17°

Ieri a Colorno

Schianto in moto: muore 45enne

Schianto in moto: muore 45enne
15

Tragedia ieri a Colorno. In un incidente in moto, è morto Maurizio Toscano, 45 anni, muratore, padre di due bambini piccoli. Ulteriori dettagli sulla Gazzetta.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Eddard

    01 Luglio @ 10.58

    castamerains@gmail.com

    Non capisco questo accanimento contro i motociclisti, ma dai commenti, ne evince tutta la frustrazione che gli automobilisti accumulano e, spesso, manifestano nei confronti delle due ruote con atteggiamenti scorretti, pericolosi e di totale incuranza, come in questo caso. Troppo spesso infatti, chi guida ragiona (se va bene) con un semplice "ci sto prima di questo" senza valutare e considerare i rischi che spesso possono scaturirsi da manovre troppo azzardate. La verità è che c'è molta ignoranza, da parte degli utenti stradali che guidano solo l'automobile, nel comprendere quanto un'azione propria considerata leggerezza o dimenticanza, possa invece avere un effetto disastroso nei confronti di chi maggiormente è esposto ai rischi e non mi riferisco solo ai motociclisti, ma alle biciclette e ai pedoni. Il guidare è diventata una consuetudine, un'azione troppo disinvolta. Se un automobilista si rimettesse alla guida della propria automobile dopo aver trascorso una giornata su due ruote in mezzo al traffico sono certo sarebbe più sensibile e meno superficiale nel valutare le proprie responsabilità e i rischi delle proprie azioni, Non giustifico certo i motociclisti indisciplinati, ma bisogna smetterla di pensare che siano le automobili le sole e uniche padrone della strada. A chi suggerisce alle moto di andare a correre in pista, potrei rispondere, se regalassero meno patenti B (dato che in 40 anni di vita non conosco una persona, che sia una, a nn essere riuscita ad ottenerla) ci sarebbero meno incidenti, meno morti, meno traffico e meno inquinamento. Riflettere prima di parlare….

    Rispondi

  • Eddard

    30 Giugno @ 10.53

    castamerains@gmail.com

    Rispetto per la famiglia del centauro e silenzio agli ignoranti che si permettono di commentare...

    Rispondi

    • gigiprimo

      30 Giugno @ 12.39

      vignolipierluigi@alice.it

      Posso commentare perché una volta su per la Cisa me ne sono trovato uno vicino alla fiancata della mia macchina! e viaggiando per città se ne vedono di tutti i colori! Le moto sono pericolose! Sapete cosa vuol dire tenere una moto in ripresa, anche se andando a vedere il contachilometri è sotto i fatidici 50 km/h?. Sapete quanti metri fa in ripresa pur restando sotto quei 50 km/h? ma poi saranno 'veramente' sotto la soglia dei50 km/h? Sicuramente condoglianze alle famiglie.

      Rispondi

  • StefanoC

    30 Giugno @ 09.31

    Ennesimo omicidio stradale da parte di qualcuno che guida una macchina pensando a tutt'altro. Ed ennesima accusa al motociclista e alle moto in genere. In tutti gli omicidi che ci sono stati in queste ultime settimane, non ne ho ancora visto uno dove sia stato il motociclista a svoltare investendo una macchina in arrivo, sempre le macchine gli tagliano la strada. Conseguenza del totale lassismo e mancato rispetto del CdS e della totale assenza di controlli per le strade. R.I.P. Maurizio.

    Rispondi

    • Alessandro

      30 Giugno @ 12.07

      vero, ma bisogna riconoscere ed ammettere che spesso le moto viaggiano veloci e non è sempre facile vederle arrivare e, soprattutto, calcolare il tempo che impiegheranno per farlo Detto questo, non credo servano polemiche se non un forte abbraccio a due bimbi che da ieri sera non hanno più il loro papà

      Rispondi

      • StefanoC

        30 Giugno @ 18.02

        esattamente! " non è sempre facile vederle arrivare e, soprattutto, calcolare il tempo che impiegheranno per farlo" se lo sai, e non sei un assassino, aspetti che passi! Non ti butti dentro l'incrocio "tanto si ferma o rallenta" come fanno parecchi. Mi piacerebbe che la gazzetta potesse pubblicare qualche estratto delle mie riprese di bordo... anche se sono sicuro che su youtube se ne vedono tanti. Sembra di girare nel tirassegno!

        Rispondi

        • 30 Giugno @ 18.29

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Se ha immagini utili a fare riflettere per la prevenzione siamo pienamente a disposizione. Però, anche nel suo caso come per altri lettori, ho dovuto togliere alcune righe: come ho già detto, questi sono temi troppo seri per poter accettare ipotesi a caso. Grazie

          Rispondi

    • 30 Giugno @ 09.34

      redazione gazzettadiparma.it -Una preghiera a tutti i lettori. Se qualcuno ha informazioni sull'incidente d'accordo (e più ancora che a noi si rivolga ai carabinieri), altrimenti lasciamo spazio al silenzio e al rispetto per il dolore della famiglia, senza avanzare supposizioni astratte su una dinamica che sarà ricostruita da chi di dovere. L'unica cosa importante è che purtroppo piangiamo un'altra vittima della strada: e l'unica altra riflessione importante è come evitarlo, senza distinzioni fra motociclisti , automobilisti o pedoni. Grazie

      Rispondi

  • danila

    30 Giugno @ 08.43

    basta con le moto fate un giro in pista e poi a piedi dalla famiglia

    Rispondi

  • sindaco

    30 Giugno @ 08.40

    ne sto parlando adesso con i miei colleghi, alcuni motociclisti. a parte la ovvia tristezza per un altra persona che ci ha rimesso la pelle, stiamo ragionando sulla casistica degli incidenti in moto, che si può racchiudere in poche diverse tipologie, dalla perdita di controllo spontanea con conseguente caduta, all'urto con una vettura che arriva di fronte e sta svoltando (come questo caso, quello del centro torri, eccetera). qui tutti concordiamo che (non passateci per cinici) l'urto deve essere stato TREMENDO, visto come sono ridotte l'auto e la moto, a maggior ragione su una strada di quartiere come quella, e quindi A PRIMA VISTA è stata purtroppo compiuta una GRAVE imprudenza da parte dello sfortunato centauro... in generale, riuscire per un'automobilista a valutare a schivare un mezzo a due ruote che ti viene incontro con una velocità ben superiore a quella media tenuta dai veicoli in una data strada, non è per niente facile. In un istante lo vedi lontano, un istante dopo ce l'hai addosso. I miei colleghi motociclisti mi dicono infatti che la paura più grande che hanno anche loro è trovarsi di fronte un mezzo che svolta o si immette tagliandoti la strada, e per questo nel traffico se vanno un pò spediti continuano a guardarsi intorno negli incroci proprio per scovare qualche auto in traiettorie potenzialmente pericolose. E ovviamente, se non rispettano il limite di velocità (oh, nessuno è perfetto), non superano comunque la velocità media del flusso del traffico presente in quel momento o ipotizzabile per quella tipologia di strada... tristezza e condoglianze.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Autobus

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

5commenti

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

Calcio

Derby, appello di Pizzarotti: "Sia una giornata di divertimento". Ai crociati: "I parmigiani credono in voi"

Il sindaco è intervenuto sul suo profilo Facebook

3commenti

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

Elezioni 2017

Brunetta: "Con Laura Cavandoli possiamo liberare Parma dall'equivoco Pizzarotti"

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

8commenti

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

bologna

Aemilia, 7 imputati parmigiani al processo d'appello. La Procura generale vuole sentire Giglio

Bernini non è in aula 

1commento

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

500 Miles: da Parmala 24 oredelle Harley

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

4commenti

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

FERRARA

I carabinieri cercano il killer Igor e trovano gli spacciatori

Mondo

Il Papa in Egitto: viaggio di unità e fratellanza Video

SOCIETA'

Fisco

"Amazon ha evaso 130 milioni"

USA

A Los Angeles un luogo per gli amanti del gelato Video

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche