10°

20°

Scuola

Strafalcioni da maturità: le "chicche" parmigiane

Strafalcioni da maturità: le "chicche" parmigiane
Ricevi gratis le news
3

Lo sapevate che Freud ha scoperto l'«intestino» anziché l'inconscio? E' uno dei tanti errori da ridere, durante la prova orale della maturità. I prof di Parma ne hanno raccontati tanti: eccoli.

Enrico Gotti

Un bestiario degli strafalcioni dei maturandi. Ogni professore ha le sue «perle». Presidenti e commissari dell’esame di maturità ricordano gli errori più belli ascoltati dagli studenti durante il colloquio.

Il libro di Hitler

«Quest’anno ho sentito dire che il libro scritto da Hitler era il Mein Kraft. Come la marca dei formaggini - racconta un preside di Parma - un’altra volta un candidato, un privatista, ha parlato del “pessimismo comico” di Leopardi. È quello in cui si ride per non piangere, ho aggiunto io. Io cerco sempre di salvare la situazione, vado in soccorso del candidato, un po' come salvate il soldato Ryan».

Le scoperte di Freud

Le reazioni dei professori sono le più disparate, c’è chi ride di fronte ad un errore e chi ha un sussulto. «Stava interrogando la commissaria di filosofia. Chiede: “Cosa ha scoperto Freud?”. Il candidato è indeciso. Allora per aiutarlo gli suggerisco: “in”, “in”, per dire inconscio. Lui fa: “intestino”. È stata una cosa esilarante» racconta un altro preside.

Cosa sono i lupini?

La risposta per evitare la scena muta diventa un boomerang. «La domanda era dove si svolgono i Malavoglia di Verga. La risposta della candidata è stata Avetrana. La sua prof di italiano è svenuta», racconta una docente del Bodoni, che aggiunge un altro ricordo sul tema: «Sempre alla maturità è stato chiesto che cosa erano i lupini. È stato risposto che erano cuccioli di lupo. Ci siamo immaginati la nave carica non di legumi, ma di piccoli lupi».

La tassa sul macinato

«Ce ne sono tante - continua la prof - un commissario di storia chiede al candidato di parlare della tassa sul macinato, e chiede incautamente cosa fosse. Lo stesso risponde: carne tritata». Ricordi indelebili.

«Io ne ho sentita un’altra classica - pesca nei ricordi un professore di matematica e fisica in pensione - l’x agosto di Pascoli. X letto non come dieci, ma proprio come “x”, ripetuto due volte. Abbiamo fatto finta di niente, poi il candidato successivo, apre la pagina e anche lui dice l’“x agosto”. Si vede che era convinzione diffusa. Sempre su Pascoli, un candidato ha spiegato una poesia parlando di travaglio intestinale dell’autore, invece di interiore. E poi alla maturità si scopre che D’Annunzio era un estetista. Non un esteta. L’ho sentito personalmente. Se ne sentono un po' di tutti i colori, un po' è l’emozione. Di strafalcioni ce ne sono tutti i tipi. Nelle prove scritte il poeta Baudelaire diventa il famoso Bodler, quando poi c’è da scrivere Nietzsche è un’impresa. Un altro studente, alla maturità, disse: al tempo del big bang, la nascita dell’universo, “c’era molto caldo e l’aria era irrespirabile”. Non esisteva nessuno che potesse respirare. Ma era comunque irrespirabile».

I fiumi italiani

«Il fu Mattia Pascal? È stato scritto da Pittarello» cala l’asso una professoressa di inglese di Parma, che ne aggiunge un altro: «In Italia i fiumi sono terrontizi». Ma anche il ministero dell’istruzione ha tralasciato spesso errori nelle prove di maturità. Nella prima prova scritta del 2015, ha fatto un doppio scivolone sulla traccia di storia dell’arte, ha scambiato l’immagine del quadro di Matisse «La lettrice in abito viola» con l’immagine del dipinto «La lettrice in bianco e giallo», sbagliando pure l’anno.

Le sviste dal greco e dal latino

Le versioni di latino e greco non sono mai state così divertenti. La professoressa Cristina Arpiani, del liceo classico Romagnosi, ha raccolto i migliori errori nelle traduzioni dei suoi studenti. Lo fa da dieci anni.

Il risultato è un diario con centinaia di pagine di «perle». Una raccolta, un’agenda decennale. Si scopre così che la dea era «legata da un maiale» invece che «legata dal figlio», oppure che la dea era «in catene per mano di un porco».

Ci sono poi le traduzioni atletiche: «gli spartani avevano molte contrazioni» e quelle mediche: «Faccio lusinghe più rimedi alla mia gotta». La frase «perché non ceni secondo i tuoi precetti» si trasforma in «perché non vai a cena dai tuoi precetti?».

Negli scivoloni epici degli alunni del Romagnosi spuntano anche doppi sensi, come ad esempio la frase: «l’arnese ti è più nitido», e anche scenari virili: «nelle battaglie combattevano per lo più i pelosi gladiatori». L’errore deriva dalla parola «pilum», il giavellotto, confuso con il pelo. Da qui la gaffe gemella di un altro studente: «la maggior parte combatteva con i peli e con le spade».

Un alunno del liceo classico ha scritto «i cavalieri baruffi» per tradurre i cavalieri coraggiosi, dando per scontato che chi fa baruffa è impavido.

Ci sono errori in italiano, di grammatica, ma anche soluzioni fantasiose, da teatro bekettiano. Una frase, che la professoressa vorrebbe dare come titolo alla raccolta (se mai ci sarà un libro e un editore) è questa: «gli uccisi aspettarono fuori».

Il passo è da Senofonte, la traduzione giusta è «Alcuni furono fatti entrare, gli altri fuori furono massacrati». Lo studente, invece, ha immaginato una scena diversa, in cui gli uccisi aspettano fuori. E ancora: «ogni mattina soffrivano e puzzavano insieme», è l’errore di un altro liceale.

«Sono tutte vere - spiega la professoressa Arpiani -. Prese in diretta mentre correggo i compiti».

C’è chi ha tradotto Livio così: “pieni di timore che fossero diventati impotenti” invece di dire che erano timorosi di non essere capaci di reagire. «viene sconfitto lo stercoso Pompeo», scrive uno studente, al posto di definire Pompeo vile, malvagio. «per i morti, per voi, la mia pecora».

Frasi solenni d’un tratto cambiano registro: tutto per colpa di uno strafalcione.

«Ho iniziato nell’anno 2002-03, erano frasi simpatiche. Alla fine di ogni ciclo scolastico, regalo gli errori agli studenti, solo quelli della loro classe, e solo con le iniziali» dice la docente di latino e greco. Il libro integrale è stato letto da poche persone. Un florilegio di errori è stato pubblicato quest’anno nell’annuario del Romagnosi, anonimo però. Nell’agenda della professoressa, invece, c’è il nome e il cognome degli autori. «E quando le rivedono - spiega - si fanno delle risate incredibili». e.g.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bichouk

    21 Luglio @ 20.21

    Concordo, una mia collega qualche anno fa mi chiese stupita come mai non trovasse il Giappone tra i paesi dell'Unione europea. Per non parlare della famigerata 'h"messa sempre rigorosamente a casaccio!spesso anche noi prof siamo cattivi maestri. ...basterebbe che insegnassimo ai ragazzi l'amore per il sapere e per la lettura che il grosso sarebbe già fatto!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    21 Luglio @ 17.40

    MOLTO GIUSTA L' OSSERVAZIONE DI "BIFFO" ! Gli strafalcioni degli studenti sono divertenti , ma andate a vedere quelli dei compiti degli aspiranti insegnanti agli Esami di Concorso............

    Rispondi

  • Biffo

    18 Luglio @ 11.36

    Posso garantire che ci cono prof chiarissimi ed esimi, anche fra i miei ex-colleghi, che scrivevano Qual'è, Bizzantino, Sufficente e Soddisfaciente-sulle schede di valutazione quadrimestrali-, e che insegnavano che anche la giraffa è un felino, avendo il pelo maculato, che le vipere inoculano il veleno con la lingua. Un'altra diceva ai suoi alunni che la guerra di Troia, nell'Iliade, narrava i 10 anni di durata della medesima. Una mia ex-alunna, un genio, secondo i genitori, ha scritto, alle Superiori, che le era piaciuta particolarmente una gita all L'ago di Como; è diventata architetto, ed è co parsa anche, con un sorriso a 40 denti, in una foto, qui sulla Gazzetta on-line. Un altro si è laureato in Chimica industriale, e scriveva Piccone e Caccatore, per Piccione e Cacciatore.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Meteo e blocco del traffico

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

Il Mangia come scrivi “De Luca, Righetti, Soneri Gallery

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

castellarquato

Sventato un furto in un salamificio

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

formula uno

Cosa c'è dietro la crisi Ferrari

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

SPORTIVE

Stile e potenza: nuove Porsche 718 Boxster GTS e Cayman GTS