Fidenza

A 26 anni pilota di elicotteri militari

A 26 anni pilota di elicotteri militari
Ricevi gratis le news
1

Il 26enne Simone Lobina, tenente dell'esercito, fidentino, si racconta alla Gazzetta

Alessandro Merlini

Librarsi in volo raggiungendo i 5 km di altezza, oppure a pochi metri dal suolo ad una velocità di 150 km/h, guardando il mondo da una prospettiva che fa assumere alle cose nuovi significati. «Sbagliare anche solo di un centimetro fa la differenza. Vuol dire non tornare a casa».

A parlare è il tenente dell’Esercito italiano Simone Lobina che il 10 luglio scorso ha brillantemente conseguito il brevetto di pilota osservatore elicotteri (il gergo militare dell’esercito per definire i piloti).

Simone, 26enne fidentino, è conscio dei rischi che si corrono in volo o in un eventuale impiego all’estero ma «so che l’addestramento e i valori su cui è incentrata la mia carriera riducono notevolmente il pericolo. Non ho mai avuto paura di volare, anzi: era il mio sogno fin da quando ero bambino. In tutto il mio percorso ho avuto solo paura di non avere le capacità per riuscire a realizzarlo».

Prima di volare nel cielo, di «strada» a terra ne ha fatta: a cominciare dal diploma al liceo Scientifico di Fidenza, poi per 2 anni l’Accademia militare di Modena dove ha frequentato il 189° «Corso Orgoglio».

«Sono partito con l’idea che l’Accademia potesse darmi, come percorso formativo, una serie di competenze che non mi avrebbe dato un’università normale. Ero attratto da una serie di valori: patria, coraggio, lealtà, spirito di appartenenza e di gruppo. Capisaldi che non ti possono essere insegnati e l’Accademia è un luogo che aiuta a consolidarli e a spingerti oltre i tuoi limiti».

Dimenticatevi la colazione al bar: sveglia alle 6.30 e operativi in giacca e cravatta in soli 8 minuti, con barba rasata e letto rifatto al dettaglio.

Durante la giornata lezioni universitarie alternate all’attività fisica: judo, equitazione, tiro sportivo, nuoto e tanti altri sport.

A letto alle 10, sabato e domenica compresi. Il primo grado della carriera da ufficiale (sottotenente) lo consegue a Torino durante i 3 anni della «Scuola di applicazione» e là sostiene anche il concorso interno per poter iniziare il corso da allievo pilota.

Tra le varie prove che affronta figurano: sopravvivenza in acqua, resistenza fisica, simulazione di volo e l’acquisizione di molte conoscenze tecniche. Nel 2012 si laurea a pieni voti con la tesi «La conoscenza dell’esercito nei ragazzi di quinta superiore» e, seguendo un percorso parallelo agli studi universitari, diventa tenente.

Nonostante quello che potreste pensare, a questo punto il suo percorso è ben lontano dalla conclusione: si reca infatti a Viterbo, presso il «Centro addestrativo aviazione esercito – Corso Orione», dove apprende i rudimenti teorici del volo e è messo a dura prova con un corso di sopravvivenza di 21 giorni. Un passo necessario per apprendere le tecniche da utilizzare in caso di abbattimento nemico (prigionia, interrogatori, fuga e sopravvivenza) e passaggio fondamentale per poi essere inviato a Frosinone, presso il «72° Stormo», per conseguire il brevetto militare pilota elicotteri.

Conclusa questa fase rientra al Centro Addestrativo Aviazione Esercito per completare la formazione di impiego e tattica e conseguire finalmente il brevetto di pilota dell’Esercito.

Lobina si guarda indietro e non capisce chi sostiene che l’esercito sia un sinonimo di violenza: «E’ un modo antiquato di intendere lo strumento militare. Se pensate agli scenari moderni, sia in Italia che in ambienti internazionali, vi accorgerete che gli interventi sono sempre stati volti a un aiuto delle popolazioni locali. Questa è la strada che ho scelto: far del bene agli altri, a me, al mio Paese, a una terra straniera. Sono fortunato, ogni volta torno a casa con esperienze uniche da poter raccontare».

Al momento è in attesa dell’assegnazione a un reggimento e a un aeromobile. Tra gli elicotteri che Simone potrebbe pilotare c’è anche il modello «A129 Mangusta», tra i più tecnologicamente avanzati del mondo.

Davanti a lui un futuro brillante dunque che non gli fa però dimenticare quello che ha lasciato lungo il suo percorso.

Nel 2014 un suo compagno, e soprattutto amico, perde la vita durante l’addestramento al volo tattico a Viterbo.

Simone ovviamente non ne parla mai volentieri ma sulla grave perdita aggiunge: «E’ stata motivo di una maggior attenzione e ha sottolineato che il nostro mestiere non è un film».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PEPOMAN

    30 Luglio @ 10.35

    COMPLIMENTI LO AVREI FATTO ANCHE IO...MA UNA SERIE DI TANTE COSE NON ME LO HA PERMESSO...FORSE ERANO ALTRI TEMPI

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

IL CASO

Colf estorce 3.000 euro all'ex datore di lavoro. E patteggia 3 anni

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

PALLAVOLO A/2

Gibertini: «Il mio tris in Coppa Italia»

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

Allarme

In dieci anni 166 medici in pensione

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

METEO

Ondata di gelo: il Burian siberiano verso l'Italia

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat