-5°

Droga

«Ecstasy, vi racconto lo sballo»

«Ecstasy, vi racconto lo sballo»
10

Le feste legali e quelle illegali, gli acidi e la chetamina, il locale dove girano le pasticche e quelle notti che bruciano la vita: un ex professionista dello sballo racconta il pianeta ecstasy. E come è uscito dall'inferno.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cambogiano

    29 Luglio @ 13.25

    rendere le droghe leggere monopolio di stato ha am pi risvolti positivi cio non eviterà la commercializzazione illegale di droghe piu pesanti tramite pusher e non impedirà ai piu giovani di rivolgersi ai pusher per ottenere la dose per un paio di spinelli. non vedo pertanto perchè adossare tutte le colpe a questa nuova legge.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      29 Luglio @ 18.36

      NON EVITERA' NEPPURE CHE CONTINUI LA COMMERCIALIZZAZIONE ILLEGALE DELLE DROGHE COSIDDETTE "LEGGERE " , perchè ci saranno restrizioni che continueranno ad essere aggirate attraverso gli spacciatori , e perchè la produzione e la vendita della "cannabis" sono controllate dalla mafia , che ringrazia . Vi ho già fatto l' esempio di Lazarat , la città albanese che vive di produzione di canapa . Il Primario del Pronto Soccorso di Argirocastro dice di ricevere ogni giorno, da Lazarat , diverse persone intossicate ( non è vero che la "canapa" sia innocua ) , ma , purtroppo , ciò non avviene perchè quei poveracci fumino troppi spinelli , ma perchè lavorano per dodici ore al giorno nelle piantagioni senza alcuna protezione. Loro dicono di doverlo fare per forza , non essendoci altro lavoro a Lazarat , ma , quando l' ho fatto presente ad un mio amico albanese , mi ha risposto ridendo : "E perchè non coltivano insalata ? " .

      Rispondi

  • Vercingetorige

    29 Luglio @ 11.31

    Alcuni stralci dall' INCHIESTA SULLA "GAZZETTA" CARTACEA DI OGGI ( per leggerla tutta investire euro 1 e centesimi 30 nell' acquisto del giornale ) : " è sbarcata Amnésia , CANNABIS mischiata all' eroina dagli effetti micidiali e imprevedibili ( uno per tutti la paralisi ) "............."prova ad andare in uno dei piazzali pieni di studenti , una mattina prima della prima campana : hai presente i segnali di fumo degli indiani ? I PIU' GIOVANI SI FANNO LE CANNE , quelli degli ultimi anni roba anche più pesante"............" A tredici anni HO COMINCIATO CON LE CANNE , e poi non mi sono più fermato" .......MA VOI LIBERALIZZATE E LEGALIZZATE PURE , CHE' LA CANNABIS FA BENE ! Vivere intontiti è segno di apertura mentale , gli altri sono bacchettoni !

    Rispondi

    • difretta

      29 Luglio @ 15.35

      un pò di demagogia ci sta sempre nevvero? anche gli alcolizzati avranno iniziato con una birra piccola, perché non probirle? la liberalizzazione permette di evitare che porcherie come questa amnésia finiscano nelle rizla, senza contare il traffico illegale di una pianta che piaccia o non piaccia la gente consuma. se poi si vuole accostare i cannabinoidi alle droghe sintetiche, non si fa che alimentare allarmismo ed ignoranza con il solito qualunquismo da benpensanti. non c'è bisogno di essere aperti di mente, basta conoscere l'argomento quel tanto che basta per fare valutazioni assennate.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        29 Luglio @ 18.20

        ED E' QUELLO CHE TU NON HAI ! Piaccia o non piaccia la gente consuma anche alcool e tabacco . Li incoraggiamo ? Preferisco la demagogia dei benpensanti agli spropositi di chi non pensa , sacrificando la sua materia grigia agli "sballi" .

        Rispondi

        • difretta

          29 Luglio @ 19.47

          limpida dimostrazione di superficialità, più interessato a pigiar tasti che a leggere, informarsi e confrontarsi.. cos'è che non avrei? il bello è che secondo i luoghi comuni, dovrei essere io "sballato" a rispondere a vanvera con toni fuori luogo, e invece quello "fuori" sembri tu, data la pochezza dei tuoi interventi. poi magari invece dell'albania - con tutto il rispetto! - prendiamo ad esempio paesi un pochettino più attrezzati, vedi usa (california).

          Rispondi

        • Vercingetorige

          30 Luglio @ 12.09

          QUELLO CHE TU NON HAI E' UN' ADEGUATA ESPERIENZA ED UN' ADEGUATA PREPARAZIONE IN MATERIA DI STUPEFACENTI . Io ho cominciato ad occuparmi del problema , prima che esistessero i "tasti" che tu pigi , perchè, all' epoca , i "personal computer" non erano ancora d' uso comune. Ho conosciuto i primi , storici , tossicomani di Parma . Alcuni erano spacciatori , eppure ci parlavo volentieri , perchè , spesso , erano intelligenti , se non , addirittura , simpatici . Mia moglie ricorda ancora quella volta che la portai a cena con un noto spacciatore pregiudicato . Ricordo quello che voleva che il SERT gli finanziasse un banchetto per vendere libri usati in mezzo alla strada . Ho visto la sua lapide , per caso , facendo una visita alla Villetta , e m' è dispiaciuto tanto . Tu non sei affatto un esperto in stupefacenti , sei uno stonato e basta ! In California l' "erba" la vende la mafia messicana , e , siccome per l'acquisto in farmacia , ci vuole la ricetta , ci sono medici che le vendono.

          Rispondi

        • difretta

          30 Luglio @ 15.28

          di nuovo, dal suo intervento s'intuisce solo l'incapacità di confrontarsi civilmente ed esprimersi con educazione, motivo per cui dopo questo post non intendo rispondere di nuovo. in primo luogo, l'anzianità non le conferisce alcun diploma, non in ambito medico, non di elargire giudizi su chi non conosce. e poi, quale sarebbe il punto di questo aneddoto? mi perdoni il sarcasmo, ma a parte voler sottolineare il suo grande senso di civiltà nel considerare "i tossici" alla stregua di esseri umani, capaci di essere intelligenti o addirittura simpatici.. cosa voleva dire? della california piuttosto si può parlare del problema dell'impatto ambientale delle piantagioni, scrivere "mafia messicana" è il solito qualunquismo generato dall'ignoranza. per attenerci al minimo, la depenalizzazione non risolverà nulla, ma limita fortemente il traffico illegale, fa si che vi siano controlli sulle sostanze consumate, genera un profitto per lo stato e riduce il sovraffollamento delle carceri.

          Rispondi

    • salamandra

      29 Luglio @ 13.51

      Mi sembra che la cannabis sia un prodotto di facilissima reperibilità a dispetto di divieti vari. Ha senso questa situazione? O diamo un giro di vite o liberalizziamo.

      Rispondi

    • Fabio

      29 Luglio @ 12.48

      so che per molti miei concittadini lo è, ma la Gazzetta di Parma non è nè la bibbia nè una rivista scientifica ma un quotidiano di una piccola città con annessi e connessi quindi non prenderei tutto ciò che vi è scritto come VERITA' ASSOLUTA

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, la decisione è ufficiale: "Mi ricandido". Il video-annuncio. E Dall'Olio si ritira dalle primarie: "Sostengo Scarpa"

10commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

6commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

si scava ancora

Rigopiano: si cercano tracce dei cellulari, è corsa contro il tempo

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto