi delle biblioteche e del trasporto disabili scoperto, e quello davanti alle scuole, coperto, male e a macchia di leopardo, dai vigili urbani che costano molto più cari alla comunità e sarebbero molto più utili altrove. Rispondi, furbone, così poi decido se classificarti come Casa...

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Incidente a Collecchio

Incidente a Collecchio

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

1commento

Recensione

Scrittori dalla parte delle oppresse

"Il mestiere più antico del mondo?": racconti sul tema della violenza sulle donne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

SOCIETA'

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

12commenti

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)