20°

31°

Rifiuti

Via alla tariffa puntuale

Via alla tariffa puntuale
33

Da domani parte la tariffazione puntuale del rifiuto residuo. Chi più esporrà più pagherà con aumenti fino al 10%

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • filippo

    30 Giugno @ 23.17

    sconto di 18 euro massimo a fronte di aumenti potenziali giganteschi....propongo, non appena superate le esposizioni minime di esporre altrove...( cestini dei parchi ...ect)

    Rispondi

    • Max

      01 Luglio @ 11.28

      Buona proposta ,per integrarla io propongo di portare tutto sotto il parco davanti a casa tua (se ce l'hai). Ci dai l'indirizzo?

      Rispondi

  • Immanuel

    30 Giugno @ 22.24

    Ma a parte le battute di parte politica, voi non avete la sensazione a Parma di essere in balia di Iren? Sta facendo quello che vuole ... raccolta differenziata spintissima con tariffe pesanti, raccolta diurna per le attività e serale per i cittadini (tutto il giorno praticamente), inceneritore e teleriscaldamento e rifiuti da fuori, consulenti pagati dal comune e adesso ti chiedo ancora soldi con la tariffazione puntuale. Pensandoci adesso però c'era da aspettarselo ... in effetti a eleggere i dilettanti ... ma non per sminuire, perché sono dilettanti davvero ...

    Rispondi

    • Maurizio

      01 Luglio @ 08.06

      Immanuel era ora, è tutta la provincia ad essere sotto scacco di iren per il menefreghismo dei sindaci (ricordo, iren ha guadagnai con la differenziata, non ha abbassato la tariffa rifiuti a nessuno pur spendendo meno rispetto a prima e pur avendo incrementato i guadagni, solo due sindaci si sono lamentati con reazioni dell'opinione pubblica opposte, mari di traversetolo che è stato osannato e per bocca di folli pizzarotti che è stato criticato pur avendo detto la stessa cosa di mari, criticato dal partito che ha osannato mari) ma a parma almeno siete ascoltati grazie alle lamentele delle opposizioni e grazie ad un sindaco che in realtà nei fatti ascolta le critiche facendo una marea di passi indietro, a noi di provincia passano se va bene nel giorno stabilito, ogni tanto si dimenticano e se si diemnticano da noi i rifiuti te li devi tenere per due settimane in alcuni casi. Unica cosa però è la tariffazione puntuale, l'ha decisa il comune di parma credo

      Rispondi

  • isa

    30 Giugno @ 18.54

    Scusate io ho una curiosità, se rubano il bidoncino, o lo scambiano, che si fa?ci si trasforma nel commissario Maigret e si denuncia il furto alla iren? Perché ci saranno anche quelli che fregano il bidoncino per usare il codice degli altri, da noi già fregati due volte. E poi tutte le volte che abbiamo messo fuori il rudo dobbiamo correre a vedere la app per controllare che tutto sia andato per il verso giusto o segnarlo sul calendario? La mia vicina ha 85 anni e non credo abbia uno smart phone o il computer, che schifo!

    Rispondi

    • Max

      01 Luglio @ 00.24

      Se te lo rubano ,fai una telefonata a Iren che te ne da uno nuovo con un nuovo codice e blocca il vecchio con il vecchio codice, semplicissimo. Per lo scambio ti consiglio un bel pennarello indelebile e una bella firma almeno riconosci il tuo.

      Rispondi

    • MARCO

      30 Giugno @ 21.32

      Isa Isa non si allarmi se glielo fregano chiama il numero verde di Iren e lo fa presente e se ne fa consegnare un altro...per quanto riguarda la app è un servizio aggiuntivo per gli utenti per vedere lo stato dei conferimenti. La signora di 85 anni potrà verificare tutto tranquillamente in bolletta.

      Rispondi

      • Filippo Bertozzi

        01 Luglio @ 19.05

        Dopo circa un mese, e quattro svuotamenti mancati, Iren si ricorderà di lei e le invierà una bella multa per sospetto spargimento rifiuti in luogo non autorizzato...

        Rispondi

    • Vercingetorige

      30 Giugno @ 19.34

      SA , ISA , CHE E' UNA BELLA DOMANDA ?

      Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Giugno @ 17.34

    UN PAR DI FROTTOLE ! MANTENENDO LO STESSO NUMERO DI ESPOSIZIONI DI OGGI SI PAGHERA' UN 10 % IN PIU' . Per restare entro i limiti si dovranno diminuire le esposizioni , magari mettendo il proprio sacchettino infame nel bidoncino del vicino , o buttandolo per strada, oppure tenersi più a lungo l' immondizia a fetere in casa. Questo renderà felici quelli che vengono qui a dire che , loro , il "rudo" se lo mangiano e lo trovano buono.

    Rispondi

    • Danilo

      30 Giugno @ 17.54

      Vercingetorige, Folli dice: “quando il sistema sarà a regime varrà come un altro sistema di controllo sui trasgressori: la misurazione degli svuotamenti, infatti, permetterà di segnalare la possibilità di fenomeni di abbandono dei rifiuti e di non utilizzo delle dotazioni corrette”. In pratica il ragionamento di Folli è: “non esponi il residuo, quindi lo butti dove capita”. Mi permetto di dirlo a lei, in quanto questa giunta di incapaci non vedendo il suo bidone non penserà che lei è in vacanza, ma che lei stia facendo il furbetto. E che non le diano pure una multa costringendola poi ad andare all’Iren per dimostrare che lei semplicemente non era a Parma. L’ho buttata un po’ sul ridere, quel che è peggio però che trovano pure degli idioti che difendono questo metodo che fa acqua da tutte le parti. Idioti evidentemente contenti di essere vessati in questo modo.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        30 Giugno @ 19.00

        PENSI , SIGNOR DANILO , che io ho una casettina in Trentino - Alto Adige , dove uso comodamente le isole ecologiche , e dove trascorro una parte dell' anno , potendo salire e scendere quando mi pare. Tornando a Parma mi toccherà produrre un sacco di "rudo" per recuperare il tempo perduto...........E' davvero incredibile quali e quante scemenze riescano a fare i fanatici esaltati , credendo addirittura , nella loro allucinata fantasia , di essere Profeti con la Sacra Missione di indottrinare gli altri. QUESTO SISTEMA , COMUNQUE , E' SOLO UN INFIMO TRUCCHETTO PER AUMENTARE LA BOLLETTA !

        Rispondi

      • Filippo Bertozzi

        30 Giugno @ 18.50

        Voglio proprio vedere quale appiglio giuridico proveranno a trovare per giustificare il presunto abbandono di rifiuti: si ritroveranno una marea di contestazioni e saranno costretti a fare marcia indietro, così come hanno fatto (alla chetichella) con chi ha contestato l'illegittima soppressione in corso d'anno scolastico delle agevolazioni previste dal quoziente Parma. Dilettanti allo sbaraglio.

        Rispondi

        • MARCO

          30 Giugno @ 19.42

          Si allo sbaraglio ma votati dai Parmigiani questa è la democrazia ah bello!! Abbi pazienza, immagino che ne abbia avuta da almeno trent'anni di malgoverno italico e adesso si straccia le vesti per dei cittadini come Lei che ci hanno messo la faccia e non altro come fanno tanti politici.

          Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          30 Giugno @ 20.54

          Non offenda e non confonda la melma con lo stracotto: io le mie promesse e i miei programmi li mantengo. Non faccio l'opposto, fregando gli allocchi che credono alle balle su Facebook...

          Rispondi

  • fortunato

    30 Giugno @ 16.43

    tanto si sa il coltello per il manico ce l' hanno loro. E IO PAGO.

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      02 Luglio @ 03.53

      Questo è il punto: in tutti i servizi, il coltello dalla parte del manico c'è l'ha chi paga, ossia il cliente: i cittadini (o il Comune, se trasliamo il discorso, che però viene complicato dal rapporto malato con Iren, fornitore ma azienda partecipata elargente dividendi). Se, i cittadini per bene contrari a quanto succede, facessero fronte comune sia contro questo indegno sistema di raccolta e tariffazioni, sia contro l'enorme discarica che sta diventando la nostra provincia, sospendendo in blocco i pagamenti della tari, secondo me: a) Parma andrebbe su tutti i media nazionali per qualcosa di inedito, facendo fare una figura di ..... clamorosa a quel contaballe del sindaco e alla sua giunta, costringendo finalmente Grillo a prenderne pubblicamente le distanze; b) comune e Iren sarebbero costrette ad ascoltare i clienti, ossia chi vota e paga tasse e servizi.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera»

PERSONAGGI

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera» Foto

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

1commento

Silvia Olari

musica

Torna Silvia Olari con il nuovo singolo: "Fuori di Testa"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Spaccata nella notte al barino: i ladri se ne vanno con la cassa  (vuota)

furto

Spaccata nella notte al Barino: i ladri se ne vanno con la cassa  Video

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Bocciata la politica che sa solo criticare»

Il personaggio

Spadi, il maturando che dirigerà il Consiglio

Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

FIDENZA

Bagno notturno alla Guatelli: giovani multati

Lutto

Di Camillo, il sorriso sopra il camice

Via Venezia

Devastati gli orti sociali

IL CASO

Omicidio di Alessia, nessun accordo per l'estradizione: Jella processato in Tunisia

Poggio di Sant'Ilario

L'ivoriano temeva di essere lasciato dalla moglie

PARMA

Vento e forte pioggia: danni a Marore e Monticelli, rami in strada in città Foto

Le foto dei lettori (scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video)

2commenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Europa: grave una 16enne

7commenti

Assemblea Upi

Figna al ministro Delrio: "Si trovino le risorse per TiBre, Pontremolese e aeroporto Verdi"  

Bene l'economia di Parma, fiducia delle imprese ai massimi. Delrio promette defiscalizzazione e sostegno al lavoro

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Intervista a Pizzarotti: i nomi della giunta e del nuovo Consiglio

Asessuali

Vivere senza sesso: il documentario della parmigiana Soresini

4commenti

PARMA

Bocconi avvelenati: allerta in Cittadella

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Cinque anni fa vinse Grillo. Questa volta ha vinto lui

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Londra: ragazzo italiano accoltellato a morte

SALERNO

Il braccialetto elettronico non c'è : l'attore Domenico Diele va in carcere

5commenti

SOCIETA'

MALTEMPO

Albero sradicato a Monticelli: la foto di una lettrice

archeologia

Scoperta una piccola Pompei sotto la metro di Roma Gallery Video

SPORT

Moto

Viñales ringrazia Dovizioso: "Grazie per avermi evitato"

2commenti

calcio

I Della Valle pronti a farsia parte: "Fiorentina in vendita"

MOTORI

OPEL

Grandland X, via agli ordini. Si parte da 26 mila euro

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse