Fidenza

A 26 anni pilota di elicotteri militari

A 26 anni pilota di elicotteri militari
Ricevi gratis le news
1

Il 26enne Simone Lobina, tenente dell'esercito, fidentino, si racconta alla Gazzetta

Alessandro Merlini

Librarsi in volo raggiungendo i 5 km di altezza, oppure a pochi metri dal suolo ad una velocità di 150 km/h, guardando il mondo da una prospettiva che fa assumere alle cose nuovi significati. «Sbagliare anche solo di un centimetro fa la differenza. Vuol dire non tornare a casa».

A parlare è il tenente dell’Esercito italiano Simone Lobina che il 10 luglio scorso ha brillantemente conseguito il brevetto di pilota osservatore elicotteri (il gergo militare dell’esercito per definire i piloti).

Simone, 26enne fidentino, è conscio dei rischi che si corrono in volo o in un eventuale impiego all’estero ma «so che l’addestramento e i valori su cui è incentrata la mia carriera riducono notevolmente il pericolo. Non ho mai avuto paura di volare, anzi: era il mio sogno fin da quando ero bambino. In tutto il mio percorso ho avuto solo paura di non avere le capacità per riuscire a realizzarlo».

Prima di volare nel cielo, di «strada» a terra ne ha fatta: a cominciare dal diploma al liceo Scientifico di Fidenza, poi per 2 anni l’Accademia militare di Modena dove ha frequentato il 189° «Corso Orgoglio».

«Sono partito con l’idea che l’Accademia potesse darmi, come percorso formativo, una serie di competenze che non mi avrebbe dato un’università normale. Ero attratto da una serie di valori: patria, coraggio, lealtà, spirito di appartenenza e di gruppo. Capisaldi che non ti possono essere insegnati e l’Accademia è un luogo che aiuta a consolidarli e a spingerti oltre i tuoi limiti».

Dimenticatevi la colazione al bar: sveglia alle 6.30 e operativi in giacca e cravatta in soli 8 minuti, con barba rasata e letto rifatto al dettaglio.

Durante la giornata lezioni universitarie alternate all’attività fisica: judo, equitazione, tiro sportivo, nuoto e tanti altri sport.

A letto alle 10, sabato e domenica compresi. Il primo grado della carriera da ufficiale (sottotenente) lo consegue a Torino durante i 3 anni della «Scuola di applicazione» e là sostiene anche il concorso interno per poter iniziare il corso da allievo pilota.

Tra le varie prove che affronta figurano: sopravvivenza in acqua, resistenza fisica, simulazione di volo e l’acquisizione di molte conoscenze tecniche. Nel 2012 si laurea a pieni voti con la tesi «La conoscenza dell’esercito nei ragazzi di quinta superiore» e, seguendo un percorso parallelo agli studi universitari, diventa tenente.

Nonostante quello che potreste pensare, a questo punto il suo percorso è ben lontano dalla conclusione: si reca infatti a Viterbo, presso il «Centro addestrativo aviazione esercito – Corso Orione», dove apprende i rudimenti teorici del volo e è messo a dura prova con un corso di sopravvivenza di 21 giorni. Un passo necessario per apprendere le tecniche da utilizzare in caso di abbattimento nemico (prigionia, interrogatori, fuga e sopravvivenza) e passaggio fondamentale per poi essere inviato a Frosinone, presso il «72° Stormo», per conseguire il brevetto militare pilota elicotteri.

Conclusa questa fase rientra al Centro Addestrativo Aviazione Esercito per completare la formazione di impiego e tattica e conseguire finalmente il brevetto di pilota dell’Esercito.

Lobina si guarda indietro e non capisce chi sostiene che l’esercito sia un sinonimo di violenza: «E’ un modo antiquato di intendere lo strumento militare. Se pensate agli scenari moderni, sia in Italia che in ambienti internazionali, vi accorgerete che gli interventi sono sempre stati volti a un aiuto delle popolazioni locali. Questa è la strada che ho scelto: far del bene agli altri, a me, al mio Paese, a una terra straniera. Sono fortunato, ogni volta torno a casa con esperienze uniche da poter raccontare».

Al momento è in attesa dell’assegnazione a un reggimento e a un aeromobile. Tra gli elicotteri che Simone potrebbe pilotare c’è anche il modello «A129 Mangusta», tra i più tecnologicamente avanzati del mondo.

Davanti a lui un futuro brillante dunque che non gli fa però dimenticare quello che ha lasciato lungo il suo percorso.

Nel 2014 un suo compagno, e soprattutto amico, perde la vita durante l’addestramento al volo tattico a Viterbo.

Simone ovviamente non ne parla mai volentieri ma sulla grave perdita aggiunge: «E’ stata motivo di una maggior attenzione e ha sottolineato che il nostro mestiere non è un film».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • PEPOMAN

    30 Luglio @ 10.35

    COMPLIMENTI LO AVREI FATTO ANCHE IO...MA UNA SERIE DI TANTE COSE NON ME LO HA PERMESSO...FORSE ERANO ALTRI TEMPI

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS